Micaela Cappellini

Sono una quarantenne, proprio come Alley Oop. Mi divido fra un lavoro di giornalista al Sole 24 Ore, che ancora mi piace, e due piccole pesti, che adoro e che mi fanno dannare. Più un compagno, una gatta e poco (troppo poco) tempo per leggere e viaggiare. Come Alley Oop, so cosa vuol dire essere in una fase della vita in cui si ha voglia di prendere quello che ci spetta. Perché se ne hanno le capacità e le responsabilità non ci spaventano più. Di Alley Oop sarò lo sguardo internazionale: là fuori, oltre le Alpi, oltre l’Europa, è pieno di donne sorprendenti che hanno qualcosa da insegnare. Su twitter: @GioDArco
16 Agosto 2017

Attenzione ai robot: sono sessisti e licenzieranno di più le donne

Spaparanzati sulla spiaggia nel bel mezzo delle ferie, coi postumi dei bagordi di Ferragosto ancora in circolo tra il fegato e i reni, alzi la mano chi ha voglia di pensare a come sarà il suo posto di lavoro fra 20 anni. A stento ci ricorderemo la password del computer a settembre, figurarsi a immaginare il proprio futuro. Sui giornali leggiamo che i computer sostituiranno gli impiegati, le macchine automatiche 4.0 prenderanno il posto degli operai, e grazie ai robot non serviranno nemmeno più i camerieri di quel bar in riva al mare dove siete seduti in questo momento. Fate attenzione però, non fidatevi troppo di quella specie di...

09 Agosto 2017

Ferragosto lastminute: ecco le mete preferite dalle donne. Quattro in Italia

Manca meno di una settimana a Ferragosto: avete qualche giorno di ferie e non vi siete ancora organizzate? Siete alla ricerca di uno spunto dell'ultimo minuto? Avrei decine di idee per voi, sono una viaggiatrice appassionata e quando non lo posso fare coi piedi, almeno me lo concedo con la mente. Ma questa volta ho deciso di essere rigorosa e sono andata a cercare le classifiche delle migliori mete di vacanza secondo le donne. Quelle in Italia e quelle all'estero. Ecco a voi la top ten 2017. E prometto di non fare commenti personali (o quasi). Cominciamo dalle migliori mete italiane. La selezione arriva da Hundredrooms, motore...

02 Agosto 2017

La rivincita delle donne cinesi: zitello sarai tu!

In cinese si dice "Sheng Nv". In italiano si traduce zitella. Secondo l'ufficialissimo Rapporto sulla lingua cinese del Ministero dell'Istruzione di Pechino, redatto nel 2007, si definiscono sheng nv tutte le donne oltre i 27 anni di età che ancora non si sono sposate. Eppure, oggi più che mai sheng nv dovrebbe essere declinato al maschile. Addio zitelle: grazie a decenni di scriteriata politica del figlio unico, oggi in Cina l'allarme è per gli uomini single. Su 1,36 miliardi di persone le donne sono 667 milioni, gli uomini 700. Significa che sparsi per le campagne del Dragone ci sono 33 milioni di maschi alla disperata ricerca di...

26 Luglio 2017

House of Cards: Jane Davis è il nuovo idolo delle donne

Avviso ai naviganti: NON leggete questo post se non avete ancora finito di vedere la quinta stagione di House of Cards. L'etica e la fratellanza che provo per tutti i fan della serie ambientata alla Casa Bianca mi impongono di consumare queste prime dieci righe in preamboli vaghi, in modo che a nessuno di voi cada l'occhio anche solo per sbaglio su una parola o un'allusione di troppo. Non importa se così facendo non riuscirò a centrare il mio target mensile di click: preferisco non rovinare lo spettacolo a nessuno. Anche la foto che ho scelto in apertura non dovrebbe dirvi troppo: chi ha già visto la quinta serie probabilmente ha...

19 Luglio 2017

Tutto quello che Theresa May non ha fatto per le inglesi. E voi, votereste una donna?

