Chiara Di Cristofaro

Giornalista finanziaria col pallino della comprensione della mente umana e counselor, all'alba dei 40 anni punta alla seconda laurea in psicologia. Vive con un marito, un figlio, un cane, due gatti e alcuni pesci. Cerca ancora di abituarsi al caos di casa sua e a volte ha crisi di identità. Su twitter @chiaradicri
18 Maggio 2017

Insegnare ai bambini la paura dell'estraneo? Andiamoci piano

Un video virale, che ha gettato nello sconforto mamme e papà: cosa farebbero i miei figli in quella situazione? Chi tra i genitori può giurare che i propri figli non seguirebbero mai un estraneo che li attira per esempio con un cucciolo di cane, come accade nel video girato per fare un "esperimento sociale"? Servono davvero gli avvertimenti di non parlare con gli sconosciuti che certamente ogni genitore ha dato ai suoi bambini per evitare i rischi che il video rende così reali e quotidiani? La mia prima reazione, come quella di molti genitori, è stata di terrore: mio figlio è ancora piccolo ed è sempre sotto controllo, ma il...

20 Aprile 2017

La vita è più facile se si vive col papà (biologico)?

In una famiglia composta da una madre single con figli, l'arrivo del padre biologico nel nucleo familiare ha effetti positivi per i bambini in termini di salute fisica, psicologica e capacità cognitive. Se però a unirsi alla famiglia è un padre non biologico, per i bambini i benefici sono nettamente inferiori. E' l'esito di un'ampia ricerca realizzata dalla London School of Economics su oltre 7mila famiglie che, per la prima volta, non si è concentrata sugli effetti di una separazione o di un divorzio, ma su quelli dell'arrivo di una figura paterna dove prima non c'era. Concludendo anche, però, che la stabilità familiare (anche...

23 Marzo 2017

Sono la madre di un bullo?

E’ di una settimana fa la notizia di un agghiacciante episodio di violenza e bullismo che ha visto finire in carcere quattro minorenni tra i 15 e i 16 anni. Le accuse: concorso in violenza sessuale, riduzione in schiavitù, pornografia minorile, violenza privata aggravata. Agghiaccianti, appunto. E se succedesse a me? Quando si diventa genitori o anche quando si supera una certa età o fase di vita, è inevitabile, cambia il punto di vista. E se prima si riusciva a mantenere una certa distanza da fatti raccontati, l’identificazione diventa quasi automatica e la domanda imprescindibile: “Cosa farei se succedesse a me?”. E il...

22 Febbraio 2017

Per mio figlio sono "solo" una mamma?

Sigma via Getty Images[/caption] "Mi sono resa conto che i miei figli mi vedono solo come la loro madre, ma io ho un diploma di francese, ho studiato legge, ho superato il concorso di avvocato. Non sono così stupida! Mi sono iscritta di nuovo all'università per studiare Shakespeare, per tornare a lavorare e pensare di nuovo". A parlare è Penelope Clarke Fillon, la 60enne riservata moglie gallese del  candidato di destra alle presidenziali francesi e madre di 5 figli. La signora Fillon è finita al centro di uno scandalo che ha travolto suo marito, fino a poche settimane fa dato per favorito. Fillon avrebbe fatto figurare sua...

02 Febbraio 2017

Mamme con troppi pensieri? Relazione a rischio con i loro figli

Pensare troppo fa male. Ditelo a una mamma con un bimbo piccolo, presa da mille pensieri sulla quotidianità, sulla gestione della casa, sul lavoro, sulla salute del bambino… “Come sarà il rientro a lavoro dopo la maternità? Come gestire il poco tempo tra cura del bambino e impegni di lavoro? Come fanno le altre mamme ad essere così brave ed efficienti e perché io sono così inadeguata?”. Se da un lato è assolutamente normale per una neomamma alle prese con una vita nuova e stravolta porsi domande di questo tipo, la troppa preoccupazione potrebbe arrivare a minare proprio la relazione madre-figlio. Uno studio recente...

29 Dicembre 2016

Meglio lasciarsi via sms o in chat? I giovani hanno le idee chiare

La fine di una relazione, la fine di un'esperienza importante, la fine di una fase di vita... fino alla fine della vita stessa. Se per la fine dell'anno ce la possiamo cavare facilmente tirando le somme e magari facendo qualche buon proposito per il 2017 in arrivo (palestra? dieta?...), la gestione delle altre chiusure appare sempre più difficile. Abituati alla velocità, alla mancanza di tempo, alla pragmaticità, disabituati all'attesa e alla lentezza, spesso non ci diamo il tempo di elaborare le chiusure e l'impressione è che tendiamo ad archiviarle sempre più rapidamente, quasi come fossero un'altra task completata nella nostra...

19 Dicembre 2016

Captain Fantastic, a volte basta un film

Un film, un libro, un quadro. Sono belli quando tirano fuori una parte nascosta di chi li osserva, quando parlano a quei lati profondi del sé che stanno lì, impolverati e dimenticati, mentre siamo impegnati a correre dietro alle giornate, a vivere alla velocità della luce cercando di rispondere a tutte le mail e far fronte a tutte le richieste. Captain Fantastic è così. Sarà che sono diventata un genitore da poco meno di due anni e il film parla di come si crescono i figli, sarà che erano appunto circa due anni che non andavo al cinema (sic!), sarà che si parla tanto - troppo? - di come si "debba" essere genitori......

15 Dicembre 2016

Stiamo crescendo una generazione di "ignoranti digitali"?

Non distinguono una notizia da una pubblicità online, non considerano minimamente l’attendibilità delle fonti delle notizie su Internet, sono facilmente ingannabili dai messaggi postati sui Social Network.

No, non parlo dei nostri anziani genitori o dei nostri nonni, che in fondo un po’ sarebbero giustificati dalla poca dimestichezza col mezzo. Mi riferisco, drammaticamente, ai “nativi digitali”, quelli nati col tablet in mano e che ora vanno all’università o alle scuole superiori. Gli autori di una ricerca della Stanford University, condotta su 7.804 studenti in 12 Stati tra il gennaio 2015 e giugno 2016, la più ampia mai...

01 Dicembre 2016

Boom di diagnosi di disturbi dell'apprendimento tra i bambini: c'è un'epidemia?

I nostri figli sono improvvisamente tutti malati? Oppure c’è un eccesso di diagnosi che sta medicalizzando situazioni in realtà assolutamente normali? E’ questo il dibattito sui DSA, ovvero sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Un dibattito che nasce dai numeri: dall’anno scolastico 2010/2011 i bambini con diagnosi di DSA sono passati dallo 0,7% al 4% della popolazione studentesca, con punte che toccano il 7% nel Nord Ovest dell’Italia. Quello che è cambiato è che nel 2010  la legge 170 ha stabilito che bambini con questo tipo di difficoltà hanno diritto ad un percorso didattico personalizzato, a “strumenti...

25 Novembre 2016

#25 novembre: Quando inizia la violenza nella coppia?

Quando si parla di violenza contro le donne, si parla prevalentemente di violenza che nasce dentro la coppia. Si parla di matrimoni finiti, di relazioni malate, di amori che tali non solo. Si parla poco, però, di quando questa violenza si manifesta tra gli adolescenti. Perché spesso la violenza inizia proprio in quella fase della vita. Quante donne che si trovano (e spesso restano troppo a lungo) in una relazione violenta hanno già sperimentato situazioni analoghe in adolescenza? E quanto un contesto familiare violento rende altrettanto "familiari" e quindi normali e accettabili comportamenti che normali non sono? In America la...