22 Giugno 2017

WhatsApp: guida per genitori analfabeti digitali

scritto da

WhatsApp (uozzap) è un software di messaggeria istantanea. Vuol dire che se mandi un messaggio o invii un video o posti una foto viene istantaneamente pubblicato sullo smartphone del destinatario o sugli smartphone  o sugli smartphone dei destinatari visto che si possono formare gruppi. Non vuol dire che il figlio o la figlia lo leggerà immediatamente e neppure che risponderà istantaneamente. Quindi va vissuto con serenità, senza ansie e senza stressare eccessivamente la prole. Anche perché a differenza degli Sms se non c'è connessione (non c'è internet) non funziona. Il che non è una scusa a prova di bomba per l'adolescente....

21 Giugno 2017

Le 10 cose che i tuoi figli possono apprendere online

scritto da

Avete presente quella sensazione di disagio che vi assale quando siete immersi in una lettura di un contenuto sul web dal vostro dispositivo mobile, e c’è qualcuno che vi guarda con il sopracciglio alzato, giudicante, apostrofandovi con una considerazione tipo “smettila di perdere tempo”? “Stare su internet” è vissuto spesso come l’equivalente di “perdere tempo” per chi ne fa un uso superficiale e incompetente o semplicemente perché molti adulti non fanno altro che quello. Molti altri invece sanno benissimo che lo smartphone è divenuto negli anni il nostro locus amoenus dove ci rifugiamo per leggere libri in...

15 Giugno 2017

Lasciare la scelta ai bambini può non essere una buona idea

scritto da

Tutto inizia al parco giochi, alle altalene. Adulto a bimbo/a di un paio di anni: "Vuoi scendere per far andare questo bimbo che è in fila? No dai, su, ti va di scendere? .... Non vuoi?". E il maldestro tentativo si conclude con uno sguardo che vorrebbe essere complice all'adulto che accompagna il bimbo in fila che sottintende: "Eh, gliel'ho chiesto ma non vuole...". Poi prosegue a casa. Quando a bambinetti di 2-3 anni viene aperto un frigo stracolmo e si chiede un generico: "Cosa vuoi mangiare per cena?". E poi magari ci si innervosisce se rispondono "gelato". Oppure, più avanti, quando a bimbi dei primi anni delle elementari...

08 Giugno 2017

La campanella suona per l'ultima volta quest'anno: riflessioni di una maestra

scritto da

Tra poche ore, per milioni di studenti italiani, suonerà la campanella più sognata, più desiderata. Quella dell’ultimo giorno di scuola. Il suono della libertà, che profuma di vacanze, di estate, di giochi e relax. Per molti, il suono di un nuovo inizio, di un nuovo percorso, come accadrà ai miei alunni, pronti a cominciare la scuola primaria, a tutti i ragazzi che approdano al grado di scuola successivo e a quelli che, invece, si affacceranno alla vita, dopo aver affrontato l’esame di maturità. Sarà l’ultima campanella anche per me, che guardo il mondo dall’altro lato della cattedra. Con il registro sotto un braccio e...

31 Maggio 2017

Adulti e bambini, noi nel futuro e loro nel presente

scritto da

Quando sono a spasso con mia figlia capita spesso che i nostri sguardi si perdano in due direzioni differenti. Il mio in avanti, spesso angolato verso l’alto, a indicarle paesaggi, nuvole, tramonti. Il suo che spazia intorno, angolato verso il basso, a scoprire dettagli e persone, a trovare perline colorate, monete, stecchi di ghiacciolo abbandonati in strada. Quel modo di esplorare il mondo lo ricordo bene; ero un bambino e recuperavo da terra piccole meraviglie, come una spilla del club alpino italiano vicino alla stazione di Venezia e una moneta da un franco nella via centrale di Bardonecchia. Poi non ho trovato più nulla, il...

26 Maggio 2017

Rimborsi alle famiglie adottive: qualcosa si muove dopo sei anni di attesa

scritto da

Dopo le anticipazioni dello scorso mese, è arrivata la conferma ufficiale: il magistrato Laura Laera, ex presidente del Tribunale dei Minori di Firenze, è la nuova vicepresidente della Commissione Adozioni Internazionali. Una notizia molto attesa da famiglie e associazioni, che sperano ora in un deciso e rapido cambio di rotta della Commissione. E proprio sul sito della Commissione, lo stesso giorno della nomina è stata pubblicata un'altra notizia che si aspettava da troppo tempo: l'aggiornamento sui sospirati e attesi rimborsi alle famiglie adottive che, vale la pena ricordarlo, sono fermi a parte delle adozioni concluse nel...

18 Maggio 2017

Tredici: una serie tv per chi vuole capire bullismo e cyberbullismo

scritto da

Mentre in Italia viene finalmente approvata la legge sul cyberbullismo, che consente ai minorenni al di sopra dei 14 anni di chiedere direttamente ai gestori di siti e social network di oscurare, rimuovere o bloccare entro 48 ore un dato contenuto, senza dover ricorrere agli adulti, impazza sui social la discussione su Tredici (“13 Reasons Why” il titolo originale), la serie tv di casa Netflix tratta da un libro di Jay Asher. Uno spunto interessante e senza retorica sull'adolescenza e sul complesso fenomeno del bullismo. Hannah Backer ne è la protagonista. Una cascata di capelli neri, sguardo vivo e intelligente, un lavoretto in...

18 Maggio 2017

Insegnare ai bambini la paura dell'estraneo? Andiamoci piano

scritto da

Un video virale, che ha gettato nello sconforto mamme e papà: cosa farebbero i miei figli in quella situazione? Chi tra i genitori può giurare che i propri figli non seguirebbero mai un estraneo che li attira per esempio con un cucciolo di cane, come accade nel video girato per fare un "esperimento sociale"? Servono davvero gli avvertimenti di non parlare con gli sconosciuti che certamente ogni genitore ha dato ai suoi bambini per evitare i rischi che il video rende così reali e quotidiani? La mia prima reazione, come quella di molti genitori, è stata di terrore: mio figlio è ancora piccolo ed è sempre sotto controllo, ma il...

03 Maggio 2017

Madri e lavoro: perché non si parla del ruolo del padre?

scritto da

Il tasso di disoccupazione in Italia, secondo l’Istat, nell’ultimo trimestre del 2016 era al 12,2%, nel 2006 era del 6,8%. In quell’anno il tasso di occupazione femminile era al 45,5% e quello maschile al 69,8%, mentre nell’ultimo trimestre del 2016 quello maschile è sceso al 66,5% e quello femminile è salito al 48,3%. Saldo negativo su base assoluta, positivo se si guarda all’occupazione femminile. Ma non basta, siamo d’accordo; di più ancora, non va per niente bene. Eppure nelle ultime settimane è andato in scena un dramma sentimentale, che di questi numeri non tiene conto e che ha saputo spaccare il mondo femminile....

02 Maggio 2017

L'Italia si conferma primo Paese europeo per adozioni internazionali (Dati Cai 2014/2015)

scritto da

Finalmente negli scorsi giorni è stato pubblicato sul sito della CAI il report statistico riguardante le adozioni concluse negli anni 2014-2015, dati importanti che si attendevano da tempo, dal momento che l’ultimo rapporto pubblicato dalla Commissione Adozioni Internazionali risaliva alle adozioni concluse nel 2013. Il report ha avuto fino a quell’anno carattere annuale ma, come viene precisato nell’introduzione del presidente Silvia della Monica “è stata apportata una significativa modifica nelle linee di studio e rielaborazione dei dati in modo da renderla maggiormente utile e finalizzata al supporto dell'attività...