08 Marzo 2018

Awa Traore, una storia nascosta nel nuovo film di Marco Tullio Giordana

scritto da

    I personaggi dei film di Marco Tullio Giordana restano nel cuore perché sono degli eroi civili, ancorati alla realtà in cui vivono, personaggi che con la loro storia raccontano anche il loro tempo e una sfaccettatura della società. Nome di donna, nelle sale simbolicamente dall’8 marzo, sul tema delle molestie nell’ambiente di lavoro, è una storia di coraggio e determinazione, ma anche di miseria e fragilità, perché spesso le vittime sono tali perché non hanno via di fuga. Curiosando nel making of del film, tra i personaggi secondari e le attrici su cui svetta la protagonista Cristiana Capotondi, abbiamo trovato...

02 Gennaio 2018

Il messaggio di inizio anno del Toro Ferdinand

scritto da

      E va a finire così, con una mamma, io, che prova a nascondere le lacrime dietro al pacco da un chilo di popcorn, e un bambino, mio figlio di sei anni, che inneggia felice alla lotta tra il toro Ferdinand ed El Primero, il più famoso torero di Spagna. Siamo a Madrid, nell’arena della corrida. E siamo alla scena finale di Ferdinand, film animato prodotto da 20th Century Fox Animation e Blue Sky Studios. Un film scelto a caso, anzi, per comodità perché il multisala è vicino a casa. Un film che arriva dopo quaranta minuti di pubblicità per cui non capisci se la prima scena è l’inizio dello spettacolo per il quale...

08 Giugno 2017

Prisca Amori: il primo violino che sfida i pregiudizi e suona Harry Potter

scritto da

Prisca Amori ha capito che la musica sarebbe stata il suo destino quando aveva solo 3 anni e mezzo. A quell’età però si è ancora troppo piccoli (fisicamente parlando) per poter suonare molti strumenti. Ma non per il violino che può essere fabbricato su misura. “È stato quasi come se lui avesse scelto me”, ricorda la violinista che oggi di anni ne ha qualcuno in più ed è diventata primo violino, collezionando esperienze con grandi orchestre, artisti contemporanei e persino con Ennio Morricone. Eppure raggiungere questo traguardo non è stato semplice. “Chi aspira al ruolo di primo violino deve, di solito, scegliere tra...

24 Maggio 2017

Dalla palestra ai voucher nido nel welfare delle aziende italiane

scritto da

Servizi dedicati alla famiglia, asili, rette scolastiche e servizi accessori, materiale didattico. Sono le scelte dei 35-45 anni in tema di welfare aziendale. I più giovani, invece, scelgono abbonamenti a palestre, teatro, cinema e divertimento. Le opzioni si moltiplicano e più le aziende riescono ad essere flessibili e maggiore è la soddisfazione che riescono ad ottenere fra i loro dipendenti. La fotografia delle preferenze emerge da uno studio di Day Gruppo Up, azienda che si occupa di consulenza per servizi di welfare. "Per garantire il successo di un piano di welfare l’offerta di servizi deve essere molto variata e tenere conto...

20 Febbraio 2017

"Chiamami col tuo nome" alla Berlinale la storia di "un'amore"

scritto da

Chiamami col tuo nome: la storia di un amore gay raccontata da Luca Guadagnino. Sono più o meno questi i titoli apparsi sui media nelle scorse due settimane. Infatti “Chiamami col tuo nome”, tratto dall’omonimo romanzo di André Aciman, è stato l’unico film di regia italiana presente nella sezione Panorama Special alla 67° edizione del Berlinale, il noto Festival del Cinema di Berlino conclusosi ieri. Molto apprezzato e applaudito dal pubblico e dalla critica e già presente al Sudance Film Festival, il film, o meglio la storia che racconta, merita, a mio parere, una riflessione. Non si può negare che le vicende siano...