Theresa Mary Brasier - coniugata May - ha appena soffiato la sua prima candelina a Downing Street. Per la sessantenne premier britannica è stato un anno vissuto pericolosamente: dalla spada di Damocle della Brexit ereditata da David Cameron fino alla (quasi) sconfitta alle elezioni del giugno scorso, per non dimenticare le critiche alle sue ballerine leopardate, sussurrate di bocca in bocca tra i salotti di Washington e gli Champs Elysées. In questi giorni lei e il suo governo sono immersi nel pieno delle trattative di divorzio dalla Ue, ma la stampa britannica ha trovato lo stesso il tempo di fare le pulci al suo primo anno di...

12 Luglio 2017

Quando la start-up è donna: dalla Spagna all'Indonesia, tutti i record al femminile

Non è una questione di creatività. E il duende non c'entra nulla. E' semplicemente un fatto di statistica: in Europa, la Spagna è il Paese che più di tutti ha ridotto il gender gap tra gli startupper. Detto coi numeri, ogni 100 uomini che si lanciano in una nuova impresa a Madrid, ci sono 81 donne che fanno altrettanto. E' scritto nell'edizione 2017 del Global Entrepreneurship Monitor, il rapporto sull'imprenditorialità nel mondo curato da un manipolo di atenei europei e americani. Per gli autori dello studio, il concetto di start-up è in senso lato: non solo i new business innovativi e tecnologici, ma qualsiasi attività...

05 Luglio 2017

Due terzi del debito sulle spalle delle donne: la faccia inedita del gender gap

              I sogni di riscatto, per le donne, costano di più. Due terzi in più. Lo dice l'American Association of University Women: negli Stati Uniti il 64% per cento del debito studentesco è sulle spalle delle donne. Eccola qui, un'altra delle facce inedite del gender gap. Quella dell'accesso economico agli studi universitari: dove le donne rappresentano sì il 57% di tutti i laureati, ma a quale prezzo? In America la retta media per un anno di college ha raggiunto i 21mila dollari all'anno, mentre il grosso delle famiglie a stelle e strisce può contare su un reddito di poco più di 52mila dollari...

28 Giugno 2017

All'estero per lavoro? Ecco i dieci Paesi migliori dove portare la famiglia. E la sorpresa è in Asia

Un tempo era trendy farsi trasferire a Londra per lavoro e portarsi dietro la famiglia, soprattutto i ragazzi dagli anni del liceo in su: per loro si aprivano le porte dei prestigiosi college inglesi a un prezzo ritenuto ancora accettabile. Chi veniva spedito a Edimburgo o a Glasgow, poi, faceva bingo, perché studiare in un'università scozzese a un giovane della Ue non costava nulla. Ora però che la Gran Bretagna affoga nelle incertezze della Brexit, prima di farsi trasferire a Londra è meglio pensarci due volte: in caso di divorzio traumatico tra la Gran Bretagna e l'Europa, un anno di retta universitaria può venire a costare fino...

21 Giugno 2017

Chimico, meccanico o aeronautico: scopri se sei fra gli ingegneri più pagati

Qualcuno per caso sta pensando proprio in questi giorni a quale ramo di ingegneria iscriversi all'università a settembre? Se non ne fate una questione di passione, bensì di portafoglio, allora la risposta è semplice: specializzatevi nel settore oil & gas, gli ingegneri con lo stipendio più alto lavorano qui. Lo dice l'edizione 2017 dell'Engineer's Salary Survey condotto in Gran Bretagna: un esperto di piattaforme petrolifere e pipeline del gas guadagna 54.461 sterline all'anno, che al cambio di oggi con la sterlina debole fanno circa 62mila euro. Al secondo posto ci sono gli ingegneri del settore energetico, dalle rinnovabili...

14 Giugno 2017

Otto leggi sessiste che non pensavate esistessero ancora

Che in Arabia Saudita per le donne sia vietato guidare è cosa nota. È la discriminazione di genere, bellezza. Nel mondo, però, c'è discriminazione e discriminazione. Ci sono quelle non scritte, che si tramandano di padre in figlio e che fanno parte delle attitudini culturali: dalle stanze separate delle case indiane fino alle differenze di stipendio nelle moderne aziende occidentali. E ci sono le discriminazioni scritte, quelle sancite dalla legge: come il divieto di avere la patente per le donne saudite, appunto. Purtroppo, però, le autorità di Riad sono in buona compagnia: ecco altri sette Paesi al mondo dove sopravvivono...