Alley Oop


L’altra metà del Sole

19 Aprile 2017

A corto di soldi? Ecco le città più economiche dove vivere. E una è dietro l'angolo

scritto da

Mollo tutto, me ne vado. Prendo i miei risparmi e mi rifaccio una vita. Già, ma per quanto mi bastano, quei quattro risparmi? Per qualcuno aprile è il mese della dieta. Per qualcun altro, è il mese del Basta, scappo via! O per lo meno del sogno di scappare via. E siccome anche quando si sogna, è bene tenere almeno un alluce per terra, ecco le dieci mete a basso prezzo dove quei quattro risparmi in banca - o la pensione minima - possono realisticamente bastare per un po'. Avviso ai naviganti, già pronti con la valigia in mano: se non siete più che impavidi, questo non è il post che fa per voi. La classifica delle città più...

18 Aprile 2017

Nicoletta Costa, mamma di Giulio Coniglio: incontro i miei personaggi nelle classi

scritto da

Io imparo da loro e loro, quando vado nelle loro classi a raccontare e disegnare le mie storie, si divertono. Lì, osservandoli, trovo sempre dei bambini che mi ricordano dei caratteri tipici... lo spavaldo, il dispettoso, il timido e da loro ho sempre tratto ispirazione”. E anche il celebre Giulio Coniglio, il coniglietto timido e generoso, è nato così. Lo racconta la sua creatrice, Nicoletta Costa, scrittrice a disegnatrice di libri per bambini che con la sua penna e la sua fantasia ha creato personaggi come Nuvola Olga, Signor Aquilone, Strega Teodora, i Gatti e molti altri. E, appunto, il timido Giulio Coniglio: "Quando...

18 Aprile 2017

Staffetta generazionale @Work

scritto da

I cambiamenti demografici, l’innalzamento dell’età pensionabile, le nuove tecnologie, l’incremento del focus sull’approccio organizzativo “team-based” hanno portato una nuova diversità in azienda, quella generazionale. Oggi in azienda possono coesistere fino a 5 generazioni a partire dalla Generazione Z, i ragazzi che hanno oggi 22 anni, fino alla cosiddetta silent generation, che soprattutto nelle aziende imprenditoriali svolge un ruolo importante. Nelle competizioni podistiche la staffetta prevede un cambio di testimone strutturato e uno spirito sportivo che porta tutti a correre per lo stesso obiettivo. Tuttavia...

18 Aprile 2017

Valentina Scotti: privilegiata sì, ma lavoro ogni giorno per guadagnarmi il mio posto

scritto da

Se mi sento una privilegiata? Sì, molto. Difficilmente altrove avrei avuto l’opportunità di guidare a trent’anni un'azienda che fattura 23 milioni di euro l’anno. Ma il mio spazio me lo sono saputo anche guadagnare, se non fossi riuscita a conquistarmi un ruolo, sarei andata altrove”. A parlare è Valentina Scotti, 33 anni, amministratore delegato di Riso Scotti Danubio e amministratore unico della società Scotteria, cui fa capo il progetto retail So’Riso. Valentina è figlia di  Dario, presidente e amministratore delegato della Riso Scotti, gruppo con un giro d’affari di 210 milioni di euro. Valentina Scotti,...

17 Aprile 2017

Cecenia: omosessuali perseguitati, torturati e uccisi. Le petizioni per fermare l'orrore.

scritto da

Le notizie arrivate in questi ultimi giorni dalla Cecenia sono a dir poco raccapriccianti, e fanno tornare alla mente un passato nemmeno troppo remoto che ha fatto dell’Europa il teatro di orrori e persecuzioni inenarrabili. Tutto inizia dalla denuncia del giornale indipendente russo Novaya Gazeta. Raccogliendo alcune testimonianze di vittime riuscite a fuggire, la giornalista Elena Milashina (collega e amica di Anna Politkovskaja oltre che vincitrice nel 2014 del Women International of Courage Award consegnatole da Michelle Obama) racconta in un articolo come in Cecenia sia in atto una vera e propria persecuzione di uomini...