13 Febbraio 2017

Giulia Bevilacqua: la donna è l'eccezione alla regola del protagonista maschile. Non solo al cinema e a teatro

scritto da

Sono cambiati i tempi, è vero. E sulla scena non ci sono più solo madri o casalinghe. Oggi possiamo interpretare anche le donne in carriera, quelle che studiano, e anche quelle che scelgono che il lavoro conta per loro più della famiglia. Ma protagoniste no. Protagoniste non lo siamo ancora. O raramente. Siamo più spesso le compagne, le madri, le mogli, le figlie e le sorelle di qualcuno che, guarda caso, è un uomo ed è pure il protagonista della storia. Ancora oggi si scrive, infatti, soprattutto di uomini e per gli uomini. Così, chi fa il mio lavoro si trova spesso nella condizione di interpretare ruoli, anche...

17 Gennaio 2017

La poca fantasia di Hollywood nel trattare donne e minoranze

scritto da

"Forse quelli dell'industria cinematografica ancora pensano stupidamente che i film al femminile, quelli con donne al centro, non sono appetibili. Non è vero, il pubblico li vuole vedere. E fanno guadagnare soldi". Queste sono le parole con cui Cate Blanchett nel 2014 ritirò l'Oscar per la sua interpretazione in Blue Jasmine. A distanza di tre anni sono ancora pochi i film con una donna nel ruolo da protagonista e ancora meno quelli in cui il personaggio femminili non è sessualizzato, è forte, indipendente. A dimostrarlo è anche l'ultimo rapporto del Center for the Study of Women in Television and Film della San Diego...

28 Dicembre 2016

Leila, anche le principesse muoiono

scritto da

Anche le principesse muoiono. Nonostante la Forza le protegga. In questo 2016 che proprio non riesce a finire in pace se ne è andata anche Carrie Fisher, compiuti da poco 60 anni (era nata a Beverly Hills il 21 ottobre 1956), per tutti e per sempre la principessa Leila di Guerre Stellari. È il 1977 quando George Lucas presenta Star Wars (che poi diventerà Episode IV - A New Hope), dando il via all’ultima grande mitologia dei nostri giorni, capace di unificare le generazioni dagli anni ’70 a oggi, e Carrie, una ragazzina di 19 anni, diventa celebrità planetaria, eroina e sex symbol; anni dopo rivelerà anche di avere...

14 Settembre 2016

Cristiana Capotondi: "questo week end vi aspetto a Fuoricinema"

scritto da

"Questo festival è un sogno che si realizza, perché siamo due appassionate di cinema che hanno cercato di realizzare un'idea diversa di festa mettendo insieme l'anima tipicamente romana, quella cinematografica, e l'anima milanese, quella di fare di un festival un grande evento". L'attrice Cristiana Capotondi spiega così, con semplicità, la genesi di un'idea diventata realtà. E che Fuoricinema avesse le potenzialità di un evento per la città lo hanno capito subito il Comune di Milano e la Regione Lombardia, che patrocinano il progetto, ma ancor più i numerosi sponsor che hanno aderito alla proposta. Così da venerdì a domenica...

29 Febbraio 2016

DiCaprio, riequilibra i conti: passa il tuo Oscar a Kate Winslet

scritto da

Vi siete tenuti la mano sul ponte del Titanic, Leonardo. Era il 1997, praticamente siete diventati famosi insieme. L'altra notte Kate Winslet correva per la statuetta di migliore attrice non protagonista con il film "Steve Jobs". Tu invece eri il favorito per l'Oscar di miglior attore protagonista. Tu hai vinto, DiCaprio. Kate invece questa volta è rimasta a mani vuote. Lei, sul red carpet, ti ha abbracciato. Ora tocca a te: fa' un gesto clamoroso, regalale la tua statuetta. Riequilibra i conti: le donne, nel cinema, pesano ancora troppo meno degli uomini. Il giorno dopo la sbornia da Oscar è un buon giorno per fare il punto...