Chiara Di Cristofaro

Giornalista finanziaria col pallino della comprensione della mente umana e counselor, all'alba dei 40 anni punta alla seconda laurea in psicologia. Vive con un marito, un figlio, un cane, due gatti e alcuni pesci. Cerca ancora di abituarsi al caos di casa sua e a volte ha crisi di identità. Su twitter @chiaradicri
10 Agosto 2017

Perché ci piacciono i cattivi?

Buoni o cattivi? La scelta non è così facile. Se nella vita (quasi sempre) scegliamo persone che ci piacciono anche dal punto di vista morale ed etico, quando si tratta di fiction il fascino del cattivo prende il sopravvento. Perché il merchandising di Star Wars privilegia Darth Vader? E perché in una serie cult come Breaking Bad inevitabilmente ci ritroviamo a tifare per Walter White? Cosa ci attrae del lato oscuro? Certamente le serie tv degli ultimi anni su questo aspetto hanno molto lavorato, e di personaggi dalla dubbia moralità ne hanno creati molti, tutti di grandissimo successo. E non è un caso, come ci dicono anche le...

13 Luglio 2017

L'importanza di sprecare il proprio tempo

Ce lo sentiamo dire da anni, ce lo ripetiamo spesso: è importante ritagliarsi degli spazi per sé, avere del tempo. Ma è un po' come quando ci diciamo che è importante mangiare sano, ma poi non abbiamo il tempo per cucinare e prendiamo una pizza e via o quando ci diciamo che bisogna fare sport ma lo spazio per andare a correre o nuotare proprio non lo troviamo. O, ancora, quando riempiamo di attività le giornate dei nostri figli, per stimolarli e tenerli occupati, proiettando su di loro un bisogno che forse è più nostro. Il punto è che la mancanza di tempo libero sta diventando sempre di più la cifra della nostra società, con...

02 Luglio 2017

"Momenti di India", viaggio on the road di una millennials

Raccontare un luogo, raccontare un viaggio, è sempre un rischio. Nessun luogo può essere raccontato in maniera oggettiva e allo stesso tempo ci sono alcuni luoghi che non possono non essere raccontati. L'India è uno di questi, attirando da sempre viaggiatori curiosi e spaesati, affascinati e spaventati, attratti e distanti allo stesso tempo. Raccontare l'India è forse impossibile, senza rischiare di cadere nella banalità di cose già viste o dette mille volte, a meno che si scelga di passare attraverso di sé, prima di raccontare. E' quello che fa Claudia Marforio, ingegnere edile prestata alla scrittura, nel libro di racconti...

15 Giugno 2017

Lasciare la scelta ai bambini può non essere una buona idea

Tutto inizia al parco giochi, alle altalene. Adulto a bimbo/a di un paio di anni: "Vuoi scendere per far andare questo bimbo che è in fila? No dai, su, ti va di scendere? .... Non vuoi?". E il maldestro tentativo si conclude con uno sguardo che vorrebbe essere complice all'adulto che accompagna il bimbo in fila che sottintende: "Eh, gliel'ho chiesto ma non vuole...". Poi prosegue a casa. Quando a bambinetti di 2-3 anni viene aperto un frigo stracolmo e si chiede un generico: "Cosa vuoi mangiare per cena?". E poi magari ci si innervosisce se rispondono "gelato". Oppure, più avanti, quando a bimbi dei primi anni delle elementari...

18 Maggio 2017

Insegnare ai bambini la paura dell'estraneo? Andiamoci piano

Un video virale, che ha gettato nello sconforto mamme e papà: cosa farebbero i miei figli in quella situazione? Chi tra i genitori può giurare che i propri figli non seguirebbero mai un estraneo che li attira per esempio con un cucciolo di cane, come accade nel video girato per fare un "esperimento sociale"? Servono davvero gli avvertimenti di non parlare con gli sconosciuti che certamente ogni genitore ha dato ai suoi bambini per evitare i rischi che il video rende così reali e quotidiani? La mia prima reazione, come quella di molti genitori, è stata di terrore: mio figlio è ancora piccolo ed è sempre sotto controllo, ma il...

