17 Maggio 2017

Le migliori aziende dove lavorare se sei un papà

scritto da

Dove manca il congedo di paternità riconosciuto dallo Stato, le aziende si fanno carico di riconoscere diritti ai padri. È il caso degli STati Uniti, dove Il welfare pubblico è piuttosto limitato e i datoir di lavoro si fanno supplenti per attrarre o trattenere i talenti migliori sul mercato. In questo contesto Fatherly, forse la più importante testata statunitense che tratta i temi della paternità, da tre anni pubblica un ampio report sulle facilitazioni che le imprese forniscono ai nuovi padri e una classifica delle 50 migliori aziende dove lavorare se si è papà. Negli ultimi tre anni va detto che, per competizione ed...

14 Maggio 2017

Di chi è davvero la festa della mamma?

scritto da

Al netto dell'acquisto di azalee o di eventuali altri esemplari florovivaistici per finanziare la ricerca scientifica, io la festa della mamma non me la sono mai spiegata. D’altra parte, se avessi pensato che essere mamma fosse solo qualcosa da festeggiare, forse ci avrei pensato prima, molto prima dei miei primi quarant’anni, ad avere Francesco. Ma da ragazza l’unica idea di maternità che concepivo era quella di figlia, cioè mi è sempre andato bene essere quella che comprava i fiori, li portava alla sua mamma e, insomma, finanziava la ricerca con la paghetta (l’autonomia finanziaria era di là da venire). Perché? Che cosa...

12 Maggio 2017

Tre motivi per cui le Mamme di Renzi non hanno funzionato

scritto da

Non si può dire che abbia avuto fortuna la prima uscita “al femminile” di Matteo Renzi neo segretario. Ed è stato un vero peccato, visto che invece ce n’era un gran bisogno, e la cosa mancava proprio. Parliamo infatti di un partito che non ha ritenuto necessario creare un ministero per le Pari opportunità, perché tanto “la parità è nei fatti, nel numero di ministri donne”, come disse una volta Renzi stesso – come se questo bastasse a far risalire all’Italia la china nella classifica mondiale della parità di genere. E così, è stato interessante che la terza parola chiave del neo eletto segretario generale del PD sia...

27 Aprile 2017

Dai congedi ai papà ai precari: l'Ue ha un cuore. ma non lo può dimostrare

scritto da

E' la prova che l’Europa – nel senso di Ue e Bruxelles – ha un’anima. Sociale. Che vuole più congedi per i padri e più donne al lavoro (perchè i figli si fanno in due e finchè la condivisione non sarà pratica comune non ci sarà neppure parità). Attrezzare di diritti i lavoratori atipici e mettere un freno al dumping salariale tra Est e Ovest europeo, che porta le aziende a delocalizzare per pagare meno i lavoratori. O meglio, l’Europa un’anima sociale l’avrebbe. Se gliela lasciassero avere gli Stati. Che su questi temi (il welfare) hanno una competenza pressochè esclusiva. Salvo poi dare a Bruxelles la colpa di...

21 Aprile 2017

Livia Turco: alle nuove generazioni il compito di creare un'immagine pubblica della maternità

scritto da

Sappiamo che c’è un cono d’ombra sull’aborto: che ci impedisce di parlarne apertamente, che lo carica di non detto, che costruisce colpe su paure. Ma quel che il libro di Livia Turco – “Per non tornare al buio. Dialoghi sull’aborto” (ed. Ediesse), presentato in settimana in Parlamento - osa dire, è che il cono d’ombra non nasce lì, ma investe la maternità tutta. La maternità di oggi infatti, a guardarla in faccia, non ha identità. Lo capiamo perché non riusciamo a parlarne senza toccarne gli estremi: surrogata, negata, santificata, mortificata. La maternità “normale” non sembra avere spazio nella narrazione...

09 Marzo 2017

Donne e lavoro: chi ha il coraggio di dire la verità

scritto da

Passato e onorato l’8 marzo, vale la pena di affrontare a testa alta la realtà e trovare il coraggio di raccontare davvero come stanno le cose. Al di là dei numeri, dietro i numeri, a corredo dei numeri, perché se non partiamo da una visione autentica di ciò che succede nel mercato del lavoro, sarà difficile fare un salto di qualità. Quello che ci serve, per mettere le basi di un vero rinnovamento, è un’operazione di trasparenza da parte di chi è testimone, ma anche attore, di quanto succede nelle aziende, negli studi professionali, nelle università, nei centri di ricerca, nel mondo dell’arte, nella pubblica...

08 Marzo 2017

Nell'azienda della logistica la parità di genere è raggiunta: prossimo obiettivo, felicità sul lavoro

scritto da

Alla Transmec - gruppo Internazionale di Trasporti e Logistica, Spa con sede legale a Campogalliano Modena di proprietà della famiglia Montecchi, 300 milioni di euro il bilancio consolidato - donne manager rappresentano ora le funzioni di: cfo, direzione operation e controller, direzione risorse umane, direzione marketing/commerciale. Gli uomini manager invece si ritrovano in: direzione amministrativa, direzione di filiali operative, direzione Traffico Europa. “Nella capogruppo Trasporti Internazionali Transmec abbiamo raggiunto la completa parità di genere fra tutti i dipendenti impegnati nelle diverse attività – annuncia...

02 Marzo 2017

Artigiani geniali, tre storie dei nuovi Archimedi del fare

scritto da

Diciamoci la verità, noi italiani siamo ottimi artigiani e ci conviene rimanere tali.  Difficilmente riusciamo a varcare la soglia di dimensioni medio-piccole e, allora, la scelta strategica migliore è quella di coltivare la nostra unicità, sfornando idee geniali e trasformandole in imprese, che a volte crescono sino a diventare multinazionali tascabili, leader nella loro di nicchia di settore. La nostra storia è costellata di casi del genere, da Ferrero a Technogym, ma nell’era digitale questa abilità può esplodere in infinite manifestazioni con investimenti iniziali molto contenuti. Chi ha seguito per primo il fenomeno,...

22 Febbraio 2017

Per mio figlio sono "solo" una mamma?

scritto da

Sigma via Getty Images[/caption] "Mi sono resa conto che i miei figli mi vedono solo come la loro madre, ma io ho un diploma di francese, ho studiato legge, ho superato il concorso di avvocato. Non sono così stupida! Mi sono iscritta di nuovo all'università per studiare Shakespeare, per tornare a lavorare e pensare di nuovo". A parlare è Penelope Clarke Fillon, la 60enne riservata moglie gallese del  candidato di destra alle presidenziali francesi e madre di 5 figli. La signora Fillon è finita al centro di uno scandalo che ha travolto suo marito, fino a poche settimane fa dato per favorito. Fillon avrebbe fatto figurare sua...

16 Febbraio 2017

Lella Golfo: le donne ai vertici mandino giù l'ascensore di cristallo per promuovere altre donne

scritto da

Il 2016 è stato un anno di bilanci per le donne. Inevitabile visto che abbiamo celebrato i 70 da quando, il 25 giugno del 1946, a Montecitorio si sente per la prima volta il rumore dei tacchi delle 21 deputate della Costituente. Sono stati anni di grandi cambiamenti culturali, sociali, politici, economici, che la Costituzione, le leggi, l’economia e la società hanno pian piano recepito, quasi mai con facilità. L’ultima grande conquista in ordine di tempo è certamente la legge 120 (che mi onoro di aver pensato, elaborato e portato all’approvazione del Parlamento) che ha introdotto per la prima volta le quote di genere in...