22 Aprile 2018

#Liberadiessere, ovvero Nellie Bly la prima reporter sotto copertura d’America

scritto da

  E’ un mondo in grande trasformazione. Un mondo in crisi, eppure in fermento, in cui si accorciano le distanze. L’innovazione tecnologica compie progressi sempre più rapidi in grado di cambiare la vita delle persone, mentre i grandi flussi migratori provenienti dai paesi più poveri monopolizzano il dibattito nell’opinione pubblica. Non è l’Europa – o l’Italia – del 2018,  ma l’America di fine Ottocento. Non sembra che sia cambiato granché, in fondo, pur essendo trascorso più di un secolo e mezzo. E le donne? Possono aspirare ad un bel matrimonio, certo. Le più temerarie intenzionate a intraprendere la...

25 Febbraio 2018

E' infinita, lo sento. Storia di Oceania e altre donne 2.0

scritto da

    La prova è andata bene. Il vestito è esattamente quello che ha immaginato e chiesto. Sua madre è contenta e persino suo padre: tutto procede verso il giorno più importante. Ormai non manca molto alle nozze sue e delle sue sorelle. Lei indosserà il suo abito di seta blu con raffigurato un mostro marino mitologico, anche le sue sorelle indosseranno il loro abito da sposa. Tutto è stabilito: alla vigilia del matrimonio combinato evaderanno dalla loro prigione dorata. Quello è il giorno più importante. Le cose, però, andranno diversamente. Quella di Oceania - nome simbolico, ma che inevitabilmente fa pensare alle...

22 Febbraio 2018

Lupoguido, la letteratura per l'infanzia pensata per i bambini

scritto da

    Una piccola casa editrice, la Guido Tommasi, con i conti in ordine, specializzata in libri di cucina, in guide per i viaggi di lusso e in giardinaggio, ha deciso di seguire un’ambizione: portare la letteratura per l’infanzia nel mondo dei bambini di oggi. Letteratura nel senso più puro del termine: niente morale, niente istruzioni per l’uso (come gestire le emozioni, come far mangiare le verdure), nessun insegnamento specifico e nessuna risposta preconfezionata a problemi più o meno concreti. Piuttosto tante belle storie. Da raccogliere sotto l’insegna di un nuovo brand editoriale: LupoGuido. Che in quanto Lupo sa...

19 Febbraio 2018

Libri per maschi, libri per femmine, libri sbagliati: veicolano solo stereotipi

scritto da

    La miccia è riesplosa per due libri editi da Newton Compton nel 2013 e ancora disponibili in e-book. Da un lato "I magnifici capolavori della letteratura per ragazze": Piccole donne, di Luisa May Alcott, Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll,  Ragione e sentimento di Jane Austen, Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett, Pattini d'argento di Mary Mapes Dodge, Heidi di Johanna Spyry e Pollyanna di Eleanor H. Porter. Dall'altro lato "I magnifici 7 capolavori della letteratura per ragazzi", copertina verde-azzurro: Robinson Crusoe di Daniel Defoe, Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne, Le avventure...

02 Febbraio 2018

"Una ragazza tedesca", l'autobiografia di una neonazista pentita

scritto da

    Heidi Benneckenstein, nata Heidrun Redeker, ha soltanto 26 anni, eppure ha già vissuto due vite. Oggi abita nei dintorni di Monaco di Baviera in un appartamento non molto spazioso, lavora come educatrice in una scuola materna e ha un figlio, un marito e un cane che ama incondizionatamente. Una vita, questa, che si potrebbe definire “normale” e che non lascia neanche lontanamente immaginare l’esistenza che Heidi ha condotto fino a qualche anno fa e che racconta nel libro intitolato Ein deutsches Mädchen. Mein Leben in einer Neonazi-Familie (tradotto “Una ragazza tedesca. La mia vita in una famiglia di...

27 Gennaio 2018

#GiornatadellaMemoria: Etty Hillesum e la forza della vita in un campo di prigionia

scritto da

    «Ma cosa credete? – aveva esclamato Etty – credete che io non veda il filo spinato, non veda il dominio della morte? Li vedo. Ma vedo anche uno spicchio di cielo. E questo spicchio di cielo, ce l’ho nel cuore. E in questo spicchio di cielo che ho nel cuore, io vedo la libertà e la bellezza». Era il 23 maggio 1943. Etty è Etty – Esther - Hillesum, forse la voce più importante che ha provato a raccontare l’Olocausto, dopo quella di Anna Frank. Come quest’ultima, anche la Hillesum scrisse un diario ad Amsterdam, un resoconto dettagliato di eventi, storie e vicende che vanno dal 1941 al 1942 e un...

21 Gennaio 2018

Metti Montalbano sul lettino dello psicologo

scritto da

    Se amate la scrittura colorata e intensa di Andrea Camilleri, questa è una chicca da non perdere. Se Camilleri non lo avete mai incontrato, questa è l'occasione per avvicinarsi ai suoi personaggi, da cui poi non vi distaccherete più. Il professor Fabiano, autore del libro "Nel segno di Andrea Camilleri. Dalla narrazione psicologica alla psicopatologia", è uno psicoterapeuta e professore universitario, che pur non essendo 'di professione' scrittore, con la scrittura lavora, interagisce, dialoga. E dalla sua passione per la scrittura di Camilleri ha tratto un racconto affascinante, che utilizza anche con i suoi allievi...

18 Dicembre 2017

A Natale libri per bambini né ribelli né no

scritto da

    Cosa succede se Babbo Natale sta male? Niente paura, Mamma Natale sa cosa fare per non deludere i bambini. E non si tira indietro di fronte a nulla: costruire i giocattoli, modificare la bicicletta in versione turbo, viaggiare tutta la notte e calarsi dai camini. Una storia come un'altra nel periodo di feste, quella di "Mamma Natale" scritta da Panny Ives. Perché parlarne allora? Perché nell'ultimo anno i libri "contro gli stereotipi di genere" vanno per la maggiore, a cominciare dal successo internazionale "Storie della buonanotte per bambini ribelli". Un libro che, per altro, mio figlio diecenne ha trovato per caso e ha...

10 Dicembre 2017

"Relazioni brutali", un'indagine sulla violenza nel racconto dei media

scritto da

          La parola ‘femminicidio’ nel non lontano 2006 ricorreva in soli tre articoli in tutta la stampa italiana. Nel 2011 è presente in 51 articoli per poi passare a 751 nel 2012. Nel 2013, l’anno della legge sul femminicidio e del riconoscimento del termine da parte dell’Accademia della Crusca, si registra un vero e proprio boom: la parola è presente in 4.986 articoli. Sono numeri raccolti nel libro “Relazioni brutali. Genere e violenza nella cultura mediale” di Elisa Giomi e Sveva Magaraggia. Si tratta di un’indagine molto accurata non solo sulla violenza maschile contro le donne, ma anche sulla...

03 Dicembre 2017

Gli ottimisti muoiono prima

scritto da

    – E perché sei pessimista? – È solo buonsenso. Mai sentito parlare della teoria darwiniana dell’evoluzione? Quella della sopravvivenza degli esseri più adatti. Ecco, i pessimisti sono i più adatti. Sono quelli che si tengono alla larga dalle tribù vicine o dagli adorabili cuccioli di leone. Sanno bene che la madre dei cuccioli adorabili è di sicuro nei paraggi. Mentre gli ottimisti sono quelli che “Ehi, vieni qui micio, micio”. È il loro stesso ottimismo a farli fuori. Petula è così, pessimista e cinica, vive in una specie di corazza che ha costruito e nella quale si sente al sicuro. D’altronde,...