14 Ottobre 2016

Le donne di Edward Hopper, tra solitudine e modernità

scritto da

Sono le donne le protagoniste della mostra dedicata a Edward Hopper, icona dell’arte americana del XX secolo, in programma al Complesso del Vittoriano a Roma fino al 12 febbraio 2017. Immagini di donne sole e in interni, affaccendate o contemplative che esprimono al meglio la poetica dell’artista, il suo realismo e la sua contemporaneità. Modella di quasi tutte le sue figure femminili è la moglie Josephine Nivison, pittrice anche lei, che l’artista sposa nel 1924 all’età di quarantadue anni (quarantuno lei): “Vivere con una donna è come vivere con una o con due tigri”, dirà poi l’artista. Il primo dipinto di...

11 Settembre 2016

Un secondo. L'importanza di chiamarsi Luigi

scritto da

Mi chiamo Luigi, ho 30 anni e faccio… oggesù, cos’è che faccio, aspetta, che se dico politico poi il capo mi spella vivo, se dico militante la stampa rossa e schierata con quelli o quegli altri (meno L) dice che siamo l’esercito di Peppe, allora dico che sono un membro del movimento. Eh, ma mica sono un membro semplice, io, e poi membro del movimento, e che è? Un film di Siffredi? Aspetta, aspetta, potrei dire che sono membro del Direttorio, ma signore mio, Direttorio fa tanto ventennio, anche se noi pensiamo a quello della Rivoluzione Francese che, prima di tutto, tagliava le teste dei poteri forti. E se dico che sono il...

03 Settembre 2016

Se anche Ibra urla a Pogba "Passa la palla"

scritto da

«Io penso che se volete costruire qualcosa di grande, dovete concentrarvi sul prodotto che volete diffondere. Serve un’idea di impatto che volete lasciare nel mondo, non basta lanciare il business. E serve anche una squadra efficace. Molti pensano che la storia di Facebook sia quella di un uomo solo al comando. Migliaia di persone lavorano per Facebook. La mia impresa funziona perché ci compensiamo tra di noi». Mark Zuckerberg, il milionario fondatore di Facebook, è stato chiaro parlando agli studenti dell’Università Luiss a Roma: si vince se si fa gioco di squadra. Cosa non scontata e per niente facile, come ha sottolineato...

03 Agosto 2016

Cosa hanno in comune Tokyo e Roma da questa settimana?

scritto da

Tokyo - La sequenza presenta similarità tali da far pensare che Tokyo abbia copiato Roma: un sindaco si dimette per uno scandalo di allegre note spese che gli fa perdere il sostegno del suo partito e al suo posto viene eletta per la prima volta nella storia una donna alla guida della metropoli. Una dinamica che può suonare a conferma di antiche tesi secondo cui l’Italia anticipa trend politici che si realizzano in seguito altrove (dalla deriva autoritaria degli anni 20 del secolo scorso fino all’ascesa politica del ricco businessman che sa fare un uso sapiente dei media e intercettare desideri di cambiamento). Yuriko Koike, eletta...

25 Luglio 2016

La gravidanza , le file e quel cartello brutto in una Asl romana

scritto da

Ufficio postale romano, ore 18, dopo un'ora di attesa. Un ragazzo guarda me,  poi guarda il mio pancione, vede che sono accasciata su una sedia con le raccomandate in una mano, nell'altra una bustina di zucchero e una bottiglietta d'acqua. Mi cede il suo numero. È un episodio che mi è rimasto impresso anche perché restato figlio unico durante questi sette mesi della mia seconda gravidanza (nel corso della prima, forse perché passato molto tempo forse perché volevo dimostrare a tutti i costi di non aver bisogno di aiuto, di gentilezze non richieste non me ne ricordo neanche una). In alcuni uffici pubblici, ospedali e anche...

