31 Gennaio 2017

Una scuola di matematica in ogni città. Il piano di Theresa May per il dopo Brexit. E in Italia?

scritto da

Una scuola specializzata in matematicain ogni città britannica. Questo il piano della prima miistra inglese, Theresa May, perché il Paese resti competitivo anche dopo Brexit. Non solo. Il govero inglese ha pronto un pacchetto di Investimenti da 170 milioni di sterline per gli "istituti di tecnologia". L'obiettivo è quello di aumentare la produttività del Paese. Perchè partire dalle proprie debolezze spesso può aiutare. E May ne è consapevole, tanto che qualche tempo fa ha sottolineato: "la nostra strategia industriale moderna è la parte critica dei nostri piani per una Gran Bretagna post-Brexit".  Per assicurare "prosperità"...

24 Gennaio 2017

Danza e musica per imparare matematica

scritto da

Studiare aritmetica e geometria attraverso la musica, la danza e la pittura. Con l’obiettivo di aiutare tutti i bambini della fascia di scuola primaria, ma soprattutto quelli con disabilità sensoriali o problemi di apprendimento. Si chiama WeDraw ed è il nuovo metodo di insegnamento multisensoriale al centro di un progetto europeo coordinato dall’IIT-Istituto Italiano di Tecnologia e nato dalle ricerche di un gruppo di 25 ricercatori guidati da Monica Gori e Gualtiero Volpe, sull’’utilizzo dei sensi nell’apprendimento da parte dei bambini dai 6 ai 10 anni. Il progetto durerà 2 anni, anche grazie a un co-finanziamento...

12 Gennaio 2017

Robot4Children, gli amici robot per i bimbi affetti da autismo

scritto da

Pleo, Zeo e Nao. Sembrano nomi di folletti di una fiaba e invece si tratta di tre robot che presto potrebbero cambiare la vita a centinaia di ragazzi autistici. Dietro questi tre umanoidi ci sono tre teste ingegnose: quella di Giuseppe Palestra, dottore di ricerca nel dipartimento di informatica dell’Università di Bari che è l’ideatore e sviluppatore delle soluzioni; quella di Ilaria Bortone, bioingegnere che si occuperà della traduzione in linguaggio informatico dei protocolli validati e quella della psicologa Brigitta Ruggieri. Il progetto ha un nuovo approccio terapeutico che in Italia inizia a muovere i primi passi, con...

04 Gennaio 2017

Una buona ragione per scegliere un medico donna

scritto da

Me lo ha fatto notare di recente mia figlia: mamma, ma noi abbiamo solo medici donne? In effetti, ho sempre avuto una predilezione inconscia per le dottoresse: la ginecologa, l'oculista, l'ortopedica, la pediatra dei bambini e naturalmente il medico di famiglia. Ora il mio istinto ha anche un motivo razionale che lo supporta: i pazienti curati da medici donne hanno meno probabilità di morire di quelli curati da medici uomini. Lo dice il direttore - uomo - del Global Health Institute dell'Università di Harvard. La ricerca del professor Ashish Jha è stata pubblicata sul Jama Internal Medicine e si basa sullo studio di oltre un milione...

03 Gennaio 2017

Quando la bufala online fa male alla salute

scritto da

La bufala online può servire a vendere di più, a fare più click, a spostare preferenze politiche, fino a far male alle persone: quando si promuovono notizie errate in ambito salute si gioca con la vulnerabilità di pazienti che non trovano risposte dalla medicina tradizionale e di familiari disposti a sperimentare qualsiasi cosa e a pagare cifre esorbitanti per alleviare il dolore dei propri cari. Eppure oggi la comunicazione della salute è fatta principalmente online: secondo un’indagine Medipragma l’81% degli Italiani dichiara di cercare in rete informazioni su sintomi, diagnosi, malattie e cure. Se però nel 58% dei casi le...

