03 Luglio 2018

Lavoro, come evitare gli effetti collaterali del pendolarismo

scritto da

  Che fortuna che hai a fare quel lavoro! Sei sempre in giro! Ecco, d'ora in avanti chi dovesse sentirsi rivolgere questa frase, generalmente esclamata con una punta di ammirazione e una di invidia, magari mentre prepara l'ennesima valigia in pochi giorni, potrà rispondere anche no, perché partire è davvero un po'come morire. O almeno partire troppo spesso e farlo per business. Secondo uno studio recente pubblicato dall'americano Journal of Occupational and Environmental Medicine le ore in viaggio in qualche modo hanno un impatto sulla salute mentale dei lavoratori. In particolare, chi sta fuori casa ventuno o più notti al...

28 Giugno 2018

Le donne e il lavoro: un premio alle tesi migliori in ricordo di Valeria

scritto da

  Talento femminile, conciliazione, donne e lavoro. Erano questi i temi su cui si concentravano gli studi di Valeria Solesin, la giovane ricercatrice italiana uccisa nella notte dell'attacco terroristico del 13 novembre 2015 al Bataclan di Parigi. E questi sono gli argomenti delle tesi di laurea che possono partecipare alla seconda edizione del Premio Valeria Solesin: “Il talento femminile come fattore determinante per lo sviluppo dell’economia, dell’etica e della meritocrazia nel nostro paese”, come recita il bando. La scadenza per la presentazione dei lavori è il prossimo 31 luglio, i premi sono in stage e in denaro:...

24 Gennaio 2018

#tempoperme: l'agenda incantata per genitori sopraffatti

scritto da

    Un proverbio africano dice che per crescere un bambino serve un intero villaggio. Quando però il villaggio non condivide le stesse idee sulla genitorialità, la situazione che si genera non è così idilliaca. Nella nostra società oggi non esiste un modo o un metodo per essere genitori. Ne esistono un’infinità, ciascuno propugnato come verità scientificamente provata. E anche senza prove scientifiche, all’urlo “si è sempre fatto così e non è morto nessuno” tutti sono certi di possedere i segreti più reconditi della neurofisiologia del bambino. Dal sonno all’alimentazione, dall’educazione...

22 Gennaio 2018

Donne, Sud e impresa: la sfida anti-pregiudizi di Macnil e della Murgia Valley

scritto da

    A Gravina di Puglia c'è un'azienda che sfata tutti i pregiudizi: è nata, cresciuta e rimasta al Sud, ha il 70% di dipendenti laureati e il 50% di donne. Cinque team leader, tutte donne. Fondata da due coniugi - direttore tecnico lei, Ceo lui - in 17 anni di attività ha visto nascere 11 bambini, il dodicesimo è in arrivo. "Si può fare", ripete come un mantra la cofondatrice Mariarita Costanza, classe 1971. Si può laurearsi in ingegneria elettronica al Politecnico di Bari e avviare un'impresa informatica nel cuore del "distretto del mobile imbottito" partendo da un investimento iniziale di 30 milioni di lire trovato...

15 Dicembre 2017

L'innovazione sociale è solo una questione privata?

scritto da

      Confesso che ho verso la politica un atteggiamento simile a quello che si ha di solito verso la religione: non ci credo, ma ci spero. Se ci credessi, penserei che è lì che bisogna andare per avere un vero impatto sociale. Siccome invece ci spero solo, sono sempre disponibile a seminare molliche di realtà nelle loro conferenze, e magari un giorno una di queste fiorirà. Per questo ho accettato di partecipare ieri nella Sala Stampa di Montecitorio,alla conferenza “Innovazione Sociale e finanza d’impatto: i motori del nuovo millennio” per la presentazione del volume Visions and Trends of Social Innovation...

14 Dicembre 2017

Il lavoro agile aumenta la produttività e riduce l'assenteismo. Perché non adottarlo?

scritto da

      La flessibilità lavorativa è prevalentemente femminile nel nostro Paese, perché il peso delle responsabilità delle attività di cura è ancora in carico in prevalenza alle donne e dunque nella coppia è la donna che generalmente o non lavora o opta per un lavoro flessibile. Si è perciò portati a collegare anche il lavoro agile o smartworking all’universo femminile, ma i dati delle ricerche più recenti sul tema dimostrano che lo smartworking è uno strumento di natura trasversale, molto utilizzato anche dagli uomini ( in oltre il 50% dei casi) e che, quindi, va oltre le distinzioni di genere. L’utilizzo...

14 Dicembre 2017

Quando il part-time dura 8 ore...

scritto da

    "In genere sono in ufficio dalle 8 alle 16-16.30, quando riesco a fare una pausa mangio un panino in una mezz'oretta". "Ah, quindi fai una specie di part-time?" "...No, veramente lavoro 8 ore al giorno, ma preferisco iniziare presto al mattino così posso vedere i miei figli dopo la scuola". "Mah, da noi prima delle 19,30 nessuno esce, neanche le mamme, non c'è differenza con gli uomini". "..." Un colloquio come un altro. Ma di quelli che fanno riflettere. Lo ha riportato una mamma che lavora, in un gruppo Facebook per genitori. Ha ricevuto centinaia di "like" e di commenti, per lo più di solidarietà da...

14 Dicembre 2017

Parità di genere: in questi anni è stata segnata una strada su cui proseguire nel futuro

scritto da

    Sta per giungere al termine una legislatura in cui grazie alle donne e agli uomini del Pd sono state fatte scelte di fondo strutturali per favorire la democrazia paritaria a 360 gradi e portare a valore per tutto il Paese le differenze di genere. Molto c’è ancora da fare, in particolare sull’occupazione femminile, sui provvedimenti per garantire la conciliazione tra vita professionale e familiare, sulle norme relative al congedo di paternità per favorire una genitorialità realmente condivisa. Ma va riconosciuto che in questi anni abbiamo fatto vivere concretamente un'azione e una cultura politica basate sul principio...

13 Dicembre 2017

Raddoppiato in 50 anni il tempo passato con i figli, ma forse non è una buona notizia

scritto da

    Qualche settimana fa ho conosciuto un'alta dirigente di un gruppo finanziario italiano che mi ha amabilmente sfottuto perché le confidato le mie aspettative di conciliazione fra lavoro e cura di mia figlia. Dicevo che il tempo dei genitori è una un tessuto a strappi variabili. Può iniziare la mattina con il tragitto che separa casa e scuola e finire tardi o presto, ma con l'auspicio di una cena consumata assieme e di qualche decina di minuti prima del sonno. Oppure può essere quello che abbiamo detto e una visita dal pediatra, oppure una riunione a scuola, cose così, fatte di quella flessibilità invocata dai datori...

07 Dicembre 2017

Premio Valeria Solesin: il talento femminile raccontato dalle tesi di laurea

scritto da

    Carola ha deciso di dedicare la sua tesi di laurea al tema del talento femminile perché, come spiega lei stessa, “quando ero una studentessa sognavo di avere una carriera lunga e stimolante ma mi sono presto resa conto che la realtà con cui avevo a che fare tutti i giorni era fatta di tanti uomini potenti e poche donne nelle posizioni di vertice. Donne che tra l’altro venivano puntualmente bollate con commenti come ‘essendo donna per essere lì deve essere proprio un grande talento’". Un biasimo sociale contro cui Carola ha deciso di opporre i numeri e i dati che dimostrano il valore aggiunto delle pari...