18 Febbraio 2017

Paula Cademartori: investite sui giovani e date loro fiducia, anche nella moda

scritto da

A 5 anni in Brasile ritagliavo bamboline di carta e disegnavo loro i vestiti. La mia passione per la moda e per gli accessori è qualcosa che potrei definire innato in me. Ricordo che passavo lunghi pomeriggi a giocare con gli accessori e gli abiti di mia nonna. E’ come se in qualche modo la moda abbia sempre fatto parte di me. Così dopo la laurea in Industrial design, che sono stati fondamentali per capire le caratteristiche e le costruzioni di ogni singolo oggetto, ho deciso di lasciare il mio Paese e trasferirmi in Italia per coltivare questa passione. In questo meraviglioso paese, ho frequentato due master prima all’Istituto...

17 Febbraio 2017

Il senso dell'Industria 4.0 per il futuro delle persone

scritto da

Parlare di industria 4.0 a una platea di imprenditori significa mettere in conto diverse reazioni. C’è chi la coglie come una opportunità. Chi ha compreso che oggi, per l’Italia, rappresenta una vera e propria necessità. Chi ha già intrapreso un percorso di automatizzazione e interconnessione della produzione industriale, che magari è coinciso con il passaggio generazionale. E poi sì, c’è anche chi in qualche modo resiste al cambiamento, ed è soprattutto a questi ultimi che è rivolta una capillare attività di comunicazione per aumentare il livello di consapevolezza delle trasformazioni con cui oggi è inevitabile...

16 Febbraio 2017

Lella Golfo: le donne ai vertici mandino giù l'ascensore di cristallo per promuovere altre donne

scritto da

Il 2016 è stato un anno di bilanci per le donne. Inevitabile visto che abbiamo celebrato i 70 da quando, il 25 giugno del 1946, a Montecitorio si sente per la prima volta il rumore dei tacchi delle 21 deputate della Costituente. Sono stati anni di grandi cambiamenti culturali, sociali, politici, economici, che la Costituzione, le leggi, l’economia e la società hanno pian piano recepito, quasi mai con facilità. L’ultima grande conquista in ordine di tempo è certamente la legge 120 (che mi onoro di aver pensato, elaborato e portato all’approvazione del Parlamento) che ha introdotto per la prima volta le quote di genere in...

16 Febbraio 2017

Marina Salamon: solo le aziende in cui “la gente sta bene“ potranno vivere a lungo

scritto da

Non amo teorizzare,  per cui proverò a raccontare la mia “ idea d’ impresa “ attraverso alcune storie concrete. Ieri,  mentre lavoravo in una nostra azienda, ho incontrato in un corridoio una studentessa di 18 anni, stagista per pochi giorni da noi, che sperimentava i nuovi programmi ministeriali di “alternanza scuola-lavoro",  che richiedono agli studenti degli ultimi anni di liceo un’ esperienza aziendale di 40 ore. Ho avuto il desiderio di parlarle, di capire il suo sogno futuro, e come percepiva il suo rapporto con il lavoro. Era intelligente, tenera e un po’ spaventata rispetto alle sue prossime scelte universitarie:...

14 Febbraio 2017

Italia prima in Europa per imprenditrici, come raccontarle? Diamo loro la parola

scritto da

Sono oltre 1,7 milioni le donne che svolgono attività indipendenti. Ed è grazie a loro che l'Italia ha un primato in Europa. E' italiano, infatti, il record di imprenditrici e lavoratrici autonome. Il Regno Unito segue a distanza con 1,5 milioni e la Germania con 1,3 milioni. A questa ricchezza del tessuto imprenditoriale italiano Alley Oop ha scelto di dedicare una sezione per raccoglierne le storie, le criticità e le opportunità. Alcune delle imprenditrici che abbiamo incontrato ci hanno regalato un pensiero per il primo compleanno di questo blog. A loro la parola. Giorgia Caovilla, fondatrice di O Jour, brand luxury di calzature...

