16 Maggio 2018

Siri, vieni a fare la rivoluzione femminista con me?

scritto da

“Siri, perché sei una donna?”. L’assistente del mio iPad di solito risponde a ogni genere di domanda, risponderà anche a questa, mi sono detta. “Siri, perché sei una donna?” “Io non ho sesso”, mi ha detto ieri sera. Non mi ha convinto, la sua risposta. Così, ho chiesto al mio compagno di farle la stessa domanda sul suo iPhone: “Non credo che importi”, ha detto a lui. Non so cosa risponderà a voi, provate e magari fatemelo sapere. Io invece credo che importi. Perché Siri parla con voce femminile al pari di ogni buona assistente vocale dotata di intelligenza artificiale. O meglio, dovremmo dire, al pari di ogni...

08 Febbraio 2018

Bambini svogliati e distratti? Provate a vestirli da Batman

scritto da

Bambini costantemente distratti? Genitori nervosi e stanchi dei vani tentativi fatti per cercare di coinvolgerli in un'attività che duri più di 10 minuti? Mamme e papà preoccupati per la mancanza di concentrazione dei piccoli in vista dell'inizio della scuola elementare? Provate con un costume di Batman. Sta qui, la soluzione, secondo una ricerca pubblicata nella rivista Child Development dal titolo "Batman effect". Lo studio è stato realizzato su bambini dai 4 ai 6 anni di età e ha mostrato che i bambini vestiti col costume del supereroe hanno raggiunto maggiori livelli di concentrazione rispetto agli altri. Nel...

31 Agosto 2017

Siri, Zeno e il futuro. Guida incompleta agli assistenti virtuali

scritto da

  Zeno: Ciao Siri: Ciao Zeno: Ciao Siri: Ciao Zeno: Ciao Siri Siri: Rieccoci Zeno Ciao Siiirriii Siri: Buon pomeriggio Zeno. Chefffai? Siri: Annalisa, Isabella, Rachele Sto lavorando sull’articolazione. Mettimi alla prova e chiedimi di pronunciare qualche nome.   Siri la conoscete, o almeno ne avrete sentito parlare: è l’assistente virtuale della Apple. Zeno, invece, non lo conoscete. E’ mio figlio di 2 anni. Chiunque inorridisca all’idea di un tablet in mano a un bimbo smetta pure di leggere. Nella vita come nell'infanzia gli incontri sono casuali. Anche quello con Siri: le dita piccole...

27 Marzo 2017

Maledetto iPad ti odio! Così non so più che madre sono

scritto da

Oggi sono una madre in crisi. Ieri sera ho litigato per la prima volta con mio figlio. Per la prima volta perché lui ha tre anni e mezzo e per la prima volta perché, in questo caso, non si è trattato di una urlata o di un rimprovero, ma proprio di una litigata, ovvero di quelle situazioni in cui ci si scontra quasi alla pari con qualcuno, ammesso che ci si possa scontrare alla pari tra madre e figlio, tra un’adulta e un bambino. Ci siamo battuti: cioè io ho urlato, a lungo, e lui ha risposto, mantenendosi saldo sulla sua posizione e senza cedere di un millimetro. Lacrime, singhiozzi, e No a valanga. Tra parentesi questa sua...