06 Dicembre 2017

Quattro profezie sul futuro del lavoro

scritto da

Mi piace pensare che Blade Runner 2049 è - ancora di più dell'originale di Ridley Scott - la proiezione del mondo che verrà. Quello in cui vivranno i miei nipoti, e che forse anche i miei figli potrebbero fare in tempo a vedere. Prima del 2049 però bisogna passare per il 2025, quando l'Unione europea stima che ci serviranno 7 milioni di nuovi lavoratori nel segmento Stem: scienze, tecnologia, ingegneria e matematica. Ma che mondo del lavoro ci aspetta, per questa - o al più tardi per quell'altra - data? Stephane Kasriel, non necessariamente in quest'ordine di importanza, è il padre di quattro figli, il Ceo del sito di...

17 Ottobre 2017

Trovo lavoro nella nuova "gig economy"

scritto da

    Ora che abbiamo detto addio ai tradizionali colloqui di lavoro, possiamo dire addio anche alle modalità tradizionali per cercare lavoro. Nell’era della “gig economy” (l'economia dei lavori su richiesta, svolti in autonomia e a breve termine) si diffonde sempre più il modello economico dove non esistono più le prestazioni lavorative continuative, come il contratto a tempo indeterminato, ma si lavora solo quando c’è richiesta per i propri servizi, prodotti o competenze. In questo modello i lavoratori possono essere freelance, professionisti o studenti, che per sbarcare il lunario si prestano ad attività...

01 Maggio 2017

5 lezioni che ho imparato sul lavoro autonomo

scritto da

Pensavo che la stagione dei "mi piaci ma non voglio impegnarmi" sarebbe finita con i 25 anni. Invece mi sbagliavo. Se prima erano uomini e innamorati (o presunti tali) a pronunciarla, in un secondo momento sono diventate le aziende. Tutti sembravano dire: "mi piacciono i tuoi lavori ma non voglio impegnarmi con te a lungo termine con un'assunzione". Così nel 2016 sono diventata una freelance a tempo pieno. Nei mesi sul lavoro autonomo ho imparato almeno cinque cose e in questo 1 maggio, Festa del lavoro (in tutte le sue forme), le ho messe nero su bianco. La lista però è in continua evoluzione. Perché se il mondo del lavoro è una...