15 Gennaio 2018

Se 4 giorni di congedo per i papà vi sembran pochi avete ragione

scritto da

    Quattro giorni di congedo obbligatorio e uno di congedo facoltativo (da fruire in alternativa alla madre), quello che fa perdere il 70% dello stipendio e che in pochissimi decidono di prendere. Nessuna sanzione per chi non sta a casa. Il 2018 si è aperto in Italia con questo magro bottino per i padri, che scatta in virtù di una norma inserita nella legge di stabilità 2017. Non c'è nulla da esultare, e infatti nessuno esulta. Quei quattro giorni appaiono miseri non tanto perché sideralmente distanti, come tutti sanno, dagli standard nordeuropei (in Svezia sono riconosciuti 480 giorni ai genitori fino ai nove anni del...

08 Gennaio 2018

Le parole sono importanti. E per alcune, ci vuole più coraggio.

scritto da

    Le parole sono importanti. Lo ripeteva, anzi lo urlava, Nanni Moretti, seduto a bordo piscina in Palombella Rossa, fino a farlo diventare praticamente un mantra, una regola di vita. Un monito da sbattere in faccia a chi non lo ha ancora capito. Le parole sono importanti. Fanno esistere le cose, come incantesimi. Le fanno comprendere, le rendono reali ed utilizzabili, solo nel momento e nel modo in cui le cose sono nominate. Da noi e dagli altri. Lo dicevano Heidegger, Wittgenstein, Pierce e tutti quei filosofi, poeti, scrittori che hanno mostrato come nelle parole e attraverso le parole, avvenga la ricerca e la creazione...

08 Gennaio 2018

Apple e Google: i migliori datori di lavoro al tempo dei Millennials

scritto da

Le festività natalizie cadono una volta all'anno e proprio per questo ci permettono di indulgere, rallentare i nostri tempi per riflettere o coccolarci. Questi giorni di festa vogliono dire rimpatriate di amici e parenti, tavole imbandite, doni e... liste. Si parte con quella dei regali che si vorrebbe trovare sotto l'albero – qualche dritta a Babbo Natale non fa mai male – per arrivare all'elenco dei buoni propositi per l'anno nuovo. Cartacei o digitali, in entrambi questi elenchi potrebbe capitare di spuntare la voce “un nuovo lavoro”. Che lo porti in dono Babbo Natale o che sia un obiettivo per il futuro, spesso il...

05 Gennaio 2018

E' bianca, pacifica e coraggiosa, la rivoluzione che l'Italia non ha

scritto da

    L’Iran è un Paese profondamente diverso dall’Italia: qui dagli anni ’70 le donne hanno perso, insieme a molte altre libertà, anche quella di vestire come vogliono. Dal 2014, la reazione non violenta viene manifestata ogni settimana, nei cosiddetti “mercoledì bianchi” lanciati dal movimento “My Stealthy Freedom”- ovvero “La mia libertà clandestina”, seguito su Facebook da un milione di persone. Ogni mercoledì chi vuole protestare contro l’obbligo del velo islamico può indossare qualcosa di bianco. In qualcosa, però, questo Paese è simile all’Italia: a un livello di istruzione altissimo (il 59%...

26 Dicembre 2017

Quando l’arte arriva per recuperare beni sotto sequestro giudiziario

scritto da

    È successo a Caserta solo poche settimane fa. Un parcheggio multilivello, abbandonato perché sottoposto a sequestro giudiziario, è tornato a vivere e a essere fruibile per i cittadini. Le piante ornamentali di Caserta e della reggia vanvitelliana, raffigurate metaforicamente in maniera viva e vitale, arrivano a decorare oltre 400 mq dove si trovano 100 posti auto e più di 180 box privati restituiti alla comunità dopo due anni di amministrazione giudiziaria. L’arte, e in particolare quella dello street artist Gola Hundun, ha messo il suo sigillo, rendendo il caso di Caserta un modello, un format replicabile anche in...

21 Dicembre 2017

Le Startup aumentano del 74% in 2 anni, ma non sono ancora un affare per donne

scritto da

      Le startup italiane innovative sono aumentate del 74% nel giro di due anni, hanno un elevato tasso di sopravvivenza (a due anni stabile intorno al 95%), ma, stando ai numeri, non sembrano ancora un affare per donne.  E’ il quadro tracciato dalla Relazione annuale del ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, al parlamento sullo Startup Act italiano, riferita al 30 giugno 2017. Il 79,6% dei soci delle startup sono uomini e il 20,4% sono donne. Inoltre le donne possiedono la maggioranza delle quote in appena 15% dei casi. Va meglio ai giovani: il 21,5% delle startup ha in maggioranza soci under 35, una...

18 Dicembre 2017

Arianna Fontana, portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018

scritto da

    Dopo Federica Pellegrini e Martina Caironi, portabandiera rispettivamente alle Olimpiadi e alle Paralimpiadi di Rio 2016, la tradizione delle alfiere donne azzurre prosegue. Questa mattina, nel Salone delle Feste al Palazzo del Quirinale, Arianna Fontana ha ricevuto il tricolore dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Sarà lei a sfilare davanti alla delegazione italiana nella cerimonia inaugurale dei Giochi olimpici invernali di Pyeongchang il 9 febbraio 2018, succedendo nell’incarico allo slittinista Armin Zoeggeler. , aggiungendoTanta l’emozione della 27enne di Polaggia di Berbenno, in provincia di...

11 Dicembre 2017

Austria e Australia: vincono i diritti, ma la politica perde

scritto da

    Due vittorie piene per il fronte dei diritti e del matrimonio egualitario sono arrivate negli ultimi giorni: la prima Oltreoceano, in Australia, e la seconda qui in Europa, vicinissima a noi, in Austria. Due innegabili vittorie, che però rappresentano anche una altrettanto innegabile sconfitta, che non può non far riflettere: la sconfitta della politica. L’ennesima (e presumibilmente nemmeno l’ultima) da registrare in materia di diritti. Perchè? Partiamo dall’Australia. Dagli anni cinquanta in poi, i vari governi che si sono avvicendati avevano già quasi totalmente equiparato nella sostanza i diritti delle...

11 Dicembre 2017

Quali Paesi preparano meglio i bambini ai lavori del futuro?

scritto da

    Qualche tempo fa parlavo con un partner di una delle big four della consulenza e mi diceva che dei giovani che arrivano a lui, dopo una lunga e attenta selezione, non ne assumerebbe nessuno. Uno che pretende troppo? Non sembra a dare uno sguardo ai risultati di un paper dell'Hamilton Project, un gruppo di ricerca economica del Think tank americano Brookings Institution. A quanto pare i manager, che si trovano nella posizione di fare assunzioni, lamentano nei neo laureati la carenza sia delle cosiddette hard skills (o altrimenti definite cognitive skills) sia delle soft skills (non-cognitive skills). Nel dettaglio meno del...

08 Dicembre 2017

Cosa fa la Germania per recuperare i NEET?

scritto da

    Non superano la soglia del 10% i giovani NEET (acronimo inglese di “not in education, employment or training” indicante soggetti dai 15 ai 29 anni che non studiano, non lavorano e non si formano) in Germania (9,6%), mentre in Italia corrispondono al 26% (in altri termini a un giovane su quattro). Lo dicono i dati relativi all’anno 2016 divulgati dall’OCSE, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, nel rapporto Education at a Glance 2017. Quello della Repubblica Federale Tedesca è uno dei tassi NEET più bassi registrati dai Paesi OCSE lo scorso anno. Sebbene la quota di NEET in Italia sia in...