04 Agosto 2018

Da Mbappé a Gasol, quando i campioni si riconoscono fuori dal campo

scritto da

"Gli spettatori. Va bene emozionarli, va bene impressionarli, però la scena di fairplay della domenica allo stadio viene imitata da un ragazzino, ma non solo la scena di fairplay, anche altro..." E con la rivoluzione digitale “ora più che mai crescono le nostre responsabilità. Essere role model non è una scelta per un atleta, la scelta è fra l’essere un buono o un cattivo modello”. Nicolo Campriani, tre volte campione olimpico di tiro a segno così ha parlato il 25 maggio alla platea della Scuola dello Sport del Coni a Roma durante un incontro sul tema: ‘Ridurre la distanza tra spettatore e atleta’....

15 Maggio 2018

She moves mountains: donne che sfidano i propri limiti

scritto da

    Scalare l’Everest a 50 anni: Anna Czerwińska, polacca, è stata nel 2000 la più anziana donna a compiere quest’impresa. E questo è soltanto uno dei suoi primati come scalatrice. La giovanissima Laura Dekker, classe 1995, a 15 anni ha compiuto il giro del mondo in barca a vela in solitaria. E Rosie Swale Pole è una runner che detiene un record assoluto, non solo femminile: la prima persona a fare il giro del mondo correndo. Un’impresa iniziata nel 2002 e durata 5 anni e 52 paia di scarpe. Da sempre gli esploratori e coloro che si mettono alla prova in sport estremi sono dei punti di riferimento anche per chi...

22 Marzo 2018

Nadia Governo (Ntt Data): il segreto della carriera? Role model e consapevolezza

scritto da

    Sono brave. Molto brave. Eppure, il più delle volte, restano nelle retrovie, combattute tra lavoro e famiglia. E soprattutto frenate dal timore di non essere abbastanza perfette per candidarsi a quel ruolo. Per contrastare questi pregiudizi e aiutare le donne a farsi spazio anche in ambienti di lavoro tipicamente maschili, NTT Data Italia, branch italiana della multinazionale IT giapponese, ha avviato qualche anno fa il progetto NTTDonna, mettendo a capo dell'iniziativa, come executive sponsor, la senior vice president Nadia Governo. Come è nato il progetto? Il progetto è nato a fine 2016 per un'intuizione...

05 Maggio 2017

Si può ancora diventare maestre e cambiare lo stesso il destino del mondo?

scritto da

Mia madre è un’insegnante Montessori e io ho pensato per anni che essere maestra non dovesse essere una professione così esaltante. Le maestre non studiavano mica greco come quelli del liceo classico, non erano andate all’Università, avevano a che fare tutto il tempo con mocciosi con cui allacciavano stringhe su cornici, ricalcavano letterine smerigliate e giocavano con loro a fare finta di servire in tavola. E chi aveva capito che la formazione di quei primi anni di vita delle generazioni tra gli anni ‘70 e ‘80 era delegata a questa classe insegnante, donne appassionate del loro lavoro, che avevano addirittura conosciuto...

10 Gennaio 2017

Meryl Streep ai Golden Globes: "Quando il potente usa la propria posizione per atti di bullismo, siamo tutti perdenti"

scritto da

Meryl Streep sta facendo il pieno di views su YouTube e su tutti i canali che stanno diffondendo nel mondo le sue parole: sale sul palco a ritirare il suo premio ai Golden Globes 2017 e, afona e stupenda, coinvolge tutti i presenti emozionandoli in un discorso da vera role model. La migliore fra le migliori. https://m.youtube.com/watch?v=NxyGmyEby40 Di cosa ha parlato nel suo speech? Di un film? Della sua vita? Del suo percorso professionale? Della sua famiglia? No, perché una vera role model non ha bisogno di parlare di sé: gli altri le riconoscono il ruolo, conoscono il suo personal brand, si aspettano un messaggio diverso,...

02 Dicembre 2016

"Diversity è vedere le cose con altri occhi, e quindi innovare"

scritto da

Da cinquant’anni sul territorio, con la capacità di innovare. E’ così che a dirigere uno dei cinque stabilimenti Unilever sul territorio italiano è arrivata una donna, Luisa Franzone, ingegnere e direttore di Casalpusterlengo. Come ci si sente ad essere la prima donna a dirigere uno stabilimento, storico e radicato sul territorio?   La direzione di stabilimento è il lavoro più divertente che abbia mai fatto, perché hai la sensazione di fare davvero la differenza, da un lato sulla vita delle persone, dall’altro sull’efficienza della fabbrica. Di certo negli ultimi tre anni, in tandem con la responsabile del...