20 Gennaio 2018

IRONmamma è possibile: la storia di Claudia Gnudi

scritto da

      "Vedi, nella vita non si ottiene niente senza un po' di sacrificio, non si ottiene niente se non ci metti la faccia, se non ci provi, se ti fermi prima di iniziare, se ti fermi ai primi intoppi, invece devi avere sempre lo sguardo avanti, diritto verso la meta e solo così riuscirai a raggiungerla".   Una mamma prende per mano la sua bimba mentre sta concludendo la sua corsa e le sussurra queste parole. La bimba stringe forte la mano della mamma e sorride mentre insieme corrono gli ultimi metri al traguardo. La mamma è Claudia Gnudi, classe 1975, presidente di una società di triathlon (Inuit Triathlon Abruzzo),...

06 Gennaio 2018

Da Bergamo a New York con le rotelle fumanti

scritto da

    “Il giorno tanto atteso è arrivato: 24 settembre 2017. Alle 8:00 ci siamo trovati al punto scelto per la partenza pronti a metterci in viaggio. Fabio diceva e dice tutt’ora che insieme siamo una la squadra delle ‘Rotelle fumanti’’. A parlare è Erica Villa, una ragazza di ventiquattro anni, diversamente abile, che ha realizzato un grande sogno: partecipare alla Mezza Maratona dei Mille “Città di Bergamo” che si è tenuta il 24 settembre di quest’anno. Oltre ad aver compiuto questa impresa, Erica è anche una giovane scrittrice che finora ha pubblicato due libri autobiografici - “Leggimi dentro” e...

21 Dicembre 2017

Simone Superman Barlaam, la forza della normalità vince i Mondiali

scritto da

    Lo ascolti parlare dall’altra parte del mondo e le prime sensazioni che arrivano sono quelle della maturità delle parole che dice e della semplicità con cui racconta quello che fa tutta la settimana, quello che ha fatto solo qualche giorno prima, che proprio normale non è. Mentre lui parla, stai lì a cercare su internet la sua età perché, forse, ricordi male l’anno di nascita. Invece no, è proprio quello, il 2000. Solo che dall’altro capo del mondo c’è lui, Simone Barlaam, 17 anni, un ragazzo capace di vincere quattro medaglie al suo esordio in un campionato del mondo. Simone da Cassinetta di Lugagnano,...

18 Dicembre 2017

Arianna Fontana, portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018

scritto da

    Dopo Federica Pellegrini e Martina Caironi, portabandiera rispettivamente alle Olimpiadi e alle Paralimpiadi di Rio 2016, la tradizione delle alfiere donne azzurre prosegue. Questa mattina, nel Salone delle Feste al Palazzo del Quirinale, Arianna Fontana ha ricevuto il tricolore dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Sarà lei a sfilare davanti alla delegazione italiana nella cerimonia inaugurale dei Giochi olimpici invernali di Pyeongchang il 9 febbraio 2018, succedendo nell’incarico allo slittinista Armin Zoeggeler. , aggiungendoTanta l’emozione della 27enne di Polaggia di Berbenno, in provincia di...

16 Dicembre 2017

Priscilla e Marta: in corsa verso le Olimpiadi del Softball

scritto da

    “La mia storia con il softball nasce ancora prima di me, quando mio nonno fondò la società Cali Roma nel 1972. Sia lui che mia nonna giocarono rispettivamente a baseball e a softball per poi allenare mio papà e di conseguenza mia mamma, che si innamorò di lui tanto quanto di questo sport”, racconta, fiera, Priscilla Brandi. Marta Gasparotto invece ricorda un evento di dieci anni fa: “Durante le qualificazioni olimpiche tenutesi a Ronchi dei Legionari nel 2007 ho avuto la possibilità di conoscere, da undicenne, l'allora capitana e interbase di ruolo (come me) della Nazionale Italiana. Nel corso della...

