24 Aprile 2017

L'ambizione sotto i 30 anni ci accomuna, cosa cambia poi?

scritto da

"Voglio diventare partner del mio studio". Laurea cum lode, bilingue, intership a Londra durante le estati dell'Univerisità. Un curriculum di tutto rispetto per Francesca, 26 anni, che già da due anni lavora in uno degli studi legali più importanti di Milano. E le sue ambizioni sono commisurate alle competenze che ha maturato finora. "Voglio guidare la divisione italiana di una multinazionale" le fa eco Luca, stessa età e cv simile. E per entrambi il programma di un master nel giro del prossimo biennio. Nessuna sorpresa: le ambizioni degli under 30 sono le stesse, siano essi uomini o donne. Se hanno delle carte da giocarsi non si...

21 Marzo 2017

Ragazzi, welcome on board! Quando le aziende diventano social per attrarre giovani talenti

scritto da

Le aspettative professionali della Generazione Z, che comprende 1,4 milioni di ragazze e ragazzi dai 16 ai 22 anni in Italia, sono quelle di trovare un lavoro appassionante, di responsabilità e ricco di valori. Possibilmente non in una grande azienda ma in una startup. Questi ragazzi sono, infatti, alla ricerca di nuovi stimoli imprenditoriali e curiosi di scoprire e viaggiare anche all’interno del mondo professionale. Le aziende hanno iniziato a progettare nuovi modi per accogliere i giovani, integrarli con il resto dell’organizzazione e farli crescere a vantaggio del benessere di tutti i dipendenti. Dare il “welcome on...

17 Febbraio 2017

Fabia Timaco: Dalla Venere di Milo ho imparato che...

scritto da

  "She is perfect but imperfect, beautiful but broken". L'articolo di un paio di anni fa, sul The Guardian, raccontava il mistero della Venere di Milo. La sua ambivalenza tra mondo classico e mondo moderno, la considerazione ottenuta da molti artisti, l'essere una giovane donna da ammirare, a cui tendere per ispirarsi. E come ancora dopo secoli, sia rimasta un'idea di bellezza, di cui tuttavia, non consideriamo la mancanza di due braccia (e ce ne interessa anche poco). Il perché di questo fatto mi appare evidente, da non poter non rifletterci, rivalutando il tutto nelle azioni quotidiane. Oggi le diventano appariscenti e tangibili....

27 Dicembre 2016

Colore, età, disabilità. La 'Diversity' è di Moda

scritto da

Diversity da cover. Il 2016 per le copertine delle riviste non ha avuto un solo modello di donna da presentare. Secondo una ricerca del web-magazine Fashionista.com, che ha preso in esame 10 riviste di moda americane pubblicate nel 2016, è emerso che su 147 copertine, ben 52 (il 35% circa) avevano come protagoniste modelle ‘non bianche’ (non solo nere, ma anche ispaniche e orientali), con un incremento di quasi il 16% rispetto alle stesse copertine del 2015. Un dato in crescita che non sorprende più di tanto: se tante donne ‘non bianche’ appaiono in copertina negli USA è anche grazie alla consistente fetta di consumatrici di...

28 Luglio 2016

#Heforshe, una scommessa delle Nazioni Unite ancora tutta da vincere

scritto da

Quando si leggono alcune dichiarazioni sui progressi della parita’ di genere nel mondo del lavoro, supportate peraltro da dati in certi casi davvero positivi e promettenti – come quelli raggiunte nei board di aziende quotate e partecipate grazie alla legge Golfo-Mosca – si è tentati di iniziare ad assaporare vagamente il gusto della vittoria…non delle donne, beninteso, ma della società intera. Riponete trombette e stelle filanti. Non è ancora tempo di festeggiare. Andando avanti di questo passo, secondo le proiezioni dell’Onu, la gender parity potrà essere raggiunta a livello globale non prima del 2095! La verità,...

10 Maggio 2016

Europcar tra gender diversity & corporate branding

scritto da

Il progetto di Europcar Women on the Move rispecchia l'attenzione del gruppo per la valorizzazione dei talenti femminili in azienda. Ma consente anche di raggiungere all'esterno una nicchia di consumatrici molto interessante. Carla  Acitelli, Responsabile Flotte Europcar ci spiega com'è nata l'iniziativa e come unire diversity e business

D: In cosa consiste esattamente  "Women on the Move"? Il progetto è dedicato alle dipendenti di Europcar o è aperto anche alla società civile e se sì in che modalità?  R: Il Gruppo Europcar, operatore europeo nel noleggio dei veicoli, ha lanciato a inizio anno il progetto"Women on the Move",...

10 Maggio 2016

Aumenta la diversity nei cda delle quotate: il 28% sono donne e il 6% stranieri

scritto da

I primati italiani a livello europeo non sono molti, ma la presenza di donne nei consigli di amministrazione ci fa balzare in testa alle classifiche, dall'entrata in vigore della legge Golfo-Mosca del 2012. Se ne è avuta una conferma ieri in occasione della relazione annuale della Consob. I dati sulla composizione di genere dei consigli di amministrazione delle società quotate italiane alla fine del 2015 mostrano, infatti, che quasi il 28% degli incarichi è ricoperto da una donna, in linea con il trend delineatosi negli ultimi quattro anni per effetto dell'applicazione, appunto, della normativa sulle quote di genere. Non solo. La quasi...

15 Febbraio 2016

Alley Oop, l'altra metà del Sole

scritto da

Alley Oop è una spettacolare giocata del basket che richiede doti naturali, capacità tecniche e un grande affiatamento di squadra. Per noi Alley Oop è la metafora di una donna dalle mille sfaccettature: capace, intelligente, determinata, colta, creativa, leale, ambiziosa, pratica, ottimista. Una donna che vuole dire la sua nel mondo dell’economia, della finanza, della scienza, dell’innovazione, della cultura per costruire un’Italia migliore. Per questo Alley Oop è un blog multifirma: scritto da persone diverse per persone diverse. Parleremo alle donne che decidono di cambiare vita e fondano una startup, alle donne che...