04 Dicembre 2017

Il fondo sovrano più grande del mondo contro il lavoro minorile. E non solo

scritto da

    Ci sono molti modi di essere sostenibili, in tutti i campi, a partire da quello dell’ambiente e della società in cui si opera. Dopo decenni di annunci spesso, purtroppo, non seguiti da fatti, sembrano moltiplicarsi iniziative più serie, concrete, positive per il pianeta e per chi lo abita e soprattutto per le generazioni future. Sulla mancanza di “arrosto” dopo il fumo gli americani qualche anno fa hanno persino creato l’espressione “green washing”, che indica una sorta di “bagno verde” per darsi un aspetto diverso, ma solo in apparenza. Una vernice che viene via dopo pochi lavaggi, potremmo dire. Lo stesso...

20 Gennaio 2017

Audrey Hepburn un'icona che accomuna una mezza dozzina di generazioni

scritto da

Generazioni di donne (e di uomini) hanno subito il fascino e l’incanto dei suoi occhi da cerbiatta, della sua frangettina corta, del suo sorriso irresistibile e della sua innata eleganza. Audrey Hepburn, mancata 24 anni fa, piace ancora oggi tantissimo. La adorano le ragazzine, le millenial che non l’hanno mai conosciuta, ma che si immedesimano in quell’iconografia in tubino nero davanti alle vetrine di Tiffany, elegantissima, mentre mangia una brioche. Sbarazzina e un po’ irriverente, proprio come le adolescenti. La adorano le quarantenni, che la citano come esempio, quando vogliono farmi capire il loro desiderio di...

07 Novembre 2016

Lavori domestici: 550 milioni di ore fatte da bambine tra i 5 e i 14 anni

scritto da

"Io chiedo sempre a mia figlia di apparecchiare o di darmi una mano in casa, perchè lei fa le cose subito, mentre mio figlio, sebbene abbia tre anni in più, ha bisogno che glielo si ripeta diverse volte. Per stanchezza e comodità mi rivolgo a mia figlia". È la testimonianza di una manager che alla fine di un convegno ha voluto condividere quanto aveva realizzato dalla discussione: stava facendo l'errore di crescere i suoi due figli in modo molto diverso. Di fatto stava mettendo le radici del futuro gender gap. In modo inconsapevole, nella corsa della quotidianità, senza alcuna intenzione. Che dalle bambine ci si aspetti un aiuto...

04 Giugno 2016

Jelena Ristic Djokovic: come Nole ed io aiutiamo i bambini meno fortunati

scritto da

Lei è Jelena Ristic. Con il suo nome e cognome, probabilmente, solo gli appassionati di tennis la conoscono. Come Jelena Ristic Djokovic, la moglie del numero uno del tennis mondiale, la riconoscono invece in tutto il mondo. Insieme dai tempi del liceo sportivo a Belgrado, i due si sono sposati nel luglio del 2014 e il successivo mese di ottobre è nato il primogenito della coppia, Stefan. Entrambi rispettosi delle rispettive ambizioni, Jelena nel 2005 si è trasferita a Milano dove si è laureata in Business Administration all’Università Bocconi e ha poi proseguito gli studi a Monte Carlo, residenza di Novak, dove ha conseguito un...

18 Aprile 2016

L'abisso tra bambini poveri e bambini ricchi: in Europa solo un Paese fa peggio dell'Italia

scritto da

Sediamo al G7. Siamo tra le prime sette potenze economiche mondiali, e poi cadiamo proprio sui temi dell'infanzia. Va bene essere distanti dalla Danimarca o dalla Finlandia, il welfare scandinavo si sa non ha rivali. Ma fare anche peggio della Romania o della Grecia, questo sì che fa riflettere. Eppure il dato è chiaro: sulla disuguaglianza infantile in Europa siamo penultimi, a salvarci dalla maglia nera è solo la Bulgaria. E la Turchia ci tallona da vicini. Ma cosa si intende esattamente per disuguaglianza infantile? Si intende la capacità di includere tutti i bambini nella fascia del benessere, ci spiega l'Unicef: fino a che...