29 Novembre 2017

L’Italia batte il Portogallo, ma niente diretta tv sulla Rai

scritto da

    Inarrestabili. La nazionale italiana di calcio femminile ha battuto anche il Portogallo, in terra lusitana, e ha confermato così il primo posto nella classifica del girone 6 di qualificazione al Campionato del Mondo di Francia 2019. 1-0 il punteggio per le ragazze della ct Milena Bertolini con un gol messo a segno da Daniela Sabatino, 32enne attaccante del Brescia. Per la nazionale azzurra è la quarta vittoria in altrettanti incontri con un parziale di 10 reti fatte e zero subite. L’incontro non ha avuto però la diretta Rai (la differita è stata prevista il giorno successivo, alle ore 12,30, su RaiSport), ma i...

25 Novembre 2017

Mondiali calcio 2018: l’Italia che si è qualificata

scritto da

    "Non tutto il male viene per nuocere, ai mondiali in Messico l'anno prossimo ci andremo noi".   La voce scanzonata che mi parla al telefono è quella di Francesco Messori, classe ‘98, capitano della squadra amputati del CSI (centro sportivo italiano). D'altronde Francesco ha le idee chiare, quella squadra l'ha fortemente voluta e con il quinto posto guadagnato un mese fa ad Istanbul, "l'anno prossimo si va in Messico e si combatte contro le altre 24 squadre", afferma sicuro. Per uno nato senza la gamba destra arrivare ai Mondiali sembra quasi una storia surreale. In verità la risposta Francesco la dà girandosi di...

20 Novembre 2017

Le azzurre si giocano la qualificazione ai Mondiali di calcio. E la diretta tv?

scritto da

    Gli addetti ai lavori lo avevano detto: se la nazionale di calcio di Gian Piero Ventura non si fosse qualificata per il Campionato del Mondo Russia 2018 sarebbe stata l’apocalisse. E “apocalisse” è stata. Dopo l’esclusione, la seconda della storia del calcio maschile italiano dopo quella del 1958, l’”apocalisse” sta continuando con scambi di accuse, rimpalli di responsabilità, richieste di rifondazione del calcio italiano. Insomma, si vorrebbe ripartire da una sorta di anno zero. Se da una parte c’è chi si lecca le ferite, l’altra metà del sole continua a lavorare con passione e dedizione per...

19 Novembre 2017

Eppure io #VedoRosa per il calcio azzurro!

scritto da

  Non in quello di casa nostra, intendiamoci. Però, mentre da noi si consuma lo psicodramma nazional-popolare di un Mondiale senza Italia, con il corollario di anziani presidenti di Federazione abbarbicati alla loro sedia, in altre latitudini qualcuno esulta e potrebbe insegnarci qualcosa. Fino a una decina di anni fa, Islanda e calcio, nella stessa frase, non ci potevano stare. Oggi, mentre noi rosichiamo, la Nazionale della minuscola isola del Nord Atlantico si è qualificata per Russia 2018, senza nemmeno dover ricorrere agli spareggi, come sarebbe toccato a noi. E’ la prima nazione di meno di un milione di abitanti (un bel...

11 Novembre 2017

Dalla ginnastica artistica al rugby. La scelta di Aura Muzzo

scritto da

    C'è chi dopo aver dedicato molti anni ad uno sport, decide di lasciarsi tutto alle spalle e seguire un'altra passione, per quanto strana possa sembrare dall'esterno. È questo il caso di Aura Muzzo, 20 anni, che dopo quattordici anni di ginnastica artistica, ha deciso di abbandonare attrezzi ginnici e trave per abbracciare una palla ovale e non mollarla più, nemmeno nella più fitta mischia. Nonostante la giovane età, Aura ha già un curriculum piuttosto importante. Dopo aver giocato per i primi due anni nel Pordenone, da un anno circa milita in serie A con il Villorba Rugby e fa parte anche della nazionale. “La...