23 Marzo 2017

Un buon mentor può fare la differenza nella carriera professionale

scritto da

La fase storica non è certo delle migliori per chi è sulle tracce del proprio cammino professionale. Ma, in fondo, per chi non è alla ricerca “solo” di un’occupazione quanto piuttosto dell’incontro tra la propria vocazione, supportata dalla necessarie conoscenze e dalle competenze che si acquisiscono via via, e le opportunità non è mai stato facile. Il problema non sta tanto nella transizione verso la quarta rivoluzione industriale o nell’oggettivo mismatch del mercato del lavoro italiano, ma in quella conoscenza di sé e dei propri talenti così trascurata nella nostra società, a partire dal sistema educativo. Ecco...

17 Marzo 2017

Visione, leadership e strategia. Le carte messe in capo dalle manager premiate da Aldai

scritto da

La presenza di oltre il 50% di uomini tra il pubblico della cerimonia del Premio “Merito e Talento 2017” - l’iniziativa lanciata cinque anni da Paola Poli, coordinatrice del Gruppo Minerva di Aldai-Federmanager - che si è svolta ieri sera (15 marzo) a Palazzo Marino, è un buon segno. Non è stato così nelle edizioni precedenti, frequentate soprattutto da donne interessate ad ascoltare e condividere un riconoscimento importante, l’unico dedicato esclusivamente alle manager del settore industria in Lombardia, che si sono distinte nella loro carriera. E’ bene ricordare che quando si parla di Aldai ci stiamo riferendo alla...

12 Dicembre 2016

Quando a riconoscere la paternità sono le aziende

scritto da

Due settimane di paternità. La proposta di legge, a firma Titti Di Salvo alla Camera e Valeria Fedeli al Senato, è arenata, mentre in altri paesi europei, come l'Irlanda, è già realtà. Con la legge di Stabilità il singolo giorno di paternità raddoppierà nel 2017, che diventeranno poi quattro, sempre obbligatori, nel 2018 (più uno facoltativo). Ma mentre la normativa segue il suo lento corso, le aziende, sopratttutto le multinazionali, anticipano i tempi e alcune già da anni riconoscono ai neo padri un congedo pagato spesso al 100%. A livello internazionale gli esempi non mancano e vanno da esempi di eccellenza come Netflix,...

14 Marzo 2016

Da Google a Facebook, la battaglia per conquistare i migliori talenti. Chi la vince fra i big?

scritto da

Negli Avengers la quota rosa è la Vedova Nera. Il solo fatto che sia nel gruppo non fa porre il problema della diversità. Stessa logica nei meeting delle tech company: se c'è almeno una donna nella stanza si tira un sospiro di sollievo, si è oltre la soglia minima. Soglia stabilita attorno al 30% nelle aziende. Un livello, peraltro, basso, se si considera che negli States le donne sono il 59% della forza lavoro e il 53% della popolazione. Eppure nelle big del settore tech si fatica anche solo a raggiungere il 20% per le professioni più tecniche. I grandi gruppi hanno iniziato a rendere noti i dati relativi allo spaccato di genere....

01 Marzo 2016

Smart working in Microsoft

scritto da

Microsoft del lavoro agile è specialista anche per la tutta la strumentazione tecnologica che è il suo core business. Ma il colosso americano come interpreta lo smart working in Italia? "In breve lo smart working - ci spiega Pino Mercuri, direttore delle risorse umane di Microsoft Italia - permette a tutti, grazie alla tecnologia più innovativa, di lavorare ovunque, con tempi che favoriscono la conciliazione tra impegni professionali e vita privata, il tutto a beneficio della produttività". Cos'è per te lo smart working?  Lo smart working è una nuova organizzazione del lavoro più attenta alla persona e alle sue esigenze...

29 Febbraio 2016

Sandra Mori (Coca Cola): "Investiamo sui giovani per dare un'opportunità all'Italia"

scritto da

“La visione sul futuro a breve dell’Europa non è positiva. E’ un continente che invecchia e dal punto di vista di una multinazionale come la nostra questo è un fattore negativo determinante perché ha un impatto su politica, economia, innovazione”. Sandra Mori, italiana anzi toscana, ha sempre lavorato in aziende americane, oggi è general counsel Europe Coca Cola Company e guarda all’Europa con una visuale da Oltreoceano. Schietta, diretta e colorita, Mori non usa parafrasi: “Nell’Est Europa è diverso. Lì i vertici delle aziende e i leader politici sono giovani, perché è venuta a mancare una generazione a causa delle...