19 Febbraio 2018

Libri per maschi, libri per femmine, libri sbagliati: veicolano solo stereotipi

scritto da

    La miccia è riesplosa per due libri editi da Newton Compton nel 2013 e ancora disponibili in e-book. Da un lato "I magnifici capolavori della letteratura per ragazze": Piccole donne, di Luisa May Alcott, Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll,  Ragione e sentimento di Jane Austen, Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett, Pattini d'argento di Mary Mapes Dodge, Heidi di Johanna Spyry e Pollyanna di Eleanor H. Porter. Dall'altro lato "I magnifici 7 capolavori della letteratura per ragazzi", copertina verde-azzurro: Robinson Crusoe di Daniel Defoe, Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne, Le avventure...

15 Febbraio 2018

La laurea in ingegneria è il passepartout per il mondo del lavoro. Anche per le ragazze

scritto da

    Secondo i dati dello “Studio ergo lavoro”, di McKinsey, solo un ragazzo su tre sceglie il corso di laurea prendendo in considerazione le statistiche occupazionali. Se così non fosse, a quest’ora saremmo un popolo di ingegneri. Nella mia università, il Politecnico di Milano, il 97% dei giovani, maschi o femmine indistintamente, trova un’occupazione stabile a un anno dal titolo di laurea, il famoso e ambito posto a tempo indeterminato. Se ancora pochi “maturi” proseguono i propri studi all’università, ancor meno si orientano verso materie scientifiche, che meglio potrebbero assicurare un impiego fisso e...

11 Febbraio 2018

#WomenInScience: come non far sentire le ragazze delle immigrate nella scienza

scritto da

    Il nostro obiettivo? "Non far sentire le ragazze delle immigrate nel territorio della scienza". Nell'International Day of Women and Girls in Science, promosso oggi dall'Onu, il sodalizio di Sara Sesti e Liliana Moro, autrici del libro "Scienziate nel tempo - 75 biografie" (Edizioni Lud Milano, 2016) merita di essere raccontata. Perché racconta lo sforzo di due amiche, l'una docente di matematica e l'altra di storia, di rompere il silenzio intorno alle donne che hanno scelto di addentrarsi in quelle che una volta venivano definite "scienze dure" e che oggi chiamiamo Stem: scienza, tecnologia, ingegneria e matematica....

25 Ottobre 2017

Insegnare le Stem a colpi di creatività

scritto da

    Chi pensa che le STEM siano noiose o troppo difficili da comprendere, dovrà ricredersi. I nuovi corsi e le attività che stanno per partire puntano, infatti, a insegnare queste discipline in maniere tutt'altro che convenzionali. Qualche esempio? Per chi è matto per la matematica e per chi la matematica ha sempre fatto ammattire, tre weekend speciali dedicati a Regola e casoforme e ritmo, firmati dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. L’approccio alla materia è scientifico ma inaspettato e irriverente. L'11 e il 12 novembre, per esempio, si andrà alla scoperta delle regole nascoste...

17 Ottobre 2017

Piccole ‘Coding Girl’ crescono

scritto da

      C’è Aurora, 19 anni, che in famiglia, complice una mamma programmatrice e un vecchio computer "orribile", ha cominciato a giocare con il codice e poi non ha più smesso ed ora con soddisfazione si sente chiamare maestra dalle sue allieve delle elementari. C’è Loredana, 20 anni, con tanti hobby ma nessuna passione per la tecnologia (al motto di "Non è roba per donne"), fino all'incontro con le Coding Girls e la coach americana che le ha aperto un mondo straordinario trasformandola rapidamente da ‘formata’ a ‘formatrice’. E ancora Valentina, 36 anni, che  ha coltivato con passione il sogno di diventare...

06 Luglio 2017

Grazie, care ragazze, per aver mostrato la realtà nuda del nostro Paese

scritto da

Care ragazze che, in perfetta buona fede, avete semplicemente protetto le teste di uomini di potere… vi sareste mai aspettate tanta eco mediatica? Chiaramente no. Come una di voi ha commentato in un'intervista, stavate semplicemente dando una mano e non c’era nulla di cui vergognarsi. In realtà la “vergogna”, se così si può chiamare la condizione sociale di un intero Paese, è “caduta” per caso sulla situazione in cui vi siete trovate e che avete involontariamente interpretato, proprio come se fosse stata una scena di teatro pensata da un abile regista. Il regista ha voluto ricordarci, una volta per tutte e con...

30 Giugno 2017

Robotica: una nuova disciplina olimpica

scritto da

Ha vinto le olimpiadi S.O.N.N.Y., 110 cm per 20 kg, un robot umanoide stampato in 3D con un filato derivato dal mais che riesce a seguire un volto spostando testa e collo, a riconoscere una persona da un database di immagini, a comprendere un set di frasi fornendo risposte adeguate insieme ad una gestualità dettagliata e naturale. Può dilettarsi anche in dimostrazioni canore con voce sintetica ed effettuare operazioni varie di indagine e di connessione mediante web (scatto di foto all’interlocutore riconosciuto ed invio mediante mail, proiezione di risultati di ricerca su argomenti richiesti a voce, ecc.). S.O.N.N.Y. è il...

10 Aprile 2017

Se il futuro è tech, ragazze, siamo messe male...

scritto da

Sembra quasi che le due parole ‘donna’ e ‘tech’ siano impossibili da accostare. Si sa, le donne non pensano al tech come un settore per loro, e anche nel raro caso in cui lo scelgano, la penalizzazione in termini di stipendio rispetto ai loro colleghi uomini è tale da far passar loro la voglia. Dati alla mano, purtroppo, queste posizioni sono giustificate. Benché sia bene ricordare i passi compiuti, è giusto anche sottolineare che per cambiare un pregiudizio culturale di questo genere ci vuole l’intervento coordinato di tutti gli attori societali, dal governo alle aziende, dagli insegnanti ai genitori. Ed è ora di agire. Se...

28 Febbraio 2017

Giocare ai numeri per diventare bravi in matematica. La storia di Chiara e della sua Redooc

scritto da

Uno, due, tre stella!…. Potrebbe iniziare così la storia di Redooc, una piattaforma di education online di materie scientifiche, nel cui insegnamento l'Italia purtroppo è fanalino di coda. Ma soprattutto è l’avventura di Chiara Burberi, una ragazza di 50 anni con il pallino della matematica che in una vita passata è stata manager di altissimo livello: da McKinsey a UniCredit (è ancora consigliere in importanti CdA), partendo dalla Bocconi dove è stata pure docente e passando per la London School of Economics. Insomma, una ragazza che in fatto di determinazione ne sa qualcosa. Non a caso nel maggio scorso è stata inclusa da The...

23 Novembre 2016

Alaina Percival a Codemotion: "Ragazze, non c'è limite ai traguardi che potete raggiungere"

scritto da

L’appuntamento è a Milano, da oggi (23 novembre) al 26 novembre: ritorna Codemotion, la più grande conferenza tecnica per sviluppatori: si tiene al Politecnico Milano, campus Bovisa, con due giorni di conferenza e due giorni di workshop. Uno dei temi clou dell'evento sarà la presenza delle donne nel mondo del coding: una presenza che può rappresentare una grande opportunità per l'industria dell'innovazione. Codemotion - fondata da Mara Marzocchi e Chiara Russo - investe da sempre nella riduzione del divario di genere e lo fa organizzando hackathon (maratone creative) per ragazze, percorsi di avvicinamento al coding nelle...