13 Settembre 2017

Ma c'è davvero di che gioire per l'occupazione femminile al 49,1%?

scritto da

    Il dato sull'occupazione femminile è da record. Eppure c'è poco da festeggiare. "L'occupazione femminile è cresciuta di 1,6 punti percentuali rispetto al 2008. Ma  dobbiamo gioire del fatto che siamo ancora sotto la soglia del al 50% del totale e che abbiamo un gap enorme rispetto ad altri paesi europei?" sottolinea la statista Linda Laura Sabbadini, proseguendo poi: "Dobbiamo guardare i numeri e cercare di capire cosa sta succedendo. Siamo in una fase importante di ripresa, che però si è stabilizzata e ha un'intensità bassa. Il Pil italiano è ancora 6 punti sotto il 2008, mentre il Pil dell'Eurozona è già tornato...

07 Giugno 2017

Chi sceglie queste cinque professioni dorme meglio

scritto da

L'ho sempre sostenuto, che il detto "chi dorme non piglia pesci" era sbagliato. Chi dorme produce di più: secondo i Centres for disease control and prevention americani, se tutti quelli che in media dormono sei ore per notte improvvisamente ne dormissero almeno sette, il Pil degli Stati Uniti guadagnerebbe 226 miliardi di dollari. Altro che una manovra finanziaria: ce ne sarebbe abbastanza per cancellare la parola povertà da tutti gli Stati dell'Unione. Sono e sarò sempre una sostenitrice del riposo libero. Tutte le mattine mi alzo chiedendomi se il rendimento scolastico degli alunni italiani non migliorerebbe sensibilmente,...

04 Aprile 2017

Happiness @Work, la nuova via per le aziende che vogliono crescere

scritto da

Non ho mai sentito nessuno che dicesse “Thank God, it’s Monday”. Addirittura nel mondo anglosassone esiste l’espressione “Blue Monday” che è il lunedì più triste dell’anno. Invece quando arriva venerdì sembra che tutti siano più felici in attesa del weekend. Lavoro e felicità è un binomio possibile? La felicità è un tema antichissimo, ma solo recentemente ha iniziato ad essere valutato anche in ambito economico quale indicatore reale di benessere. Infatti sta crescendo la consapevolezza dell’inadeguatezza degli indicatori classici, troppo sbilanciati sui fattori economici. E stanno iniziando a nascere...

17 Novembre 2016

Franca Audisio: "Fare impresa vuol dire fare politica"

scritto da

Da un’elegante signora agée torinese, imprenditrice di prestigio, nominata Cavaliere del lavoro nel 2014, non ti aspetteresti parole così dirompenti. Eppure, Franca Audisio Rangoni, presidente della Dual Sanitaly, non ha peli sulla lingua: «Sono d’accordo con chi sostiene che la Clinton non ha conquistato il popolo americano, e in particolar modo le donne, anche perché ha privilegiato l’aggressività rispetto alla femminilità. Dobbiamo ricordarci che noi donne abbiamo una visione diversa del mondo e non vinceremo mai cercando di adeguarla all’ottica maschile». Lei ne sa qualcosa. L’azienda che dirige, fondata dal padre nel...

11 Novembre 2016

Ubs: 12 mila miliardi di dollari di Pil mondiale, se solo le donne lavorassero!

scritto da

Che sia una questione economica, non c’è più dubbio ormai da anni. Ora resta da capire a quanto ammonti il contributo che le donne possono dare all’economia mondiale con il loro lavoro. A livello globale solo una donna su due lavora in modo retribuito, contro il 75% degli uomini. Se la percentuale di donne al lavoro salisse ai livelli dell’occupazione maschile il Pil mondiale avrebbe un balzo di 12 mila miliardi di dollari. Il dato è ripreso dal report di Ubs “Women as a force for economic change”, che analizza la miriade di dati diffusi da diverse istituzioni in tema di lavoro, educazione, carriera. Ma aumentare...

09 Marzo 2016

Non credete alla favola dei figli che nascono con un debito di 35mila euro

scritto da

Ormai da tempo, e da più fonti, si sente spesso dire che ogni italiano ha un debito di 35mila euro. Per la stessa logica, ogni nuovo nato eredita questo pesante fardello, una sorta di peccato originale. Al primo respiro, se fosse cosciente, saprebbe che è già in debito di 35mila euro con lo Stato. In realtà, si tratta di una favoletta bella e buona, peraltro con venature horror, che cercherò in questo post di smentire, provando a tranquillizzare i genitori italiani. Partiamo innanzi tutto dal dato: 35mila euro. Come si ottiene? Molto semplicemente dividendo l'ammontare del debito pubblico nominale italiano (2.100 miliardi) per la...

07 Marzo 2016

Pierdicchi: la classe dirigente venga scelta per merito

scritto da

Riforme istituzionali, meritocrazia, ricambio della classe dirigente. Maria Pierdicchi, consigliere delle quattro banche salvate dalla bancarotta (Banca Marche, Banca Etruria, CariFe e CariChieti) e ex numero uno di Standard & Poor's Italia, ha le idee chiare sulla via che dovrebbe prendere il Paese per arrivare a competere a livello globale. Oltre all'impegno in ambito finanziario, Pierdicchi ha anche un'osservatorio privilegiato su industria e no profit: siede nei board di Luxottica e S&P Ratings Services ed è membro dei consigli di Fondazione San Carlo e American Chamber of Commerce. In base a quanto stai vivendo professionalmente...