24 Aprile 2018

Il potere in politica: come sta cambiando e chi lo gestisce?

scritto da

    Qualche tempo fa un mio contatto su Facebook cità una frase di Giovanni Spadolini (presidente del consiglio tra il 1981 e il 1982, per i più giovani) e commentò: quando parlava lui c'era sempre da imparare. Che fosse in politica, in finanza o nell'imprenditoria, le figure che si incontravano nelle pagine dei giornali di un paio di decenni fa erano "autorevoli", incutevano "rispetto", se non altro per i contenuti del dibattivo, la visione del futuro, le strategie, l'eloquio. Si stava meglio? Non loso. Ma a me manca ascoltare qualcuno da cui imparare, che mi faccia riflettere, che mi ispiri una visione del nostro futuro...

20 Aprile 2018

Perché il potere femminile non è (ancora) sexy

scritto da

    In questi giorni sto lavorando sul concetto di “potere”. Lo cerco nei libri, negli articoli di giornale, nelle ricerche scientifiche… ma anche per la strada, nelle immagini, nei film. Spesso durante i workshop chiedo ai manager: “chi ha il potere”? Le risposte spaziano dai capi di stato alle persone economicamente influenti alle rock star ai calciatori. Il potere sembra essere un misto di “valore economico dell’immagine”, dimensione dell’influenza e capacità di decidere per gli altri – o meglio “sugli” altri. Poi domando a loro se pensano di avere potere. E’ una domanda inaspettata per molti,...

30 Marzo 2018

Care ragazze, io “non ce l’ho fatta”, e vi spiego perché

scritto da

    Si sente sempre più parlare di donne: sui media, nei convegni e sui social. L’ondata è quasi travolgente: la questione sembra aver raggiunto la dimensione di “massa critica” e straborda in ogni settore: si contano le donne in politica, si assegnano le prime poltrone “importanti”, ci si annotano le promesse non mantenute, le copertine delle riviste sono piene di role model, fioriscono liste di esperte per ogni materia e professione. Donne intorno ai 40 anni che si sono guadagnate carriere luminose, donne che “ce l’hanno fatta”. Nonostante l’enorme impegno di conquistarla, quella poltrona, e poi di...

23 Marzo 2018

Elena Ferrante dalla parte delle donne, anche quelle... cattive

scritto da

    Da qualche mese, Elena Ferrante (pseudonimo usato da Anita Raja) tiene una rubrica settimanale sul Guardian. Racconta l’Italia, ma anche, e con decisione, il punto di vista femminile. L’ultimo articolo ha ricevuto decine di commenti critici dai lettori britannici, tra cui la domanda: “Forse sarà così in Italia? Non da noi!”. Che cosa ha suscitato tanta indignazione? In cinque brevissimi paragrafi, Ferrante ha scolpito nella pietra la condizione femminile (in Italia? Forse, ma non solo), senza preoccuparsi di smussare gli angoli. Se potessi incontrarla, vorrei dirle che capisco come un linguaggio così netto abbia...

16 Marzo 2018

Donne e potere: perché il denaro non basta

scritto da

    Bill e Melinda Gates hanno da poco annunciato che la loro fondazione investirà 170 milioni di dollari per “aiutare le donne ad esercitare un potere economico”. La notizia è un’epifania perché, per quanto potesse sembrare ovvio che è meglio insegnare a pescare alle persone piuttosto che rifornirle continuamente di pesce: buona parte dei fondi filantropici dedicati alle donne fino ad oggi si dedicavano a “curarne” le sofferenze piuttosto che a renderle artefici del proprio destino. Il microcredito, con la sua ineffabile logica economica, aveva cominciato a tracciare una strada differente: le microimprese create...

17 Marzo 2017

Visione, leadership e strategia. Le carte messe in capo dalle manager premiate da Aldai

scritto da

La presenza di oltre il 50% di uomini tra il pubblico della cerimonia del Premio “Merito e Talento 2017” - l’iniziativa lanciata cinque anni da Paola Poli, coordinatrice del Gruppo Minerva di Aldai-Federmanager - che si è svolta ieri sera (15 marzo) a Palazzo Marino, è un buon segno. Non è stato così nelle edizioni precedenti, frequentate soprattutto da donne interessate ad ascoltare e condividere un riconoscimento importante, l’unico dedicato esclusivamente alle manager del settore industria in Lombardia, che si sono distinte nella loro carriera. E’ bene ricordare che quando si parla di Aldai ci stiamo riferendo alla...

14 Novembre 2016

Donne e potere: una relazione tormentata

scritto da

Come sono le stanze dei bottoni quando togliete gli uomini? Vuote. Lo mostra la campagna di sensibilizzazione #morewomen fatta nel 2015 dalla rivista Elle UK. In un video composto da alcune foto istituzionali gli uomini vengono cancellati usando photoshop. Un clic e di colpo set televisivi, sale riunioni e seggi si svuotano. https://m.youtube.com/watch?v=GEKo22ryWxM La politica è uno dei campi in cui la discriminazione è più vistosa: l'impegno politico femminile nelle istituzioni nell'Unione Europea è in media del 27%. In Italia con la presente legislazione la situazione del Parlamento è migliorata. Siamo al 30,1% ma fino a due...

19 Settembre 2016

La leadership partecipativa sta davvero scalzando la leadership direttiva?

scritto da

Conversare con Luisa Pogliana, autrice di tre libri “irriverenti” sul management, è un toccasana, una ventata di freschezza che farebbe bene a tutti i manager. Il suo ultimo lavoro, dal titolo Esplorare i confini. Pratiche di donne che cambiano le aziende (in uscita il prossimo 20 settembre per Guerini Next), è un libro potente. E non è un libro femminista: è un lavoro che spiega in maniera molto chiara il valore innovativo per le aziende del pensiero differente delle donne in ruoli decisionali, che nasce dal loro rapporto con il potere. Differente, appunto, da quello maschile. E lo fa senza appellarsi a teorie o modelli...

17 Marzo 2016

Donne nei cda? Questione di Eva contro Eva

scritto da

Su Netflix ci sono due serie sul narcotrafficante colombiano Pablo Escobar. La prima, Narcos, più plastificata, all’americana quindi piena di manipolazioni mediatico-storiche, la seconda, Pablo Escobar - El patron del mal, pur essendo piena di ingenuità e cadute melodrammatiche proprie delle telenovelas sudamericane, ha una freschezza e una verità molto più profonde. In particolare quest’ultima non manca nel raccontare un rapporto fondamentale per la comprensione del protagonista: il rapporto con la madre. La mamma di Pablo Escobar ricopre un ruolo fondamentale nelle scelte del figlio, è la mandante silente e nascosta di tutta...

10 Marzo 2016

Basta scimmiottare i maschi, il potere può essere femminile

scritto da

Qualche giorno fa ho incontrato una donna manager di una delle più importanti aziende italiane. Nell’incontro mi sono scoperta a notare il potere di questa donna riflesso nei suoi collaboratori maschi e più in generale in tutti gli ospiti presenti. La donna in questione aveva una gestione un poco “nera” del potere, articolata in piccole follie calcolate che lasciavano intravedere un sottobosco basato su strategie ricattatorie. Il suo stile mi è parso del tutto simile al tanto vituperato sistema maschile con, in più, quel genere di cinismo e cattiveria a cui i maschi raramente si spingono. In effetti, nella battaglia...