23 Gennaio 2017

"Una farfalla, simbolo di rinascita: così mi sono fatta largo nell'azienda di famiglia"

scritto da

L’azienda di famiglia non era nata per accogliere anche noi, la seconda generazione. I miei l’avevano pensata così, aveva un suo spazio, ma senza un marchio proprio. E io facevo l’avvocato, ma proprio non mi trovavo a mio agio in quel ruolo. Perfino mio marito, che insegna Diritto tributario, me lo ripeteva: Claudia, dovresti fare altro”. Claudia Piaserico oggi è l’anima creativa di Misis, brand del gioiello in argento. Claudia che nel sito aziendale viene descritta “curiosa, eclettica, amante dei viaggi e delle pietre preziose, colei che vede, sperimenta, ammira, scopre mondi sommersi grazie alla viscerale passione...

17 Gennaio 2017

Tre consigli (più tre) per le donne che vogliono fare impresa innovativa

scritto da

All’inizio del mio percorso professionale ho sempre ignorato il tema dell’identità di genere. Poi mi sono resa conto che, specialmente in Italia, per una donna era più difficile avere il riconoscimento economico e di grado”. Paola Perini, classe 1962, ha un curriculum per certi versi pionieristico che parla di tecnologia, innovazione e promozione dell’imprenditorialità femminile. Già coordinatrice di Innovami, incubatore di impresa a Imola, da dicembre dello scorso anno Perini è socia di Impact Hub Milano, co-working, acceleratore e incubatore per l’innovazione sociale della rete di 85 impact hub a livello mondiale...

09 Gennaio 2017

Il fondo per le aziende vittime dei mancati pagamenti ha un nome di donna: Serenella, che non ha voluto fallire

scritto da

“Un’ingiustizia fatta all’individuo è una minaccia fatta a tutta la società” Charles-Louis de Secondat, barone di Montesquieu La fine del 2016 ha dato il via libera (con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del 13 dicembre, numero dei decreti attuativi) al fondo per le imprese vittime di mancati pagamenti. Per tutti il fondo Serenella, dal nome dell'imprenditrice che ha messo nero su bianco la sua battaglia, nel libro "Io non voglio fallire" (con Elisa Cozzarini, Nuovadimensione), e ha costretto la politica a confrontarsi con la realtà di aziende sane, vittime non della crisi economica o della mancanza di commesse, ma del...

27 Dicembre 2016

Circular economy: in arrivo in Italia 500mila posti di lavoro

scritto da

500mila posti di lavoro. Non poco in questo momento in Italia. Ma come potrebbero essere creati da un'economia che stenta a ripartire? E' di pochi giorni fa la notizia che l’Enea - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile - ha presentato un piano di azione per supportare la transizione del sistema industriale italiano verso l’economia circolare. E’ una buona notizia, perché significa credere e investire in un nuovo modello di crescita sostenibile, competitivo e che crea occupazione. Solo in Italia si calcola la possibilità di creare oltre 500 mila nuovi posti di lavoro. Nella...

20 Dicembre 2016

Dall'aglio allo zenzero. Raffaella Orsero: "Portiamo la frutta in Borsa"

scritto da

«Mio padre mi diceva sempre: di 10 cose fanne tre. Due le sbaglierai e una la farai giusta». Per Raffaella Orsero, 50 anni e una laurea in giurisprudenza – amministratore delegato dell’omonima società, di famiglia dagli anni’40, con sede ad Albenga (Savona), che importa e distribuisce ortofrutta «dall’aglio allo zenzero» – la cosa giusta, per ora, si chiama quotazione in Borsa. Deliberata  la fusione con Glenalta, il debutto  – sul segmento Aim– dovrebbe avvenire all’inizio di gennaio.  Obiettivo, rastrellare risorse sul mercato per nuovi piani di crescita e puntare a un miliardo di fatturato. È solare e...