16 Maggio 2018

Madri sole, a cosa devono rinunciare?

scritto da

  C’è chi le chiama “mamme single”, come se una definizione più smart potesse alleggerirne la condizione sociale. L’Istat, nel suo ultimo rapporto sulla famiglia monogenitoriale, le chiama, senza mezzi termini, madri sole. E a leggere il Focus, la definizione è impietosamente corretta. Madri sole, soprattutto nella gestione dei figli minori. Quante sono? Tante. Tantissime. Soprattutto se confrontate con i numeri, decisamente più contenuti, dei padri soli. Si stima che, nel 2015-2016, le madri sole siano 893mila e rappresentino l’86,4% dei nuclei monogenitore (402 mila nel 1983). I padri soli? 141 mila nel 2015-2016 e...