06 Dicembre 2016

Da Ibm a Trenitalia, da Ge a Ubi Banca: la carriera delle donne si costruisce iniziando dalla scuola

scritto da

Le manager e le professioniste di domani? Si formano oggi a scuola, a partire dalle elementari. Ne sono certi i numeri uno di diversi gruppi internazionali e italiani; tecnologici, bancari e industriali. L'occasione del confronto sul tema è stato l'incontro "Competere e crescere con tutti i talenti" organizzato dall'associazione 30% Club Italia, presieduta da Donato Iacovone (amministratore delegato di EY in Italia). "Abbiamo nominato la prima donna vice presidente nel 1943 e la prima donna nel board degli anni '50. La nostra è una storia che parte da lontano. Abbiamo programmi interni di valorizzazione dei talenti femminili, rivolti...

29 Novembre 2016

Le 8 competenze per misurare il proprio quoziente digitale

scritto da

C’è davvero ancora lì fuori qualcuno che è convinto di potersi disinteressare della trasformazione digitale? Purtroppo sempre più spesso avvenimenti di cronaca, che riguardano soprattutto gli adolescenti, ci dicono come sia fondamentale comprendere le regole del gioco di un mondo nuovo, a cui tutti ci stiamo preparando come autodidatti. Lo stesso si dica per i bambini, i cosiddetti nativi digitali. Certamente un bambino di sette anni ha un quoziente digitale maggiore di un 45enne. Ma ha le competenze per saper gestire queste nuove capacità? Il World Economic Forum ha pubblicato un elenco di otto competenze che ogni bambino dovrebbe...

23 Novembre 2016

Alaina Percival a Codemotion: "Ragazze, non c'è limite ai traguardi che potete raggiungere"

scritto da

L’appuntamento è a Milano, da oggi (23 novembre) al 26 novembre: ritorna Codemotion, la più grande conferenza tecnica per sviluppatori: si tiene al Politecnico Milano, campus Bovisa, con due giorni di conferenza e due giorni di workshop. Uno dei temi clou dell'evento sarà la presenza delle donne nel mondo del coding: una presenza che può rappresentare una grande opportunità per l'industria dell'innovazione. Codemotion - fondata da Mara Marzocchi e Chiara Russo - investe da sempre nella riduzione del divario di genere e lo fa organizzando hackathon (maratone creative) per ragazze, percorsi di avvicinamento al coding nelle...

23 Novembre 2016

Accademia delle Scienze: in Olanda arrivano le selezioni dedicate a sole donne

scritto da

Sorry guys—this time it’s women only. Proprio così e a dirlo è la Royal Netherlands Academy of Arts and Sciences (KNAW). All'interno dell'Accademia l'87% dei 556 membri è un uomo? Risolvono il problema indicendo un paio di selezioni riservate alle donne: 10 membri nel 2017 e 6 nel 2018. Una discriminazione contro  gli uomini? Non proprio. Le selezioni che avvengono ogni tre anni si terranno con le solite regole "miste". Le due riservate a sole donne sono un di più, aggiuntive per colmare un gap di genere. Negli ambienti accademici è stato letto come una decisione audace, mai presa da altre istituzion, per cercare di...

11 Novembre 2016

Addio a Umberto Veronesi: uomo libero, laico, di scienza e di ragione.

scritto da

Sono circa le 21.15 di mercoledì sera, quando le agenzie italiane battono la notizia che diventa immediatamente titolo di tutte le testate online: ”A 91 anni è morto il professor Umberto Veronesi”. E’ una serata strana, negli USA si sta votando per decidere chi sarà il nuovo presidente. Nessuno ancora immagina lo shock della vittoria di Trump, ma si è tutti un po’ impauriti da quel populismo che avanza. Fino a dove, molti di noi lo scopriranno solo al risveglio di giovedì. E’ una serata inquieta, e quando arriva la notizia della morte di Umberto Veronesi, è un colpo che ci fa sentire più soli. In un mondo che gira...