17 Aprile 2017

Quanti pensano di fare un "bullshit job"? Quasi uno ogni due

scritto da

Rosanna inizia a lavorare alle 19, quando tutti hanno lasciato gli uffici. Le stanze sono deserte e lei si muove attenta fra le scrivanie. Spolvera i ripiani e le tastiere dei computer, senza spostare un foglio, una biro o un'agenda. Spolvera anche le cornici con dentro foto di famiglia, oggetti portafortuna e rimasugli di altre vite lavorative che si ammonticchiano sulle scrivanie con gli anni e i traslochi. Lo fa canticchiando tutte le hit di San Remo degli ultimi 40 anni. Rosanna non pensa che il suo sia cosa da poco. Rosanna fa al meglio il proprio lavoro notturno, perché chi si siede a quelle scrivanie il giorno dopo possa fare al...

16 Aprile 2017

Un secondo prima, un compagno brillante, un presidente eterno e una guerra totale

scritto da

È un gesto così banale, premere un pulsante. Facile come schiacciare una zanzara o togliersi una caccola col naso. Tutte cose che si fanno con un dito. Anzi, schiacciare una zanzara è più difficile, visto che non spingerò io il pulsante, darò l’ordine di farlo. Questo è quello che faccio: do ordini. E gli altri eseguono, senza fiatare, e così farà anche chi dovrà compiere materialmente il gesto di far partire i missili nucleari. Meglio per lui che lo faccia. Una bella fatica essere il più giovane capo di Stato al mondo. E non un capo qualsiasi: il leader supremo della Repubblica Popolare Democratica di Corea, Segretario...

16 Aprile 2017

Francesca Schiavone vince a Bogotà e si regala il Roland Garros

scritto da

Dalla mancata wild card agli Internazionali BNL d’Italia a un posto nel tabellone principale del Roland Garros. Francesca Schiavone , classe 1980, continua a scrivere la storia del tennis italiano, e non solo. A 36 anni e 10 mesi, la milanese vincendo il torneo Wta International di Bogotà, dotato di un montepremi di 250mila dollari, si è garantita un posto nel main draw parigino, quel torneo del Grande Slam che l’ha vista trionfare nel 2010 (prima azzurra capace di farlo in singolare) e poi ancora finalista l’anno successivo. Al Club Los Lagartos, l’azzurra ha battuto in finale la spagnola Lara Arruabarrena, dodici anni più...

15 Aprile 2017

Quando un quindicenne insegna il fair play nel calcio

scritto da

"Non vedo perché debba fare un gesto di fair play contro una squadra che negli ultimi 25 minuti stava perdendo tempo azione su azione. Se siamo sportivi, siamo sportivi tutti e due, altrimenti ognuno fa il proprio gioco". Così l’allenatore del Napoli, Maurizio Sarri, si è giustificato qualche giorno fa dopo la partita di ritorno di Coppa Italia contro la Juventus, con una logica quantomeno discutibile, se di fair play vogliamo parlare. E mentre le due squadre e i tifosi sui social discutono ancora se Ghoulam dovesse o meno restituire la palla ai bianconeri dopo l'infortunio di Cuadrado, forse vale la pena guardare altrove, per...

14 Aprile 2017

Sono sorelle sorelle? L'importanza dei legami affettivi sui legami di sangue

scritto da

Qualche giorno fa le mie figlie erano insieme e stavano giocando un po’ distanti da me con un gruppo di amiche. A un certo punto si avvicina la mamma di una di queste bambine, amica di mia figlia minore, con cui raramente ho avuto occasione di parlare, e iniziamo a chiacchierare del più e del meno. La conversazione prende quota e, tra un commento sulla scuola e una domanda sull’attività sportiva delle nostre bambine, indicando le mie figlie (era forse la prima volta che vedeva mia figlia maggiore) mi chiede: “Ma sono sorelle sorelle?”. Ho avuto un attimo di esitazione nella risposta. Non che questa fosse una domanda inedita,...