Federica Ginesu

Nata in un'Isola cullata dal mare e sferzata dal vento, scrivo da sempre, da quando ho memoria. Sognatrice, romantica e determinata, mi incanto davanti ai quadri e ho ereditato da mio padre la passione per la moda, da mia madre la forza per superare avversità e ostacoli. La mia vita, da quasi quattro anni, è il giornalismo, un mondo che abito con entusiasmo e voglia di crescere. Attualmente sono una giornalista freelance che desidera poter firmare, prima o poi, il suo primo contratto. I primi passi li ho mossi sul web, ora collaboro con i settimanali nazionali cartacei senza dimenticare mai i social, una grande passione. Scrivo di donne per le donne, le loro lotte e le loro battaglie. Amo raccontare esempi di resilienza e rinascita. Per tre anni mi sono calata negli archivi della storia della mia terra, la Sardegna, per restituire le vite di grandi donne dimenticate. Ho scoperto un universo straordinario e ho cominciato a credere che poche siano le cose impossibili. Fiera di essere sarda, sogno di trasferirmi a Milano, per seguire quel miraggio del mondo che sento dentro
09 Gennaio 2018

I doodle di Google che raccontano la storia delle donne

    Emma Ihrer è in piedi, la mano destra chiusa a pugno sul cuore. Sta parlando ad altre donne di diritti, di libertà, di lavoro. È l’ultima donna, in ordine di tempo, a cui Google ha dedicato uno dei suoi doodle qualche giorno fa, il 3 gennaio, per ricordare il 161' anniversario della sua nascita. Ritratta dall’artista Isabel Seliger mentre tiene un comizio e arringa le compagne alla lotta, Ihrer, sindacalista tedesca di origine polacca, attivista femminista è la prima donna del 2018 a essere celebrata dall’azienda tech statunitense che le ha reso omaggio attraverso la modifica del proprio...