Alley Oop


L’altra metà del Sole

23 Maggio 2018

Povertà infantile, dov'è il lavoro dei genitori?

scritto da

    In Italia un cittadino su tre è a rischio di povertà o esclusione sociale. Oltre un milione e 600 mila famiglie Italiane vivono in condizione di povertà assoluta. Parliamo di 4 milioni e 700 mila individui. Il 33% dei minori italiani è in una condizione di elevato rischio di povertà ed esclusione sociale. Quasi un milione e 300 mila minori vivono in condizione di povertà assoluta. Questa situazione dolorosa è anche una delle più grosse ipoteche sul futuro che esistono nel Paese. La povertà minorile si traduce in povertà educativa, difficoltà di accesso all'istruzione, abbandono scolastico, scarsa...

23 Maggio 2018

#illavorochenoncé me lo invento col crowdfunding

scritto da

Lavorava già negli Stati Uniti, Chiara Rota, quando tutti le chiedevano com’è che si cucina un determinato piatto, visto che lei era italiana. Con pazienza, per tutti Chiara elencava gli ingredienti, e intanto nella sua testa pensava a un nuovo business. Chiara oggi ha 33 anni, una figlia, una laurea in ingegneria gestionale che le è servita a mettere in piedi un business plan inattaccabile e un fatturato di 200mila euro all’anno. La sua lista verbale degli ingredienti è diventata My Cooking Box: un cofanetto con dentro tutto il necessario, dosato al punto giusto, per realizzare un piatto tipico regionale. Dai pici al tartufo...

22 Maggio 2018

Megan Markle e il discorso che vale la pena ascoltare

scritto da

Il Royal wedding è andato, con i suoi fan e i suoi detrattori. Si volta pagina e quel che resta è  Meghan Markle, che d'ora in poi campeggerà sui giornali di mezzomondo a ogni suo respiro. La neo duchessa di Sussex ha debuttato fra i reali anche virtualmente: il suo profilo è sul sito ufficiale The home of the royal family. Lei, che non potrà più farsi un selfie o avere un account social, si vede descritta con i suoi trascorsi, a partire da quelli ad attitudine sociale: From a young age, The Duchess had a keen awareness of social issues and actively participated in charitable work. Aged 11 she successfully campaigned for a company...

22 Maggio 2018

Women&Tech, le dieci tecnovisionarie che cambieranno il futuro

scritto da

  Possono essere imprenditrici, professioniste, manager. Sono talenti che si sono distinti nella loro attività professionale ma tutte con un filo conduttore: la voglia di “cambiare e trasformare il futuro”. ‘Being Digital’ - Creatività, Innovazione, Tecnologia, è il tema che ha contraddistinto la XII edizione del Premio Internazionale Tecnovisionarie®, promosso da Women&Tech - Associazione Donne e Tecnologia, attribuito ogni anno a donne che nella loro attività professionale hanno testimoniato di possedere visione, privilegiando l’impatto sociale, la trasparenza nei comportamenti e l’etica. Tra queste donne sono...

21 Maggio 2018

Se è femmina la chiamo Antonio. I nomi del futuro? Saranno gender fluid.

scritto da

    I primi decenni del 21esimo secolo si stanno caratterizzando per una forte ridiscussione e riassegnazione culturale dei generi maschile/femminile, soprattutto nella cultura occidentale e tra le nuove generazioni. L’ennesimo segnale in questo senso arriva proprio dai nomi. Che esistano dei nomi di persona usati sia per i maschi che per le femmine - i cosiddetti gender neutral - è cosa nota da sempre, soprattutto nelle lingue germaniche più diffuse - inglese e tedesco - che conservano al loro interno il genere grammaticale neutro. Non c’è dunque da sorprendersi che ci siano genitori che scelgano questi nomi per i...

21 Maggio 2018

Toccare con mano per diventare "Matti" per la scienza, la Challenge di DiaSorin

scritto da

    Matti per la scienza. Metti una giornata di primavera, il Salone del Palazzo della Luce di Torino pieno di studenti, una giuria che ha scelto un vincitore e 60mila euro di premio per allestire un laboratorio a scuola. Matti per la scienza, appunto. L’idea è di Carlo Rosa, amministratore delegato di Diasorin, la Spa italiana leader nel mondo nella diagnostica in vitro. Rosa si è inventato il format “Mad for Science” per sostenere la passione per le scienze fra i ragazzi. Organizzato come una Challenge, il concorso ha coinvolto oltre 200 studenti, con sei team finalisti e una giuria qualificata. Tutto nasce da...

21 Maggio 2018

Internazionali d’Italia: Elina Svitolina fa il bis

scritto da

    Elina Svitolina come Chris Evert, Gabriela Sabatini, Monica Seles, Conchita Martinez, Martina Hingis, Amelie Mauresmo, Jelena Jankovic, Maria Sharapova e Serena Williams. La 23enne ucraina è la decima tennista capace di aggiudicarsi gli Internazionali Bnl d’Italia, torneo Wta Premier dotato di un montepremi di 2.703.000 euro, in due edizioni consecutive. Come lo scorso anno, infatti, l’atto finale del torneo femminile del Foro Italico ha messo di fronte Elina Svitolina e la rumena Simona Halep, attuale n. 1 del classifica mondiale. Però, mentre nel 2017 il match si era rivelato un’autentica battaglia conclusa in...

19 Maggio 2018

La pole dance non è sinonimo di striptease. La storia di Giada Accorti

scritto da

  https://www.youtube.com/watch?v=_TrVXseNXYY   “È tutta la vita che ballo. Ho iniziato con la danza classica ma a un certo punto ho preso la sbarra e l’ho messa in verticale!”. Così Giada Accorti mi racconta il suo inizio nel mondo della pole dance. Apparentemente nulla di più semplice, in verità un guerra tra muscoli e forza di gravità. La pole dance è infatti una danza acrobatica che si svolge attorno a una pertica di tre-quattro metri. Sbagliato confonderla (e sminuirala) con la lap dance dei night club. Sì, è vero, le versioni cosiddette ‘Fun’ si fanno sui tacchi e l’abbigliamento è sicuramente un...

18 Maggio 2018

Un governo che aiuterà le mamme (a restare fuori dal 21° secolo)

scritto da

    Non so se avremo un governo, ma di sicuro in Italia non mancano i contratti. Ed ecco come l’ultimo contratto, prodotto dall'alleanza Cinque Stelle Lega, tratta il tema “conciliazione vita-lavoro” in Italia. "Occorre introdurre politiche efficaci per la famiglia, per consentire alle donne di conciliare i tempi della famiglia con quelli del lavoro, anche attraverso servizi e sostegni reddituali adeguati. Inoltre, è necessario prevedere: l’innalzamento dell’indennità di maternità, un premio economico a maternità conclusa, per le donne che rientrano al lavoro e sgravi contributivi per le imprese che mantengono al...

18 Maggio 2018

L'amore, a volte, non basta: la storia della piccola Sofia

scritto da

    Ci sono bambini, come Sofia, la cui vita inizia decisamente in salita. Nata con idrocefalo congenito e affetta da spina bifida, è stata abbandonata alla nascita. Ha vissuto i primi tre mesi da sola, in un letto di ospedale, senza una carezza, né il calore di un abbraccio. Ci sono famiglie speciali, accoglienti e amorevoli, che possono fare la differenza per bambini come Sofia, la famiglia di Lucrezia è una di queste. Lei, suo marito Carmelo e suo figlio Giulio hanno donato a Sofia l’amore, il calore, le coccole e le cure che le sono mancate nei suoi primi mesi di vita. L’hanno accolta in affido nella loro vita,...