21 Giugno 2016

Risparmiatemi, per carità, la retorica su "la prima donna sindaco di Roma"

scritto da

Dall'altra notte, da quando ho sentito la stessa Virginia Raggi definire un fatto storico la sua elezione come prima donna sindaco della Capitale, ho dovuto reprimere un piccolo moto di fastidio. Non è colpa sua, ovviamente e, anzi, forse dipende anche dal fatto che considero il fatto totalmente neutro. Intendiamoci, non che la cosa non sia bella, non che non sia un fatto positivo, non che non possa rappresentare un piccolo passo avanti nella progressiva conquista di posti di responsabilità da parte delle donne. Ma il genere, con la campagna elettorale che ha preceduto queste amministrative, ha poco o nulla a che fare. Tanto il...

20 Giugno 2016

Raggi e Appendino, una responsabilità in più

scritto da

Virginia Raggi (37 anni) è la prima donna e la più giovane sindaco di Roma. Non una città qualunque, la Capitale italiana. Chiara Appendino (31 anni) è il primo cittadino di Torino. A questo punto non è più una questione "partitica". I sindaci, insegnano i migliori esempi, sono sindaci di ttutti e lavorano per il bene della città. E in questo caso per città che hanno sfide importanti da affrontare. Roma ha innanzitutto un problema di credibilità della rappresentanza politica. E non bisogna avere remore nel dirlo, anche di onestà. Ma non solo. La città ha un buco di bilancio di 10 miliardi di euro. Ha problemi di traffico,...

21 Maggio 2016

Artisti contemporanei, arte classica e archeologia si incontrano per la prima volta all’Università La Sapienza di Roma

scritto da

“Confluenze. Antico e contemporaneo” è il titolo della mostra, a cura di Francesca Gallo e Nicoletta Cardano, che si terrà dal 21 maggio al 18 giugno 2016 al Museo dell’Arte Classica dell’Università La Sapienza di Roma. Il percorso vede una selezione di artisti romani che sono intervenuti nei luoghi archeologici o che hanno messo a tema nella loro ricerca la rovina e il reperto greco-romano in quanto incompiuto: Andrea Aquilanti, Gregorio Botta, Mauro Fiorese, Giancarla Frare, Marcello Mondazzi, Claudia Peill, Alfredo Pirri. Quindi non l’antico come ‘classico’, cioè come valore immutabile a cui ancorarsi per contrastare...

16 Maggio 2016

IBI16: Serena Williams e Andy Murray sul trono di Roma

scritto da

Sono l’americana Serena Williams e lo scozzese Andy Murray i vincitori della 73esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia. Serena Williams ha avuto la meglio sulla più giovane connazionale Madison Keys in due set, 7/6(5) 6/3, in una nuova finale tutta a stelle e strisce dopo quella che nel 1970 disputarono Billie Jean King e Julie Heldman. Per la n. 1 del mondo, quello di Roma, è il primo titolo della stagione, il 70esimo in carriera in singolare, il quarto sulla terra del Foro Italico dopo i successi ottenuti nel 2002, 2013 e 2014. Quattro trofei come quelli vinti a Roma anche dalla spagnola Conchita Martinez e...

14 Maggio 2016

Internazionali BNL d'Italia: un evento sportivo da 30 milioni di ricavi e da 67 milioni di indotto

scritto da

Anche gli eventi sportivi possono (o dovrebbero) diventare un’azienda e come tale devono (o dovrebbero) essere gestiti. Questo dicono i numeri, presentati durante gli Internazionali BNL d’Italia, emersi dalla ricerca sugli effetti diretti e indiretti di immagine e reputazione del torneo realizzata con il contributo di Ernst & Young e firmata Luiss-X.Ite, il Centro di Ricerca interdisciplinare su Comportamenti e Tecnologie dell’università romana.

Con un fatturato di circa 30 milioni di euro, più alto di oltre 12 punti percentuali rispetto all'anno precedente, la ricerca prevede che quest’anno il torneo raggiunga un utile di 10...