02 Ottobre 2017

Cosa succede in un minuto su internet?

scritto da

    Se nel 2008 ci avessero detto che Microsoft avrebbe comprato, otto anni più tardi, LinkedIn per 26,2 miliardi di dollari, stabilendo un nuovo record nelle acquisizioni di società, forse ci saremmo fatti una bella risata. E invece, è successo, perché nel 2016 LinkedIn, fondata nel 2002, poteva contare su 430 milioni di utenti nel mondo, in aumento del 19% nell'ultimo anno. Poca cosa, ammettiamolo, se si confrontano con i numeri di Facebook, che ha da poco annunciato di poter contare 2 miliardi di utenti connessi al mese. Vale a dire una persona ogni quattro sulla terra. Il 25%. Un numero spaventoso. I numeri degli utenti...

08 Agosto 2017

Il nuovo social che fa impazzire i giovani, in tour anche in Italia

scritto da

    Imprenditori di se stessi, esterofili e nativi digitali: queste sono le parole che meglio connotano i teenager e che ricercano anche nei social. I giovanissimi della Generazione Z sono nati e cresciuti nell’era della Tecnologia Digitale mentre i Millennial hanno visto il passaggio delle due ere, quella analogica e quella digitale. Oggi ci sembra preistoria, ma quando è nato un Millennial l’unico telefono disponibile era il fisso, le foto si stampavano e la musica si ascoltava sul caro vecchio walkman. L’uso dei social media è profondamente diverso tra le due generazioni e si potrebbe sintetizzare con due verbi:...

02 Agosto 2017

La startup del social network italiano per studenti alla conquista dell'Europa

scritto da

    La storia di Gabriele Giugliano sembra presa in prestito dalla Silicon Valley. E invece è una storia tutta italiana. Gabriele ha 25 anni ed è uno studente universitario romano di marketing e comunicazione. Qualche anno fa assieme ad altri due studenti, Nicolò Bardi e Martina Mattone, ha presentato il progetto di un social network per mettere in connessione gli studenti che fanno lo stesso cammino universitario. Con lo scopo di scambiarsi appunti, informazioni sui prof, richieste di ripetizioni private. Ne è nata una società, Tutored, che segue gli studenti anche dopo la laurea, consentendo loro di entrare in contatto...

14 Maggio 2017

Basta vita da social. Mamme, tiriamo fuori le imperfezioni

scritto da

Tavole imbandite a mo' di riviste di settore. Bambini vestiti abbinati e bambine dalle trecce perfette. Momenti magici in riva al mare durante le vacanze. Viaggi aerei all'insegna dell'avventura. A scorrere le pagine Facebook o Instagram di conoscenti o di emerite sconosciute si ha l'impressione di vite perfette, risvegli con il sorriso, pasti armoniosi, gite fuori porta rilassanti e serate da sogno. E allora ci si chiede? Ma solo io faccio fatica? Poi ti arriva un messaggio di un amico che non vedi da un po': "Tutto alla grande, vedo. Mi fa piacere saperti così felice". E allora ti viene il dubbio: 'sta a vedere che sono caduta...

14 Marzo 2017

Ai tempi dei social media si muore anche pubblicamente. Ma c'è chi vive l'ultimo tratto lontano dai riflettori

scritto da

Ai tempi dei social media si muore ancora, o forse ai tempi dei social media si muore anche pubblicamente. Nel mondo c’è un tentativo di suicidio ogni 40 secondi, lo dice l’Organizzazione Mondiale della Sanità e nella fascia d’età tra 15 e 29 anni il suicidio è la seconda causa di morte. Se sei affetto da disordini mentali, malattie croniche o disabilità i tuoi fattori di rischio si moltiplicano  per 3, e puoi avere più bisogno di aiuto di altri. Facebook che di giovani in questa fascia d’età se ne intende ha ben presente il problema e cerca di gestirlo. Lo fa ormai da anni. Ha iniziato nel 2015 con un semplice tasto...

06 Marzo 2017

Bambini online: quanto, come e dove (Doxa Kids)

scritto da

Tablet e smartphone battono Tv 1 a zero. I giochi tradizioni sono sempre più sostituiti dai giochi online. Gli YouTuber sono i nuovi idoli dei nostri figli. E noi genitori cerchiamo, con fatica, di stare al passo e ci chiediamo sempre più spesso come aiutare i nostri figli a gestire contenuti e stimoli sempre meno controllati, sempre più trasgressivi e sempre più lontani dalla nostra comprensione. Una sfida difficile? La questione è stata posta da un panel di esperti del settore durante il Convegno ParoleO_Stili, dedicato al potere della parole e alla buona comunicazione online, che ha puntato i riflettori anche sulla comunicazione...

12 Dicembre 2016

Gare di verità e guerre di pregiudizi

scritto da

Ognuno di noi conosce il sapore della scoperta. Un po' come la cioccolata, il gusto di svelare un mistero riempie di soddisfazione ed espande il desiderio di nuove verità. Non a caso, dopo aver mosso i primi passi o pronunciato le prime parole, pressoché ogni bambino si dedica a qualche forma di caccia al tesoro, nascondino o indovinello. Nell'era della post-verità, sembra che la maggior parte di noi abbia perso il gusto di scovare certezze. O meglio, ci accontentiamo di trovare il forziere senza assicurarci che sia pieno (e non di sabbia o polvere). È come se la sensazione di trovare un regalo ben impacchettato sotto l'albero di...

17 Novembre 2016

Se il "parenting" diventa "sharenting"

scritto da

I minori vanno educati all’uso della Rete, ma da chi? Senza dubbio, in primo luogo, dai genitori. Ma i genitori quanto sono effettivamente loro stessi educati ad un uso consapevole di internet? Pensiamo ad esempio allo sharenting, creativa parola nata dalla combinazione di parenting e sharing  che indica quella diffusissima tendenza dei genitori a condividere sul web tutto ciò che riguarda i figli: dal momento della nascita alla prima poppata, dal primo sorriso alle prime parole, dai primi passi al primo compleanno e via dicendo. Sicuramente esiste un tema di sovraesposizione dei bambini online: secondo uno studio...

23 Giugno 2016

Snapchat per principianti: guida breve all'app del momento

scritto da

Snapchat è il social network di cui tutti parlano, il più recente in ordine di celebrità anche se è nato nel 2011. Noto inizialmente per essere l’app eletta dagli amanti del sexting per via della temporaneità dei suoi messaggi ora è sicuramente apprezzato per altri motivi: brand, testate, personaggi famosi e non utilizzano quotidianamente Snapchat per condividere momenti di vita e per far circolare informazioni. Secondo Bloomberg è utilizzato da più di 150 milioni di persone in tutto il mondo, per lo più giovani: i cosiddetti Millennials. Nonostante l’interfaccia poco friendly e complicata da capire è giunto il momento di...

03 Maggio 2016

Vuoi andare in diretta sui social? Istruzioni per l'uso

scritto da

Non solo testi e immagini: i video sui social network stanno acquisendo sempre più spazio e attenzione. Secondo uno studio di Cisco, nel 2015 il 55% del traffico mobile era costituito da video, mentre secondo una stima nel 2020 raggiungeremo perfino il 75%. Ma esattamente dove abbiamo utilizzato il 55% del traffico mobile globale guardando video? Video per eccellenza: YOUTUBE La piattaforma per eccellenza dedicata ai video è sicuramente YouTube, il secondo sito più visitato al mondo: al primo posto, neanche a dirlo, Google, e subito dopo di lui in terza posizione Facebook. Online dal 2005, è sicuramente il posto giusto per...