30 Marzo 2017

La loggia di Amore e Psiche ai raggi X: la mostra ideata da Giulia Caneva, botanica con la passione per l'arte

scritto da

Un reperto botanico unico in una grande opera d’arte rinascimentale, la Loggia di Amore e Psiche. E una botanica appassionata d’arte che, fin dall’inizio della sua carriera si innamora della Loggia. C’è  tutto questo all'origine della mostra I colori della prosperità: frutti del vecchio e nuovo mondo che aprirà i battenti alla Villa Farnesina il 20 aprile e che consentirà al visitatore, tra l'altro, di immergersi da vicino,  attraverso la navigazione digitale, nei dettagli della Loggia. Permettendogli di conoscere la straordinaria varietà di frutti, fiori e ortaggi che costituiscono i festoni del pergolato dove sono...

10 Marzo 2017

Il fascino delle donne di Giovanni Boldini in mostra al Vittoriano fino al 16 luglio

scritto da

Il ritratto di Martha Regnier[/caption] Lo charme femminile, gli abiti eleganti, l’erotismo della Belle Epoque. Emanano questo i dipinti di Giovanni Boldini (1842-1931), l’artista che a cavallo tra Ottocento e Novecento ha saputo meglio di chiunque altro esaltare la bellezza delle donne dell’epoca. La mostra antologica dedicata al pittore ferrarese, in programma al Complesso del Vittoriano a Roma fino al 16 luglio, comprende 130 sue opere e 30 di artisti contemporanei, provenienti da 60 prestatori. “È un’esposizione immaginata come se fosse un dipinto unico - spiega Tiziano Panconi, autore della catalogo ragionato di...

10 Marzo 2017

Le tassiste romane hanno avuto il "turno rosa". E tutte le altre donne?

scritto da

Come è andata? Ce lo siamo chieste in molte, dopo il nostro primo “sciopero”. Perché a scioperare, di solito, sono le categorie... e allora le donne che tipo di categoria sono? E, soprattutto, che richieste hanno? A Roma ho conosciuto Marina, che di mestiere fa la tassista. Ha una bambina di 11 anni, le chiedo come fa a occuparsene con i turni. Mi spiega che a Roma da qualche anno le tassiste con figli fino a 14 anni hanno il “turno rosa”. Più precisamente, questa fantastica invenzione è nata con l’ordinanza 6 del 10 maggio 2013, e stabilisce che: “le operatrici del trasporto pubblico non di linea, con figli che...

27 Febbraio 2017

#Millennials: quando una casa tutta per sé è un lusso

scritto da

Andrea vive in provincia di Milano e lavora a Bergamo. Paola a Bergamo invece ci vive ma studia a Milano. Entrambi hanno 27 anni, fanno i pendolari e vivono con la propria famiglia. Tutti e due vorrebbero andare a vivere da soli ma le condizioni economiche attuali non permettono loro di fare piani a lungo termine. "È una questione di soldi - dice Paola - ci penserò dopo la laurea". Andrea conferma: "sul lato economico vorrei avere un fondo di sicurezza in banca prima di prendere, anche solo in affitto, una casa per un anno o più". Paola e Andrea fanno parte di quei 7 milioni i giovani italiani che vivono con mamma e papà....

14 Ottobre 2016

Le donne di Edward Hopper, tra solitudine e modernità

scritto da

Sono le donne le protagoniste della mostra dedicata a Edward Hopper, icona dell’arte americana del XX secolo, in programma al Complesso del Vittoriano a Roma fino al 12 febbraio 2017. Immagini di donne sole e in interni, affaccendate o contemplative che esprimono al meglio la poetica dell’artista, il suo realismo e la sua contemporaneità. Modella di quasi tutte le sue figure femminili è la moglie Josephine Nivison, pittrice anche lei, che l’artista sposa nel 1924 all’età di quarantadue anni (quarantuno lei): “Vivere con una donna è come vivere con una o con due tigri”, dirà poi l’artista. Il primo dipinto di...

