14 Dicembre 2017

Parità di genere: in questi anni è stata segnata una strada su cui proseguire nel futuro

scritto da

    Sta per giungere al termine una legislatura in cui grazie alle donne e agli uomini del Pd sono state fatte scelte di fondo strutturali per favorire la democrazia paritaria a 360 gradi e portare a valore per tutto il Paese le differenze di genere. Molto c’è ancora da fare, in particolare sull’occupazione femminile, sui provvedimenti per garantire la conciliazione tra vita professionale e familiare, sulle norme relative al congedo di paternità per favorire una genitorialità realmente condivisa. Ma va riconosciuto che in questi anni abbiamo fatto vivere concretamente un'azione e una cultura politica basate sul principio...

13 Dicembre 2017

Raddoppiato in 50 anni il tempo passato con i figli, ma forse non è una buona notizia

scritto da

    Qualche settimana fa ho conosciuto un'alta dirigente di un gruppo finanziario italiano che mi ha amabilmente sfottuto perché le confidato le mie aspettative di conciliazione fra lavoro e cura di mia figlia. Dicevo che il tempo dei genitori è una un tessuto a strappi variabili. Può iniziare la mattina con il tragitto che separa casa e scuola e finire tardi o presto, ma con l'auspicio di una cena consumata assieme e di qualche decina di minuti prima del sonno. Oppure può essere quello che abbiamo detto e una visita dal pediatra, oppure una riunione a scuola, cose così, fatte di quella flessibilità invocata dai datori...

01 Novembre 2017

Come affrontare la scuola dei figli, in 5 mosse

scritto da

    La scuola sa essere dura, i genitori lo sanno bene. Le richieste di materiale scolastico, tanto fantasioso quanto introvabile, le maestre che non ci sono, quelle che ci sono ma che non seguono il programma, l'inglese che non si fa, gli astucci e la colla che finisce sempre. Si può resistere con semplicità, con gran beneficio all'umore genitoriale, alla predisposizione dei giovani scolari, al lavoro del corpo docente e alla riduzione dell'inquinamento globale. Qui cinque semplici regole. Ricordati il rispetto che ti hanno insegnato. Quando le maestre entrano, alzati. Il corpo docente ha un lavoro, come il tuo,...

23 Agosto 2017

Disney Junior porta in TV le famiglie gay

scritto da

    I più non conosceranno Dottoressa Peluche. Si tratta di una serie animata della Disney - in lingua originale Doc McStuffins - che ha come protagonista una bambina afroamericana che fa il medico. Certo medico dei giocattoli, ma questo cambia poco il senso apertamente progressista del cartone animato. Già invisa negli USA a un certo contesto conservatore, Dottie - come viene chiamata la protagonista - in un episodio di poche settimane fa ha saputo sollevare un polverone di polemiche. La trama al solito aveva fini didattici e insegnava che bisogna avere sempre pronto un piano di emergenza e in quel caso l'emergenza era un...

20 Maggio 2017

Una corsa in Rwanda sulle tracce di Action Aid

scritto da

Non ti dimenticare del Rwanda, questo era il titolo del mio video documentario girato durante il mio primo viaggio in Rwanda.  Non ti dimenticare di quelle facce, di quel luogo e di quelle storie. Ora dico, quante possibilità c'erano che in due anni lungo il mio percorso avrei incontrato Action Aid e che mi proponessero un progetto che nelle date per me disponibili, fosse realizzabile solo in Rwanda? Poche, eppure è successo. Non mi sono dimenticato del Rwanda anzi ci sono proprio ritornato e questa volta ero convinto di arrivarci più preparato, di aver capito questo popolo così complesso ma invece no. Il Rwanda è proprio quel...

21 Aprile 2017

La Commissione Adozioni Internazionali punta su Laura Laera per la svolta

scritto da

Una nomina che riaccende la speranza di genitori adottivi, associazioni ed enti che si occupano di adozioni. La speranza che la nomina alla vicepresidenza della Commissione per le Adozioni Internazionali (CAI) di Laurea Laera, magistrato e presidente del Tribunale dei Minori di Firenze, riporti l'ente a una gestione efficace e utile, che lasci alle spalle gli ultimi anni di difficoltà, polemiche e disservizi che hanno reso ancor più difficile il già complesso cammino verso l'adozione internazionale. Poche scarne righe all’interno di un comunicato del Consiglio Superiore della Magistratura di due giorni fa hanno avallato le...

17 Febbraio 2017

Con gli occhi e il cuore di un giudice minorile: guardare il mondo dalla parte dei bambini per proteggerli

scritto da

Essere giudice minorile e svolgere le relative funzioni in materia di adozione e di affidamento significa confrontarsi tutti i giorni con un ruolo che sa di divino, con l’esercizio del potere di sciogliere legami naturali, sia pure quando perniciosi, e di farne nascere altri, stretti e forti come sono di solito quelli familiari. Un ruolo difficile e delicato, che si può sostenere se si ha la piena coscienza del fine, che è fondamentalmente quello di assicurare ai bimbi, piccoli e grandi, relazioni durevoli e soddisfacenti. Un fine che invita al fare, all’azione, in favore di quei minori le cui vite transitano dal Tribunale per i...

30 Dicembre 2016

E anche quest'anno è finito: cosa rimane in sospeso per le adozioni

scritto da

Il 2016 volge al termine e, come ogni conclusione, richiede una serie di doverose riflessioni. Per quanto riguarda le adozioni internazionali, in barba a tutte le difficoltà, il nostro rimane fortunatamente un Paese accogliente: siamo secondi solo agli Stati Uniti nel mondo come numero di bambini adottati. Ma a fronte dell’impegno e della fatica quotidiana delle coppie e delle famiglie, troppe le questioni ancora aperte in conclusione d’anno e che aspettano una soluzione politica urgente. La situazione della Commissione per le Adozioni Internazionali La nomina della ministra Boschi a presidente della Commissione per le Adozioni...

23 Dicembre 2016

Scuole chiuse, chi si occupa dei bambini? C'è chi ha trovato una soluzione

scritto da

Oggi le scuole sono chiuse e gli uffici sono aperti. I bambini allora cosa fanno, con chi stanno? In Italia questo problema si verifica spesso, ma sembra non essere un fatto rilevante: visto che mamme e papà lavorano, ci si arrangia come si può. I fortunati come me, che lavoro a Piano C, hanno a disposizione un cobaby che chiude solo se è vacanza per tutti. Altri organizzano baby sitting di gruppo o hanno la buona sorte di avere nonni disponibili a portata di mano. Diamo tutti per scontato che sia normale così: le scuole chiudono anche se non è festa e noi dobbiamo arrangiarci. Poi succede che a capo di un grande ospedale...

26 Novembre 2016

L'emendamento che riduce l'ingiustizia fiscale per i figli rimasti orfani

scritto da

Domenica sarà un giorno importante per i bambini italiani rimasti orfani di un genitore (300mila, secondo le stime). Un emendamento alla legge finaziaria, dopo due anni di tentativi falliti – se tutto andrà come previsto e come trapela dalle commissioni che ci stanno lavorando -  darà una prima risposta alla situazione vissuta nelle famiglie che hanno subito la perdita di un genitore. E’ il frutto della battaglia di donne, madri, che hanno vissuto la stessa perdita, e che risiedono in diverse regioni d’Italia. Tutte hanno subito la stessa situazione paradossale con il fisco, tutte hanno cercato informazioni e precedenti in...