08 Agosto 2018

#diaridanesi parte prima: mamme, ve la do io la hygge

scritto da

Quante volte lo abbiamo scritto, che la Danimarca è la nazione più felice al mondo, che ha il divario fra salari maschili e salari femminili più ristretto al mondo, o che ha parecchie donne in posizione di potere. Così, quest’estate non ho saputo resistere e ho trascinato tutta la famiglia tra Copenaghen e le spiagge ventose dello Jutland. Compagno, figlia (recalcitrante) e ragazzino (entusiasta). Vi risparmio l’arrivo del bagaglio in anticipo rispetto allo sbarco dei passeggeri, nemmeno un minuto abbiamo dovuto aspettare ai nastri trasportatori. E Vi risparmio anche i 12 minuti secchi di metropolitana dall’aeroporto al...

15 Gennaio 2018

Se 4 giorni di congedo per i papà vi sembran pochi avete ragione

scritto da

    Quattro giorni di congedo obbligatorio e uno di congedo facoltativo (da fruire in alternativa alla madre), quello che fa perdere il 70% dello stipendio e che in pochissimi decidono di prendere. Nessuna sanzione per chi non sta a casa. Il 2018 si è aperto in Italia con questo magro bottino per i padri, che scatta in virtù di una norma inserita nella legge di stabilità 2017. Non c'è nulla da esultare, e infatti nessuno esulta. Quei quattro giorni appaiono miseri non tanto perché sideralmente distanti, come tutti sanno, dagli standard nordeuropei (in Svezia sono riconosciuti 480 giorni ai genitori fino ai nove anni del...

19 Novembre 2017

Eppure io #VedoRosa per il calcio azzurro!

scritto da

  Non in quello di casa nostra, intendiamoci. Però, mentre da noi si consuma lo psicodramma nazional-popolare di un Mondiale senza Italia, con il corollario di anziani presidenti di Federazione abbarbicati alla loro sedia, in altre latitudini qualcuno esulta e potrebbe insegnarci qualcosa. Fino a una decina di anni fa, Islanda e calcio, nella stessa frase, non ci potevano stare. Oggi, mentre noi rosichiamo, la Nazionale della minuscola isola del Nord Atlantico si è qualificata per Russia 2018, senza nemmeno dover ricorrere agli spareggi, come sarebbe toccato a noi. E’ la prima nazione di meno di un milione di abitanti (un bel...

08 Marzo 2017

#8marzo - L’Italia fra il primato dell’Islanda e la maglia nera dell’Egitto

scritto da

La legge Golfo-Mosca sulle quote rosa ha regalato all’Italia un primato: insieme a Francia, Svezia e Finlandia, siamo il Paese europeo con la percentuale più alta di donne (il 30%) sedute nei Cda. Peccato che ci fermiamo qui. Al di fuori dei consigli d’amministrazione, ricorda Eurostat, in Italia le manager sono solo il 22% del totale. Siamo lontani dal primato della Lettonia, l’unico Paese della Ue dove la quota delle donne - con il 53% - supera quella degli uomini fra il management. Le dirigenti meglio pagate d’Europa, invece, sono quelle rumene: la differenza di stipendio rispetto ai colleghi maschi, per loro, è solo del...

28 Dicembre 2016

Cinque conquiste delle donne all'estero nel 2016 che vorrei vedere in Italia nel 2017

scritto da

Cinquantatrè post, dal lancio di Alley Oop a oggi. E con questo fanno 54. Nessuno potrà dirmi che ho battuto la fiacca. Li scorro tutti su e giù col mouse. Ci sono Paesi, nel mondo, dove le donne nel 2016 hanno raggiunto traguardi importanti. Traguardi che vorrei raggiungessimo anche noi italiane nel 2017. Ecco cinque cose che vorrei esportare in Italia: 1) Dall'Islanda: l'uguaglianza. La piccola isola al largo del Mar Artico nel 2016 si è aggiudicata il primo posto nella classifica del Global Gender Gap Index. Recuperare il primato islandese in un anno soltanto è praticamente impossibile, ma nel 2017 noi italiane possiamo pur...

09 Aprile 2016

In Svezia esiste il Ministero del Futuro. E lo guida una donna

scritto da

Se il futuro è delle donne, non ridurre la diseguaglianza niente di più gratificante del fatto che a capo del primo Ministero per il Futuro è stata messa proprio una donna. Chi può aver inventato un dicastero del genere, se non la Svezia? Un governo di centro-sinistra, decenni di tradizione socialdemocratica, politiche di welfare e promozione attiva dell'uguaglianza (anche tra uomini e donne) tra le più copiate al mondo. Non invidieremo più la Svezia solo per i suoi  18 mesi di congedo parentale, di cui 12 pagati a stipendio pieno.  Lo faremo anche per il ruolo di Kristina Persson: primo ministro al mondo per il Futuro. La...