11 Settembre 2016

Un secondo. L'importanza di chiamarsi Luigi

scritto da

Mi chiamo Luigi, ho 30 anni e faccio… oggesù, cos’è che faccio, aspetta, che se dico politico poi il capo mi spella vivo, se dico militante la stampa rossa e schierata con quelli o quegli altri (meno L) dice che siamo l’esercito di Peppe, allora dico che sono un membro del movimento. Eh, ma mica sono un membro semplice, io, e poi membro del movimento, e che è? Un film di Siffredi? Aspetta, aspetta, potrei dire che sono membro del Direttorio, ma signore mio, Direttorio fa tanto ventennio, anche se noi pensiamo a quello della Rivoluzione Francese che, prima di tutto, tagliava le teste dei poteri forti. E se dico che sono il...

03 Settembre 2016

Se anche Ibra urla a Pogba "Passa la palla"

scritto da

«Io penso che se volete costruire qualcosa di grande, dovete concentrarvi sul prodotto che volete diffondere. Serve un’idea di impatto che volete lasciare nel mondo, non basta lanciare il business. E serve anche una squadra efficace. Molti pensano che la storia di Facebook sia quella di un uomo solo al comando. Migliaia di persone lavorano per Facebook. La mia impresa funziona perché ci compensiamo tra di noi». Mark Zuckerberg, il milionario fondatore di Facebook, è stato chiaro parlando agli studenti dell’Università Luiss a Roma: si vince se si fa gioco di squadra. Cosa non scontata e per niente facile, come ha sottolineato...

03 Agosto 2016

Cosa hanno in comune Tokyo e Roma da questa settimana?

scritto da

Tokyo - La sequenza presenta similarità tali da far pensare che Tokyo abbia copiato Roma: un sindaco si dimette per uno scandalo di allegre note spese che gli fa perdere il sostegno del suo partito e al suo posto viene eletta per la prima volta nella storia una donna alla guida della metropoli. Una dinamica che può suonare a conferma di antiche tesi secondo cui l’Italia anticipa trend politici che si realizzano in seguito altrove (dalla deriva autoritaria degli anni 20 del secolo scorso fino all’ascesa politica del ricco businessman che sa fare un uso sapiente dei media e intercettare desideri di cambiamento). Yuriko Koike, eletta...

25 Luglio 2016

La gravidanza , le file e quel cartello brutto in una Asl romana

scritto da

Ufficio postale romano, ore 18, dopo un'ora di attesa. Un ragazzo guarda me,  poi guarda il mio pancione, vede che sono accasciata su una sedia con le raccomandate in una mano, nell'altra una bustina di zucchero e una bottiglietta d'acqua. Mi cede il suo numero. È un episodio che mi è rimasto impresso anche perché restato figlio unico durante questi sette mesi della mia seconda gravidanza (nel corso della prima, forse perché passato molto tempo forse perché volevo dimostrare a tutti i costi di non aver bisogno di aiuto, di gentilezze non richieste non me ne ricordo neanche una). In alcuni uffici pubblici, ospedali e anche...

21 Giugno 2016

Risparmiatemi, per carità, la retorica su "la prima donna sindaco di Roma"

scritto da

Dall'altra notte, da quando ho sentito la stessa Virginia Raggi definire un fatto storico la sua elezione come prima donna sindaco della Capitale, ho dovuto reprimere un piccolo moto di fastidio. Non è colpa sua, ovviamente e, anzi, forse dipende anche dal fatto che considero il fatto totalmente neutro. Intendiamoci, non che la cosa non sia bella, non che non sia un fatto positivo, non che non possa rappresentare un piccolo passo avanti nella progressiva conquista di posti di responsabilità da parte delle donne. Ma il genere, con la campagna elettorale che ha preceduto queste amministrative, ha poco o nulla a che fare. Tanto il...