11 Ottobre 2017

Single, uomo e padre adottivo. Un caso di doppia morale

scritto da

  E' accaduto a Napoli pochi giorni fa, ha riempito le cronache e ispirato molti editorialisti. Una bambina, una neonata afflitta da sindrome di Down, dopo sette rifiuti da parte di coppie tradizionali, è stata data in adozione a un uomo, a un single. Volendo approfondire si scopre che l'uomo ha avuto la piccola in pre affido e che molto tempo passerà ancora in attesa di una decisione definitiva da parte del tribunale dei minori. Ma non è questo il punto. Pare anche che esista una legge dello Stato che norma le eccezioni di legge - concetto in sé che ha qualcosa di formidabile - è l'articolo 44 della legge 184 del 1983, che...

21 Luglio 2017

Migliaia di firme per chiedere il decreto del governo per il rimborso delle spese adottive dal 2012

scritto da

    Lo avevamo salutato come un segnale finalmente positivo di ripresa: dopo 6 anni di attesa, sul sito della Commissione Adozioni Internazionali, il 19 maggio scorso era finalmente comparsa la tanto attesa notizia della presa in carico delle domande di rimborso relative alle adozioni concluse nel 2011. Una buona notizia, sicuramente dopo troppi anni di silenzi e di attese, ma la speranza si è subito spenta per le migliaia di famiglie coinvolte. È del 12 luglio un’altra notizia pubblicata sul sito della Commissione: “Si comunica che sono in corso i rimborsi delle spese sostenute per le adozioni conclusesi nell’anno...

21 Aprile 2017

La Commissione Adozioni Internazionali punta su Laura Laera per la svolta

scritto da

Una nomina che riaccende la speranza di genitori adottivi, associazioni ed enti che si occupano di adozioni. La speranza che la nomina alla vicepresidenza della Commissione per le Adozioni Internazionali (CAI) di Laurea Laera, magistrato e presidente del Tribunale dei Minori di Firenze, riporti l'ente a una gestione efficace e utile, che lasci alle spalle gli ultimi anni di difficoltà, polemiche e disservizi che hanno reso ancor più difficile il già complesso cammino verso l'adozione internazionale. Poche scarne righe all’interno di un comunicato del Consiglio Superiore della Magistratura di due giorni fa hanno avallato le...

17 Febbraio 2017

Con gli occhi e il cuore di un giudice minorile: guardare il mondo dalla parte dei bambini per proteggerli

scritto da

Essere giudice minorile e svolgere le relative funzioni in materia di adozione e di affidamento significa confrontarsi tutti i giorni con un ruolo che sa di divino, con l’esercizio del potere di sciogliere legami naturali, sia pure quando perniciosi, e di farne nascere altri, stretti e forti come sono di solito quelli familiari. Un ruolo difficile e delicato, che si può sostenere se si ha la piena coscienza del fine, che è fondamentalmente quello di assicurare ai bimbi, piccoli e grandi, relazioni durevoli e soddisfacenti. Un fine che invita al fare, all’azione, in favore di quei minori le cui vite transitano dal Tribunale per i...

02 Gennaio 2017

Alley Oop arcobaleno: I cinque articoli che avrei voluto scrivere nel 2016

scritto da

Sono entrato a far parte della squadra Alley Oop solo da qualche mese. Il feeling inaspettato, nato da un incontro casuale con Monica D’Ascenzo, mi ha permesso di trattare un argomento che mi tocca da vicino e sul quale lavoro ormai da tempo. Quando però mi è stato chiesto di fare un articolo che chiuda e riassuma il mio primo “anno”, ho dovuto pensarci un po’ su. Sarebbe facile parlare di ciò che ha reso memorabile il 2016 in ambito LGBT*. È stato l’anno delle unioni civili, quello in cui, dopo trent’anni di incessante lavoro delle associazioni e grazie alla tenacia di una donna straordinaria come Monica Cirinnà,...

31 Dicembre 2016

Imparare a cambiare prospettiva, il goal del 2016

scritto da

La lezione del 2016? Imparare a cambiare la prospettiva da cui si guarda al mondo. E non è poco. Mi è capitato diverse volte leggendo post di miei compagni di viaggio, qui su Alley Oop. Penso agli interventi di Riccarda Zezza, che insieme al suo team con Maam, Maternity as a Master, ha dato la risposta più efficace alle aziende: ha trasformato la maternità in una leva per la produttività con un documentato lavoro di ricerca scientifica, utilizzando il linguaggio dell’economia, lasciando da parte ideologia e pietismo. Penso ai post di Federico Vercellino, un papà che, mentre impara a fare la treccia a sua figlia, racconta...

30 Dicembre 2016

E anche quest'anno è finito: cosa rimane in sospeso per le adozioni

scritto da

Il 2016 volge al termine e, come ogni conclusione, richiede una serie di doverose riflessioni. Per quanto riguarda le adozioni internazionali, in barba a tutte le difficoltà, il nostro rimane fortunatamente un Paese accogliente: siamo secondi solo agli Stati Uniti nel mondo come numero di bambini adottati. Ma a fronte dell’impegno e della fatica quotidiana delle coppie e delle famiglie, troppe le questioni ancora aperte in conclusione d’anno e che aspettano una soluzione politica urgente. La situazione della Commissione per le Adozioni Internazionali La nomina della ministra Boschi a presidente della Commissione per le Adozioni...

27 Maggio 2016

L'affido, una scelta sociale d'amore

scritto da

Un istituto giuridico di cui troppo poco si sente parlare ma che svolge un ruolo sociale fondamentale nella tutela dell’infanzia è l’affido. Da non confondere, come a volte accade, con l’adozione. L’affido è un provvedimento di carattere temporaneo, della durata massima di 24 mesi, che si rivolge a un nucleo familiare in difficoltà dove siano presenti bambini o ragazzi fino a 18 anni. La legge di riferimento è la n. 184/1983, modificata dalla 149 del 28 marzo 2001. Quello che viene richiesto agli aspiranti affidatari è capacità di accoglienza, disponibilità affettiva, capacità educativa e, soprattutto, consapevolezza...

13 Maggio 2016

Ministra Boschi, cosa può fare in concreto per il futuro delle adozioni internazionali

scritto da

Alla ministra Maria Elena Boschi è stata affidata negli scorsi giorni dal premier Matteo Renzi la titolarità politica delle adozioni internazionali. La nomina arriva dopo due anni di assenza del governo dalla guida della Commissione Adozioni Internazionali, affidata dal 2014 al magistrato Silvia Della Monica, nella duplice veste di presidente e vicepresidente. Per legge la presidenza della Commissione spetterebbe al Presidente del Consiglio o, per delega, al ministro della Famiglia. La nomina della ministra Boschi è stata quindi accolta dal mondo delle adozioni come un segnale positivo di ripresa di interesse da parte del...

08 Aprile 2016

Congo: nessun bambino è ancora arrivato in Italia. L'angoscia dell'attesa

scritto da

Di tutto il periodo dell’attesa per adottare le mie figlie, la parte più difficile è stata, senza ombra di dubbio, l’ultimo periodo. Quello trascorso, nel nostro caso, tra il primo viaggio in Etiopia per conoscere le bambine e presentarci davanti al giudice etiope per la sentenza di adozione e quello in cui siamo finalmente tornati a prenderle per portarle in Italia, una volta pronti tutti i documenti. Solo tre mesi, in fondo, ma che ci sono davvero sembrati i più lunghi di tutto il periodo. Non vedevamo letteralmente l’ora di partire per andarle a prendere e iniziare la nostra vita di famiglia. Ogni giorno pesava come un...