23 Febbraio 2017

“JUST BREATHE”: la mindfulness a scuola

scritto da

“La prima premessa per lo sviluppo del bambino è la concentrazione. Il bambino che si concentra è immensamente felice.” Queste parole dell'educatrice e pedagogista Maria Montessori mi sono tornate in mente parlando di mindfulness con la mia collega Tiziana Castellano, un’educatrice professionale, Gestalt Counsellor ed esperta in discipline olistiche. Mi ha portato a riflettere sul fatto che la classe, gli alunni, “sono lo specchio dell’insegnante, la sua estensione, e un percorso di consapevolezza risulterebbe utile, per i docenti e per i bambini, per sviluppare un clima sereno, un atteggiamento empatico, che possa essere...

22 Febbraio 2017

Per mio figlio sono "solo" una mamma?

scritto da

Sigma via Getty Images[/caption] "Mi sono resa conto che i miei figli mi vedono solo come la loro madre, ma io ho un diploma di francese, ho studiato legge, ho superato il concorso di avvocato. Non sono così stupida! Mi sono iscritta di nuovo all'università per studiare Shakespeare, per tornare a lavorare e pensare di nuovo". A parlare è Penelope Clarke Fillon, la 60enne riservata moglie gallese del  candidato di destra alle presidenziali francesi e madre di 5 figli. La signora Fillon è finita al centro di uno scandalo che ha travolto suo marito, fino a poche settimane fa dato per favorito. Fillon avrebbe fatto figurare sua...

21 Febbraio 2017

L'italiano è come la buona educazione. Si impara da piccoli

scritto da

È chiaro ormai da molti anni che alla fine del percorso scolastico troppi ragazzi scrivono male in italiano, leggono poco e faticano a esprimersi oralmente. Da tempo i docenti universitari denunciano le carenze linguistiche dei loro studenti (grammatica, sintassi, lessico), con errori appena tollerabili in terza elementare. Nel tentativo di porvi rimedio, alcuni atenei hanno persino attivato corsi di recupero di lingua italiana. Scriveva così Il Gruppo di Firenze in una Lettera aperta al Presidente del Consiglio, alla Ministra dell'Istruzione e al Parlamento firmata da 600 illustri esponenti del mondo della cultura italiana:...

17 Febbraio 2017

Con gli occhi e il cuore di un giudice minorile: guardare il mondo dalla parte dei bambini per proteggerli

scritto da

Essere giudice minorile e svolgere le relative funzioni in materia di adozione e di affidamento significa confrontarsi tutti i giorni con un ruolo che sa di divino, con l’esercizio del potere di sciogliere legami naturali, sia pure quando perniciosi, e di farne nascere altri, stretti e forti come sono di solito quelli familiari. Un ruolo difficile e delicato, che si può sostenere se si ha la piena coscienza del fine, che è fondamentalmente quello di assicurare ai bimbi, piccoli e grandi, relazioni durevoli e soddisfacenti. Un fine che invita al fare, all’azione, in favore di quei minori le cui vite transitano dal Tribunale per i...

15 Febbraio 2017

Lella Costa: cominciamo ad educare all'uguaglianza fin da piccoli

scritto da

Non è facile riassumere le conquiste delle donne degli ultimi decenni. La più grande conquista è l'avere posto, e continuare a porre, l'attenzione sul punto di vista femminile: in qualunque momento e in qualsiasi occasione. Che si tratti di un bilancio comunale o di come investire le risorse o quali priorità avere a cuore. Questo è sia il grande cambiamento che il grande contributo femminile alla società. Ma abbiamo avuto anche delle clamorose sconfitte. Penso al referendum sulla legge 40 (ndr. "Norme in materia di procreazione medicalmente assistita" del 2005). Una grande affermazione è la presa di parola delle donne. In Italia si...

10 Febbraio 2017

Sei incinta? Torna quando avrai risolto il problema

scritto da

Migliaia di condivisioni sui social, decine di migliaia di like, riprese dai giornali di tutta Italia, la prima pagina di un quotidiano nazionale... per la notizia che una piccola azienda di Mestre ha assunto una donna al nono mese di gravidanza. Che cosa ha colpito così tanto l'immaginario del nostro paese? Intanto Martina è definita "coraggiosa". Ma coraggiosa perché? Perchè fa il secondo figlio in un paese in cui ci fermiamo tutte a uno? Perchè fa il secondo figlio e pensa di riuscire a continuare a lavorare? Perchè fa il secondo figlio e pensa addirittura di poter, allo stesso tempo, scegliere un lavoro che le piace di più…...

07 Febbraio 2017

Quando il bullismo fa vendere le figurine

scritto da

Hai appena finito di confrontare i piani di offerta formativa di due scuole primarie e di intervistare amiche e amici per decidere dove iscrivere tuo figlio (segretamente forse rimpiangendo i tempi in cui a tuo padre e tua madre era data la sola possibilità di mandarti nell’istituto più vicino a casa) che ti imbatti negli Skifidol. E capisci che la lotta per l’educazione della creatura comincia in salita (lo sospettavi, ma ora diventa una certezza). Perché le insidie peggiori possono nascondersi non in internet, ma nelle vecchie care figurine, che ai tuoi tempi raffiguravano i calciatori e oggi hanno i personaggi Skifidol: Gustavo...

07 Febbraio 2017

#SaferInternetDay : le sfide perché la rete diventi un luogo sicuro per bambini e adolescenti

scritto da

Cyberbullismo, tutela dei dati personali e della propria identità digitale, hate speech, web reputation e affidabilità delle informazioni nella rete. Queste e molte altre sono le questioni che ci troviamo davanti, per far sì che l’ambiente digitale in cui bambini e adolescenti sono sempre più immersi sia sicuro e funzionale al loro sviluppo. Sfide che si giocano su più tavoli, da quello dell’educazione in famiglia, a quello legislativo e istituzionale, al centro del Safer Internet Day, la giornata mondiale sulla sicurezza nella rete che si celebra oggi (qui il link internazionale e qui quello italiano) e che coinvolge oltre 100...

02 Febbraio 2017

Mamme con troppi pensieri? Relazione a rischio con i loro figli

scritto da

Pensare troppo fa male. Ditelo a una mamma con un bimbo piccolo, presa da mille pensieri sulla quotidianità, sulla gestione della casa, sul lavoro, sulla salute del bambino… “Come sarà il rientro a lavoro dopo la maternità? Come gestire il poco tempo tra cura del bambino e impegni di lavoro? Come fanno le altre mamme ad essere così brave ed efficienti e perché io sono così inadeguata?”. Se da un lato è assolutamente normale per una neomamma alle prese con una vita nuova e stravolta porsi domande di questo tipo, la troppa preoccupazione potrebbe arrivare a minare proprio la relazione madre-figlio. Uno studio recente...

26 Gennaio 2017

La giornata della memoria spiegata ai bambini

scritto da

“Maestra,cos’è il giorno della memoria?”, mi chiede Nicola, cinque anni. Ne ha sentito parlare da suo fratello, che frequenta la scuola secondaria e ha raccontato a casa che leggerà un testo sulla Shoah, insieme ai suoi professori. Come posso spiegare a Nicola di cosa è stato capace l’uomo nei confronti di un altro uomo? A 71 anni dall’apertura dei cancelli di Auschwitz, il 27 gennaio appunto, resta ancora difficile guardare indietro e raccontare. Soprattutto ai bambini. Le domande restano molte, anche per noi adulti. Domande che secondo Gabriel Levi, psichiatra dell’età evolutiva e professore emerito dell’Università...