01 Giugno 2017

Mentoring: le nuove generazioni ci insegnano

scritto da

Quando Ulisse parte per Troia, affida il figlio Telemaco a Mentore, suo fidato amico. Il ruolo di Mentore è di consigliare e soprattutto incoraggiare il giovane Telemaco. Omero nell’Odissea racconta con grande semplicità una metodologia formativa molto potente: il mentoring. Oggi questa funzione di consiglio, guida e incoraggiamento non è più solo nelle mani degli anziani o dei più adulti, che dalla loro hanno l'esperienza. Su alcuni temi sono i giovani, i Millenials e la Generazione Z ad avere qualcosa da insegnare. Nella mitologia, non è un caso che la Dea Atena scelga spesso di vestire le sembianze di Mentore per aiutare...

24 Aprile 2017

L'ambizione sotto i 30 anni ci accomuna, cosa cambia poi?

scritto da

"Voglio diventare partner del mio studio". Laurea cum lode, bilingue, intership a Londra durante le estati dell'Univerisità. Un curriculum di tutto rispetto per Francesca, 26 anni, che già da due anni lavora in uno degli studi legali più importanti di Milano. E le sue ambizioni sono commisurate alle competenze che ha maturato finora. "Voglio guidare la divisione italiana di una multinazionale" le fa eco Luca, stessa età e cv simile. E per entrambi il programma di un master nel giro del prossimo biennio. Nessuna sorpresa: le ambizioni degli under 30 sono le stesse, siano essi uomini o donne. Se hanno delle carte da giocarsi non si...

17 Febbraio 2017

Il senso dell'Industria 4.0 per il futuro delle persone

scritto da

Parlare di industria 4.0 a una platea di imprenditori significa mettere in conto diverse reazioni. C’è chi la coglie come una opportunità. Chi ha compreso che oggi, per l’Italia, rappresenta una vera e propria necessità. Chi ha già intrapreso un percorso di automatizzazione e interconnessione della produzione industriale, che magari è coinciso con il passaggio generazionale. E poi sì, c’è anche chi in qualche modo resiste al cambiamento, ed è soprattutto a questi ultimi che è rivolta una capillare attività di comunicazione per aumentare il livello di consapevolezza delle trasformazioni con cui oggi è inevitabile...

09 Febbraio 2017

Studenti e Atleti? La formazione scolastica è un gioco di squadra

scritto da

Nell’anno scolastico che ha visto l’avvio del programma sperimentale previsto dalla legge Buona Scuola a sostegno degli studenti-atleti di alto livello che frequentano le scuole secondarie di II grado, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha presentato i primi dati relativi alla nuova proposta didattica. Al momento sono 415 le studentesse e gli studenti coinvolti, 187 gli istituti distribuiti in 17 regioni con una maggiore concentrazione in Lombardia (23%), Lazio (18%) e Piemonte (11%), 45 le discipline sportive rappresentate suddivise in 37 federazioni: calcio (96 studenti), nuoto (49), atletica leggera...

01 Dicembre 2016

Quando il calcio non è solo un gioco ma formazione alla base di un lavoro qualificato

scritto da

Cos’è un’Academy? La risposta non è sempre univoca. All’estero, con Academy, si intendono luoghi dove i ragazzi la mattina vanno a scuola e il pomeriggio giocano a calcio. In Italia, invece, le Academy sono diventate, per lo più, solo scuole calcio. Da questa apparentemente banale riflessione è partita l’iniziativa dell’asd Academy Bari che, quattro anni fa, ha cominciato una sperimentazione che si è concretizzata nell’attuale anno scolastico, attraverso un accordo di programma con l’Istituto Statale  di Istruzione Superiore Archimede di Napoli e l’asd Real Casarea. Ne è nata la prima classe-college del corso di...

01 Novembre 2016

I neet (giovani non occupati e non scolarizzati) valgono mille miliardi di dollari

scritto da

Un potenziale slancio economico di oltre mille miliardi di dollari. Tanto vale la riduzione del numero di giovani non occupati, non scolarizzati o non coinvolti in programmi in formazione professionale (NEET) ai livelli attuali della Germania. L'Italia, poi, è  tra i paesi con il potenziale maggiore: pari all’8-9% del Pil. I dati emergono dallo studio Young Workers Index di PwC, che analizza i livelli di istruzione, occupazione e formazione professionale dei giovani di 15-25 anni in 35 paesi OCSE Nella classifica generale l'Europa non se la cava affatto male a occupa i vertici della classifica grazie a Svizzera, Germania ed...