11 Ottobre 2017

Ue, donne più vicine agli uomini ma restano meno potenti e più impegnate (Eige)

scritto da

      Un miglioramento di 4,2 punti in dieci anni. Un nulla, quindi. E' il risultato che emerge dall'analisi del Gender Equality Index 2017 di Eige (European Institute for Gender Equality). L'indice a livello europeo è salito, infatti, a 66,2 punti su 100 nel 2015 contro i 62 punti del 2005, con un'accelerata nell'ultimo triennio. Certo un panorama non particolarmente roseo. Il rapporto, presentato oggi a Bruxelles, conferma i Paesi del Nord Europa alle prime posizioni, con Svezia e Danimarca che svettano. L'Italia, passata dal 26esimo al 14esimo posto in classifica, è stata, però, menzionata come Paese in cui il...

01 Giugno 2017

Architette: si comincia dal nome a "dare una svegliata alla società"

scritto da

L’hanno chiamata la battaglia delle architette. Ma Silvia Vitali, promotrice dell’iniziativa assieme alle colleghe Francesca Perani e Mariacristina Brembilla, assicura che non è così: “Abbiamo solo proposto al nostro Ordine (di Bergamo ndr.) di adeguarsi a una buona pratica che era stata promossa dal Comune di Bergamo: quella di declinare al femminile i nomi delle professioni come prescritto da una circolare ministeriale del Dipartimento pari opportunità”. A Silvia l'idea era sembrata piuttosto normale. Quasi scontata. Ma si è accorta ben presto che le cose non stavano proprio così. Sulla pagina Facebook di ADA Donne...

14 Maggio 2017

Festa della mamma. È davvero una festa per tutte?

scritto da

Quest’anno la Festa della mamma si celebra il 14 maggio. È una domenica. Per quante donne può fare la differenza? Sicuramente per tutte le mamme lavoratrici. Anche oggi dati, numeri e statistiche sono chiamati a raccontare le vite di donne, diverse per età, cultura, estrazione sociale, composizione familiare. Percentuali che fotografano storie di persone e, molto spesso, delle loro difficoltà nel trovare un equilibrio tra ciò che impone un impegno lavorativo e i ritmi della famiglia. Tra tutti i dati prodotti dall’ultima indagine Istat è emerso che, sul campione preso in esame, “il 22% delle madri occupate all’inizio della...

14 Aprile 2017

L'insostenibile leggerezza del reddito (femminile)

scritto da

La disparità di reddito si fa facilmente sentire in società: un collega che guadagna più di te, il capo che ti supera in modo evidente sin dal modello dell’auto, la scelta della scuola dei bambini... E’ una sensazione sottile, che può dare più o meno fastidio a seconda dell’equilibrio complessivo delle cose. Diverso è quando avviene che il portatore di reddito principale faccia sentire il suo peso all’interno della coppia. Sono segnali di cui lui – perché di solito è un uomo – neanche si accorge, e che si intuiscono per esempio dal tono con cui dà per scontato che i propri doveri lavorativi prevalgano su quelli...

03 Aprile 2017

Dopo l'Islanda, la Germania approva la legge contro il divario salariale fra uomo e donna. E l'Italia?

scritto da

Se più governi scendono in campo per porvi rimedio, vuol dire che il problema esiste. La differenza salariale di genere, testimoniata da diversi studi a livello internazionale, è entrata a pieno titolo nelle agende di lavoro delle istituzioni di diversi Paesi, dopo che l'Unione Europea da anni ha posto l'accento sul tema tanto da creare un progetto ad hoc per sensibilizzare i Paesi membri. La linea che si sta seguendo, nella maggior parte dei casi, è quella di rendere "visibili" le remunerazioni, secondo il principio che rendere noto il divario sia di per sé già un incentivo a sanarlo. E dopo la legge islandese (in verità ben...

06 Febbraio 2017

#SuperBowl: Audi gioca la carta "equal pay", ma la rete non ci sta

scritto da

114 milioni di spettatori, in media, per la partita più importante dell'anno negli States. Proprio per questo il Super Bowl è molto di più di un evento sportivo. Diventa, soprattutto per le aziende che riescono a conquistare uno spazio pubblicitario, una vetrina di dimensioni inimmaginabili. Una vetrina che costa 5 milioni di dollari ogni 30 secondi. Nell'edizione di quest'anno Audi ha investito per dar spazio a uno spot affatto scontato. Dopo la pubblicità di dicembre, realizzata in Spagna, che vedeva una bambola scegliere un'Audi al posto della classica carrozza tutta rosa, la casa automobilistica torna a scegliere la parità di...

08 Dicembre 2016

Le donne chiedono l'aumento quanto gli uomini, ma lo ottengono più di rado

scritto da

Uno dei primi libri scientifici sul gender pay gap risale a una dozzina di anni fa. Il titolo non lasciava dubbi sul motivo del divario: Women don’t ask. Negotation and gender divide. Quindi secondo le autrici - Linda Babcock, economista e Sara Laschever, esperta del tema – la responsabilità dell’insuccesso ricadeva sulle spalle delle donne. Ricordo che lo lessi con avidità, sottolineando diverse parti. In sintesi il messaggio per le lavoratrici era: non sapete contrattare, ma imparate perché negoziare è una necessità. Per le aziende: discriminare non conviene, meglio usare tutto il capitale intellettuale a...

13 Giugno 2016

Gli USA approvano la parità di stipendio tra le due nazionali di calcio, maschile e femminile. E in Italia?

scritto da

Gli Stati Uniti hanno annullato il gender pay gap tra le nazionali di calcio. Cosa significa? Significa che i calciatori della nazionale di calcio maschile percepiranno il medesimo  stipendio delle calciatrici della nazionale femminile. Una decisione storica quella presa dal Senato americano, dopo un iter legislativo durato poco più di un mese e avviato su iniziativa della senatrice Patty Murray. Inevitabile che una decisione del genere potesse arrivare, per la prima volta, dagli Stati Uniti dove il calcio femminile è ben più famoso del fratello al maschile. Indipendentemente da dove si sia partiti, ben più importante sarà...

15 Aprile 2016

Le donne guadagnano meno per un semplice errore dei genitori

scritto da

E' inutile che stiamo a misurare la differenza. Le donne guadagnano il 7, il 12 o il 20% in meno degli uomini? In realtà non importa proprio. Andiamo ai fatti nudi e crudi: a parità di istruzione, competenze e mansioni le donne hanno una busta paga più leggera dei propri colleghi. Colpa delle aziende, dei manager, del sistema? In realtà bisogna risalire molto più indietro. Tutto parte dall'infanzia. E i genitori hanno le loro responsabilità a questo riguardo. Non facciamone una questione filosofica e stiamo ai numeri. In Italia il 25,6% dei bambini e dei ragazzi tra 6 e 17 anni riceve regolarmente la paghetta dai genitori, il...

02 Aprile 2016

Uomini che stirano...per la parità salariale

scritto da

Gli uomini dell'Alto Adige sono pronti a battersi per la vittoria nella nuova edizione del concorso di stiratura "Ironman Contest". Una gara di abilità con il ferro da stiro, ma non solo: ci saranno da sistemare alcuni capi di vestiario, e rispondere a una serie di domande sul bucato e sulle modalità di stirare. Il tutto in preparazione dell'Equal Pay Day che ricorre il 15 aprile. La gara degli uomini, che prenderà il via con le eliminatorie sabato 2 aprile a Merano, è una delle iniziative di sensibilizzazione organizzate dalla Commissione provinciale per le pari opportunità assieme al Servizio Donna. Il divario...