06 Giugno 2018

Unione Europea: Italia, Francia e Germania unite contro i congedi ai papà

scritto da

    Uno spettro si aggira per l'Europa: lo spettro del congedo parentale. Uno spettro incarnato in un documento di una trentina di pagine, la proposta di direttiva del Parlamento Europeo e della Commissione sulla conciliazione fra vita privata e professionale dei genitori e dei prestatori di cura familiare. Una bozza del 2017 che ha avuto una vita sotterranea e travagliata, ricostruita dal quotidiano francese Le monde pochi giorni fa. Con l'eccezione dei Paesi nord europei, la questione della conciliazione parentale pare toccare corde di profonda opposizione fra gli Stati membri. Nel caso della bozza di direttiva in...

04 Giugno 2018

Governo, attacchi e difese della stampa tedesca

scritto da

    Venerdì 1° giugno 2018 la rubrica del mattino della versione online del giornale tedesco Die Zeit era dedicata all’Italia e più precisamente alla sua tendenza a indignarsi quando gli stranieri, in particolare la Germania, si immischiano in questioni interne al Paese. Firmato da Ulrich Ladurner, l’articolo intitolato “Gli stranieri devono tenere la bocca chiusa?” prende le mosse dal confronto al vetriolo tra la politica italiana e “gli stranieri” cui stiamo assistendo da giorni, quantomeno a partire dalla pubblicazione dell’editoriale di Jan Fleischhauer su Spiegel Online intitolato “Gli scrocconi di...

06 Marzo 2018

Londra: nel 2021 il più grande museo queer del mondo, ma servirebbe anche in Italia

scritto da

    L’ultimo a dare il suo sostegno è stato Sadik Khan, il sindaco laburista di origine pachistana, che si è detto favorevole all’apertura a Londra del Queer Britain National Museum, il più grande museo LGBT+ del mondo: “Attendo con ansia l'apertura del nuovo museo […], invierà un messaggio chiaro al mondo, e cioè che Londra è un faro di diversità.” Parole importanti e per nulla scontante in un momento di chiusura e paura verso ogni differenza, in Europa, ma non solo. Il progetto parte da un’idea di Joseph Galliano, il giornalista e imprenditore inglese che mettendo insieme personalità della politica,...

22 Febbraio 2018

Diversity: tante parole e pochi fatti. Solo il 14% delle aziende la incentiva davvero

scritto da

    Solo il 40% delle aziende ritiene che la diversity sia importante per il successo del proprio business. E, tra queste, solo un ancor più basso 14% sta prendendo provvedimenti concreti per migliorare la diversità ai livelli apicali. Sono i principali risultati del report realizzato da Grant Thornton dal titolo “Diversity snapshot: ethnicity, age and gender”, uno studio che punta a mettere a fuoco il grado di diversity di circa 2.500 aziende (tra cui 50 italiane) distribuite in 35 Paesi nel mondo secondo tre criteri: la diversity riferita all’età, quella relativa alla composizione etnica dei team e quella legata al...

27 Novembre 2017

Brexodus, storia malinconica di una partenza

scritto da

    Il commento che ricevo immancabilmente quando spiego di essermi trasferita qui a Bruxelles dopo 13 anni di vita in Inghilterra é: “Ah, immagino a causa della Brexit”. Benché non sia stato cosi – una nuova offerta lavorativa mi ha spinto a fare questo passo – è difficile convincere chi vive nel cuore dell’Europa che i motivi della mia partenza non siano né senso di tradimento provato il giorno del referendum sulla Brexit né l’insicurezza riguardo al nostro destino come cittadini europei in UK. Da due settimane sono diventata una dei tanti europei che hanno deciso o stanno considerando di lasciare il...

13 Settembre 2017

Ma c'è davvero di che gioire per l'occupazione femminile al 49,1%?

scritto da

    Il dato sull'occupazione femminile è da record. Eppure c'è poco da festeggiare. "L'occupazione femminile è cresciuta di 1,6 punti percentuali rispetto al 2008. Ma  dobbiamo gioire del fatto che siamo ancora sotto la soglia del al 50% del totale e che abbiamo un gap enorme rispetto ad altri paesi europei?" sottolinea la statista Linda Laura Sabbadini, proseguendo poi: "Dobbiamo guardare i numeri e cercare di capire cosa sta succedendo. Siamo in una fase importante di ripresa, che però si è stabilizzata e ha un'intensità bassa. Il Pil italiano è ancora 6 punti sotto il 2008, mentre il Pil dell'Eurozona è già tornato...

26 Giugno 2017

L’Italia ha una 21esima regione

scritto da

Sono a Bruxelles dal 2014. Arrivato come uno dei tanti – tantissimi – tirocinanti italiani che atterrano qui con nient’altro che il merito di aver passato una dura selezione, l’aspirazione di imparare e l’incertezza di come deve essere servire nelle Istituzioni europee. Di Bruxelles e delle Istituzioni europee il mito popolare dice che sono distanti, austere, incapaci di ascoltare e rispondere ai bisogni dei cittadini. Una specie di distopia. Arrivando qui, quindi, uno ogni tanto si chiede se non sia Pinocchio nella pancia della balena. Sono rimasto. Perché, quando ho ricevuto l’opportunità di farlo, ho sentito che il...

12 Giugno 2017

'Questa volta non ci fregano': i giovani riscoprono l’importanza del voto dopo Brexit

scritto da

Il ‘fattore giovani’ ha pesato sull'esito del referendum per la Brexit: l’apatia di coloro che non sono andati a votare ha fatto sì che la campagna del Leave vincesse. Nelle elezioni parlamentari britanniche dell'8 giugno scorso, sembra che quegli stessi giovani abbiano imparato la lezione e non si siano limitati a qualche Like su Facebook. Il risultato: il partito labourista, tradizionalmente supportato dai giovani, ha guadagnato quasi il 10% in più di voti rispetto al 2015 e 29 nuovi membri del parlamento, ed è ora in forza per combattere una Brexit non voluta da tanti miei coetanei britannici. Questo improvviso risveglio...

22 Maggio 2017

Domande su Brexit? Qualche risposta da Massimiliano Mazzanti, Console Generale Italiano a Londra

scritto da

“Vengo a fare l’università in UK?” mi chiede mia sorella diciassettenne. “Accetto una proposta di lavoro a Londra?” mi domanda un mio amico belga. “Puoi prendere il passaporto inglese?” mi sollecita un collega britannico. Nel mio piccolo, questi dubbi post-Brexit sono probabilmente rappresentativi di quelli di tanti italiani che stanno considerando di venire a studiare/lavorare in UK, e quelli che sono qui e che temono di essere mandati via. E così ho pensato, in cerca di qualche risposta, di andare direttamente dall’autorità in materia: il Console Generale d’Italia in Inghilterra e Galles, Massimiliano...

19 Maggio 2017

Migranti e politica: il ruolo scomodo delle Ong

scritto da

La polemica innescata da alcuni esponenti del ceto politico italiano sul rapporto ONG-migranti ha due dimensioni, una giuridica e una politica. La prima sarà affrontata dai magistrati, se le illazioni diventeranno accuse reali e se le prove sostituiranno le ipotesi. La seconda, meno evidente, si manifesta quando si chiede alle ONG che salvano i migranti di fermare le loro navi al limite meridionale dell’isola di Malta. Quando le ONG, in sostanza, vengono accusate di essere dei “taxi del mare” e di fornire un’assistenza non prevista dagli accordi europei, garantendo de facto un corridoio umanitario verso l’Italia. La mia...