20 Aprile 2017

La vita è più facile se si vive col papà (biologico)?

In una famiglia composta da una madre single con figli, l'arrivo del padre biologico nel nucleo familiare ha effetti positivi per i bambini in termini di salute fisica, psicologica e capacità cognitive. Se però a unirsi alla famiglia è un padre non biologico, per i bambini i benefici sono nettamente inferiori. E' l'esito di un'ampia ricerca realizzata dalla London School of Economics su oltre 7mila famiglie che, per la prima volta, non si è concentrata sugli effetti di una separazione o di un divorzio, ma su quelli dell'arrivo di una figura paterna dove prima non c'era. Concludendo anche, però, che la stabilità familiare (anche...

23 Marzo 2017

Sono la madre di un bullo?

E’ di una settimana fa la notizia di un agghiacciante episodio di violenza e bullismo che ha visto finire in carcere quattro minorenni tra i 15 e i 16 anni. Le accuse: concorso in violenza sessuale, riduzione in schiavitù, pornografia minorile, violenza privata aggravata. Agghiaccianti, appunto. E se succedesse a me? Quando si diventa genitori o anche quando si supera una certa età o fase di vita, è inevitabile, cambia il punto di vista. E se prima si riusciva a mantenere una certa distanza da fatti raccontati, l’identificazione diventa quasi automatica e la domanda imprescindibile: “Cosa farei se succedesse a me?”. E il...

22 Febbraio 2017

Per mio figlio sono "solo" una mamma?

"Mi sono resa conto che i miei figli mi vedono solo come la loro madre, ma io ho un diploma di francese, ho studiato legge, ho superato il concorso di avvocato. Non sono così stupida! Mi sono iscritta di nuovo all'università per studiare Shakespeare, per tornare a lavorare e pensare di nuovo". A parlare è Penelope Clarke Fillon, la 60enne riservata moglie gallese del  candidato di destra alle presidenziali francesi e madre di 5 figli. La signora Fillon è finita al centro di uno scandalo che ha travolto suo marito, fino a poche settimane fa dato per favorito. Fillon avrebbe fatto figurare sua moglie e due dei loro figli come...

02 Febbraio 2017

Mamme con troppi pensieri? Relazione a rischio con i loro figli

Pensare troppo fa male. Ditelo a una mamma con un bimbo piccolo, presa da mille pensieri sulla quotidianità, sulla gestione della casa, sul lavoro, sulla salute del bambino… “Come sarà il rientro a lavoro dopo la maternità? Come gestire il poco tempo tra cura del bambino e impegni di lavoro? Come fanno le altre mamme ad essere così brave ed efficienti e perché io sono così inadeguata?”. Se da un lato è assolutamente normale per una neomamma alle prese con una vita nuova e stravolta porsi domande di questo tipo, la troppa preoccupazione potrebbe arrivare a minare proprio la relazione madre-figlio. Uno studio recente...

29 Dicembre 2016

Meglio lasciarsi via sms o in chat? I giovani hanno le idee chiare

La fine di una relazione, la fine di un'esperienza importante, la fine di una fase di vita... fino alla fine della vita stessa. Se per la fine dell'anno ce la possiamo cavare facilmente tirando le somme e magari facendo qualche buon proposito per il 2017 in arrivo (palestra? dieta?...), la gestione delle altre chiusure appare sempre più difficile. Abituati alla velocità, alla mancanza di tempo, alla pragmaticità, disabituati all'attesa e alla lentezza, spesso non ci diamo il tempo di elaborare le chiusure e l'impressione è che tendiamo ad archiviarle sempre più rapidamente, quasi come fossero un'altra task completata nella nostra...