20 Ottobre 2017

Scardinare le tradizioni in un mondo tutto di uomini. Conversazione con Cini Boeri

scritto da

«Il lavoro dell’architetto è un lavoro duro, non femminile. Non mi pare che lei sia adatta. Ci ripensi». È l’agosto del 1943 e l’architetto Giuseppe De Finetti tenta di dissuadere in questo modo una giovane Cini Boeri che, per fortuna, non gli diede retta, diventando così una grande professionista nel suo settore. Maria Cristina Mariani Dameno – questo il suo vero nome – nasce a Milano nel 1924, ultima di tre fratelli. «Avevo quattro anni – ricorda – quando sono entrata per la prima volta in Piazza Sant’Ambrogio, la mia piazza. Lì ho vissuto per moltissimi anni in una villetta annessa al complesso di...

10 Ottobre 2017

Donne di Design, da Cini Boeri a Lora Lamm. Un secolo di storia italiana

scritto da

    Un sottile filo rosso lega le tredici protagoniste del design italiano presentate in questo volume, tredici donne che rappresentano un secolo di storia non solo del progetto ma anche e soprattutto della creatività. Donne accomunate da un’unica parola chiave, il design, che hanno scelto di interpretare e raccontare attraverso scelte artistiche e creative che vanno dal cinema alla fotografia, dal teatro alla scrittura. Dal dopoguerra a oggi queste storie si sono intrecciate fra conoscenze professionali, collaborazioni, vita privata, amicizia e frequentazioni. Alcune di loro si sono conosciute tramite l’Ufficio...

18 Agosto 2017

Integrare architettura, arte e design. Conversazione con Nanda Vigo

scritto da

Sognare l’America, riuscire ad andarci, rimanerne delusi e tornare a casa. Nanda Vigo, artista, architetta e designer milanese nata a Milano nel 1936. Racconta: “avevo circa 7 anni, era l’ultimo anno di guerra ed eravamo sfollati sul lago di Como. Ogni tanto ci recavamo in città per fare acquisti e in una di queste uscite sono capitata davanti alla casa del Fascio di Terragni. Sono rimasta fulminata, in quel momento ho scoperto la bellezza; la luce che entrava all'interno del vetrocemento della facciata si scomponeva in miriadi di piccoli arcobaleni e continuava a mutare, perché basta un minimo di spostamento del sole,...

28 Maggio 2017

Da Armani a Missoni, le storie dei 100 anni de La Rinascente raccontate in due mostre

scritto da

I grandi magazzini milanesi La Rinascente compiono 100 anni e quale occasione migliore per ripercorrerne la storia, gli eventi e le innovazioni che l'hanno resa celebre in tutto il mondo? Non una, ma ben due mostre complementari l'una all'altra: la prima a Milano a Palazzo Reale, a pochi metri da La Rinascente del Duomo, la seconda a Chiasso, poco oltre il confine svizzero, al Max Museo (capiremo in seguito il perché). Due mostre che insieme riescono a dare un quadro completo e complesso di quello che è stata La Rinascente, a cominciare dal nome. Prima di chiamarsi così infatti i grandi magazzini – i primi in Italia – si...

17 Febbraio 2017

Alla ricerca delle mie radici nello studio di nonno Franco. Conversazione con Paola Albini

scritto da

“Non sono architetto, l’unica della famiglia Albini ad aver scelto una strada diversa” racconta Paola Albini, nipote del celebre architetto e designer Franco Albini (1905-1977) e ora vicepresidente della Fondazione dedicata al nonno in Via Telesio a Milano, proprio negli spazi in cui lui stesso ha lavorato e in cui ora risiede lo studio del papà di Paola, l’architetto Marco Albini. “Avevo 5 anni quando lui è mancato. Ho un ricordo chiaro dei suoi occhi, di una dolcezza profonda”. Paola è cresciuta circondata dagli oggetti del nonno designer, ma “quando hai le cose davanti ogni giorno quasi non ci fai caso”, e...

16 Dicembre 2016

L’apparenza di quel che non si vede. Armin Linke al PAC

scritto da

Siamo circondati quotidianamente da immagini – lo sappiamo –, migliaia e migliaia tra cui viviamo immersi come pesci nell’acqua. I pesci sanno di essere immersi? E noi riusciamo ancora a vederle queste immagini, a distinguerle per esempio dalla realtà? Sono domande impegnative, certo, ma importanti, perché le immagini – ci piaccia o meno – sono e saranno sempre più una lingua da imparare e una moneta da scambiare, che dobbiamo conoscere per non farci fregare, per usarle e non esserne usati. Un’esperienza affascinante a questo proposito ce la offre il fotografo e artista italo tedesco Armin Linke nella sua mostra...

08 Marzo 2016

Perché per ogni 122 ingegneri civili ci sono solo 27 donne?

scritto da

C’è Samantha Cristoforetti, ingegnere prima ancora che icona 2015 dell’Italia nello spazio. C’è Chiara Molinari, capo della spedizione scientifica nella base di ricerca italo-francese in Antartide. E ci sono oltre 6.800 ragazze che in media si laureano in ingegneria ogni anno, in Italia. Eppure, ingegneria continua a essere lontana anni luce dai sogni delle quindicenni: i dati dell’Ocse ci dicono che solo il 5% delle giovani a quell’età ha un obiettivo di carriera in questo settore. A 15 anni, invece, già il 18% dei ragazzi sogna di diventare ingegnere. E infatti, per 6.880 laureate in ingegneria all’anno, ci sono 20.600...