20 Aprile 2018

Kirghizistan, storia di un'adozione spezzata

scritto da

    “Ci sono storie che non si vorrebbero ascoltare e che allo stesso tempo è necessario conoscere, che è importante impedire che vengano dimenticate. La storia di Vova e della sua famiglia adottiva è una di queste…” Fabio Selini non ha mai smesso in questi anni di denunciare a gran voce lo scandalo delle adozioni in Kirghizistan di cui lui e sua moglie sono stati vittime nel 2012, insieme ad altre 21 coppie. Non ha mai smesso di chiedere giustizia. Non ha smesso di parlarne, di tenere vivo il ricordo di una brutta vicenda che ha interessato il mondo delle adozioni internazionali. Il racconto di quella vicenda è...

23 Marzo 2018

L’intreccio di presente e futuro nel racconto dell’adozione

scritto da

    Chi sono io? Ognuno di noi si è trovato nella vita a fare i conti con questa domanda. Il senso di identità si costruisce giorno dopo giorno: siamo il risultato delle vicende che ci sono accadute, degli incontri che abbiamo avuto, nel bene e nel male. Per costruire una solida identità abbiamo bisogno di conoscere la nostra storia. In adolescenza questo processo attraversa una fase particolarmente critica: non più bambini, ma non ancora adulti, i giovani cercano il proprio posto nel mondo. Questo processo risulta più faticoso per i ragazzi adottati, che si trovano spesso a fare i conti con storie frammentate,...

23 Febbraio 2018

“Donare futuro”: difendiamo il diritto dei minori ad avere una famiglia e dei ragazzi a non rimanere soli

scritto da

    Il 4 gennaio scorso anche il CNOAS (Consiglio Nazionale degli Ordini degli Assistenti Sociali) ha aderito alla Campagna; il 9 gennaio è stata firmata la delibera regionale del Molise che istituisce il Tavolo regionale  sull’affidamento familiare; il 17 gennaio si è insediato a Roma il Tavolo regionale sulla prevenzione degli allontanamenti e il benessere dei minori… Sono solo alcuni degli ultimi passi avanti registrati dalla Campagna “Donare futuro: misure regionali urgenti per il diritto alla famiglia al Centro-Sud”, nata nel 2015 su iniziativa di 12 enti associativi operanti nel terzo settore e nell’affido come...

16 Febbraio 2018

Le associazioni di genitori adottivi: una risorsa che varca i confini nazionali 

scritto da

    Le famiglie adottive sanno che frequentemente generano curiosità, a volte catalizzano stereotipi e interrogatori inopportuni, molto spesso per una cattiva informazione e conoscenza della complessità del percorso adottivo. Le famiglie adottive però sanno fare una corretta cultura dell’adozione, mettendosi in gioco con tutte quelle persone che sono vicine alla vita dei figli, come insegnanti, allenatori, capi-scout, genitori o nonni di compagni di scuola o degli amici del mare o del parchetto giochi, rispondendo alle loro domande esplicite e implicite sull’adozione e sul percorso che li ha portati a diventare una...

01 Dicembre 2017

Adozione di bambini speciali: un'iniziativa per coppie e operatori

scritto da

    Lo scenario delle adozioni internazionali è cambiato negli ultimi anni: si è alzata l’età media dei minori adottati, ma soprattutto sono aumentati percentualmente i bambini cosiddetti “special needs”, ossia bambini con bisogni speciali (che presentano patologie sanitarie o comportamentali più o meno gravi, bambini maggiori di 7 anni o appartenenti a fratrie numerose). Quando una coppia decide di dare la propria disponibilità all’adozione spesso nulla o ben poco sa di questa realtà e ciò che fino a pochi anni fa poteva essere gestito come un caso sporadico, oggi invece richiede sempre più una preparazione...

20 Novembre 2017

Genova, la Corte d'Appello riconosce l’adozione ottenuta all’estero da due padri

scritto da

    La Corte di appello di Genova ha disposto con ordinanza la trascrizione dell’adozione congiunta di un minore brasiliano da parte di due uomini, uno dei quali cittadino italiano. Il riconoscimento è avvenuto con l’aiuto dell’Avvocatura per i diritti LGBTI-Rete Lenford, che è intervenuta con l’avv. Susanna Lollini portando la questione davanti alla Corte affinché questa dichiarasse non contrario all’ordine pubblico il riconoscimento automatico della sentenza di adozione chiesto dai ricorrenti e, dunque, corretta la procedura amministrativa avviata presso il Comune. La Corte territoriale, con il parere favorevole...

17 Novembre 2017

Le adozioni mancate viste con gli occhi di un bambino

scritto da

    “Mamma, ma lo sai che al reality Il collegio c’era un ragazzo adottato che viene da un istituto di Addis Abeba?” “Davvero?” Rispondo io che ben poco so di reality, ma l’argomento mi interessa. Una parola tira l’altra e in un attimo ci ritroviamo a parlare dell’istituto in cui stavano le mie figlie prima di essere adottate. “Mamma, chissà quanti bambini ci sono adesso lì!”. “Ma, non saprei, sinceramente. E poi, sapete, è una notizia di questi giorni, ma l’Etiopia in questo periodo ha praticamente chiuso le porte alle adozioni internazionali.” Facce interrogative: “Cosa significa?”. È...

27 Ottobre 2017

Adozione: una scoperta con i nostri figli, giorno dopo giorno

scritto da

    Oggi è un giorno importante per me, il 27 ottobre è il compleanno della mia famiglia. Ogni anno festeggiamo questa data: proprio il 27 ottobre 2011 rientravamo in Italia dall’Etiopia con le nostre due figlie. Non è la data ufficiale riportata sui documenti dell’adozione del tribunale, ma simbolicamente quel primo viaggio insieme ha significato molto per noi. Il primo viaggio in quattro, non più solo coppia, ma improvvisamente genitori di ben due figli contemporaneamente. Ci eravamo naturalmente preparati da tempo per quel viaggio, sia psicologicamente, con anni di percorso adottivo, di incontri con gruppi di altri...

13 Ottobre 2017

Basta: "Genitori adottivi? Che bravi!"

scritto da

      Qualche giorno fa mi ferma per strada l’ennesima signora: “Ma le ha adottate? Uh, che bella cosa. Ma che bravi che siete stati!”. Sorriso di circostanza, e ci riprovo ancora una volta: “Signora, quelle brave sono le mie figlie. Hanno fatto loro la fatica più grande”. Ma lei imperterrita: “Sì, ma siete stati bravi, avete fatto proprio una bella cosa”. Lo so che la signora di turno è mossa da buone intenzioni, me lo ripeto ogni volta come un mantra, ed è per questo che continuo a rispondere educatamente, ma la verità è che non ne posso più di questa visione distorta e semplicistica...

10 Luglio 2017

"Cazzi miei". Cara Gianna, fino a un certo punto...

scritto da

    A sette anni dalla nascita della figlia Penelope, Gianna Nannini, nella sua autobiografia “Cazzi miei”, racconta del trasferimento a Londra con la donna della sua vita (Carla). Il motivo? “Non ci sono leggi, in Italia che mi garantiscano cosa succederebbe a Penelope se me ne andassi in cielo. Quindi me ne vado in Inghilterra, dove sono rispettata nei miei diritti umani di mamma”. Perciò proprio a Londra si unirà civilmente a Carla e attiverà la stepchild adoption. Che dire… sante parole. Tuttavia per quanto il messaggio lanciato da Gianna Nannini possa far riflettere il legislatore italiano...