Alley Oop


L’altra metà del Sole

30 Aprile 2018

Sara Zanoni, da architetta a imprenditrice delle creazioni in vetro

scritto da

  “Sono nata praticamente con la matita in mano. Ho scelto la strada giusta per me: architettura. E in effetti l’ho fatto, l’architetto, per quattro anni. Poi ho dovuto cambiare strada e adesso non tornerei più indietro”. Sara Zanoni ha presentato all’ultimo Fuori Salone di Milano la sua prima linea di oggettistica, la Sparkle and Shine Collection by BardelliVetriArtistici®. Il materiale scelto è il vetro, oggetto della lavorazione dell’azienda di famiglia: “Il nostro è un materiale particolare”, spiega Sara, “nato da lunghe ricerche e sperimentazioni nell’abbinare il semplice vetro a quello altamente...

30 Aprile 2018

Dati trasformati in opere d'arte

scritto da

  Lei si definisce un’information designer, in realtà  è  molto di più.  Qualcosa di indefinibile per la capacità di trasformare i numeri, come per magia, in vere e proprie opere d’arte. Sto parlando di Giorgia Lupi, founder di Accurat che spiega così il suo lavoro e la sua passione: “I dati sono una lente per comprendere meglio il mondo e la nostra natura umana. Ciò che mi interessa di più, sono quelli che non vediamo”. Fatemi compagnia in questo viaggio inusuale in una disciplina, quella dell’elaborazione dati, che spesso viene vista come fredda, rigida e noiosa e ne resterete stupiti. Cos'è il dato per te?...

28 Aprile 2018

Erika Novarria sul ring perché la boxe diventi disciplina paralimpica

scritto da

    Semaforo rosso, un’auto non si ferma e prende in pieno lo scooter che sta svoltando. La ragazza sullo scooter vola a 15 metri. Dopo tre giorni in coma farmacologico si sveglia ed una gamba non c’è più. È il 2 ottobre del 2009 e lei è Erika Novarria. Aperti gli occhi in ospedale il suo primo pensiero è: "potrò mai più tornare sul ring?" Questo è un momento di cronaca, un evento che ha colpito e segnato Erika, ma è solo l’inizio di una storia: una bellissima storia. Erika, classe 1990 da sempre appassionata di Kick Boxing, nel gennaio del 2010 ha ripreso subito a combattere. Alcune complicazioni alla gamba...

27 Aprile 2018

Quanto è importante conoscere la storia dei colori? Conversazione con Michel Pastoureau

scritto da

I colori sono parte essenziale della nostra esistenza, ci circondano, ne preferiamo uno invece di un altro. Ma per quale motivo? Qual è la loro storia? Lo abbiamo chiesto a Michel Pastoureau, classe 1947, massimo esperto mondiale di storia dei colori e dei loro significati simbolici e direttore dell’École pratique des hautes études di Parigi, incontrato al MUBA di Milano durante il ciclo di conferenze “Di tutti i colori” (ultimo appuntamento mercoledì 9 maggio): Mi interesso al colore sin dalla tenera età, avevo 3 prozii pittori e mio padre aveva diversi amici che svolgevano la stessa professione. Usavo giocare nei loro...

27 Aprile 2018

Siamo pronti a vedere "un governatore" che allatta?

scritto da

    Mentre in Italia le donne del PD si organizzano al grido di “#towanda” (l’ho amato: finalmente un po’ di sana ironia e cameratismo) per riprendere qualche posizione all’interno del proprio perduto partito, le donne americane sono già scese in campo in modo impressionante, e non solo per i numeri. Quaranta di loro si sono candidate come governatrici: sei in più rispetto al record precedente registrato nel 1994. Quattrocento si sono registrate per candidarsi alla Camera dei Rappresentanti, erano 272 nel 2016. Cinquanta infine le candidate senatrici, che nel 2016 erano quaranta. Ma non è tutto qui: la maggior...

26 Aprile 2018

RoboCup Junior: quando la robotica si insegna a scuola

scritto da

    Quattro giorni di gare, con quattro prove da affrontare in ogni giornata, 180 team, un migliaio tra studenti e studentesse tra i 10 e i 19 anni provenienti da 270 scuole di diverse regioni d’Italia. La decima edizione della RoboCup Junior, organizzata dalla rete S.T.A.A.R.R.(Scuole Trentino Alto Adige Associate in Rete per la Robotica e le nuove tecnologie) in collaborazione con la provincia autonoma di Trento, si è svolta nel capoluogo trentino fra il Polo Espositivo Trento Expo e l’Aula Magna dell’Arcivescovile. Tre le categorie di gara previste: nella “Rescue” un robot, in un ipotetico scenario...

26 Aprile 2018

A scuola, per imparare, servono i sensi e le emozioni

scritto da

“Bambini, oggi vi spiego come si calcia un pallone”. Potrei spiegare loro come bilanciare il peso, come stare in equilibrio su una gamba e scaricare la forza potenziale sull’altra. Potrei raccontare come coordinarsi in modo efficace, tenendo il baricentro basso, non piegandosi troppo in avanti, né troppo indietro. Potrei descrivere quanto è bello e liberatorio il tiro, quanto è divertente e quanto è migliorabile. Potrei. Eppure, nella realtà, dopo questa accurata lezione, sono certa che ogni bambino avrà un modo di calciare del tutto personale. Questo principio è applicabile ad ogni tipo di argomento. Nella realtà,...

25 Aprile 2018

La resistenza raccontata ai bambini: il progetto della Brigata Viganò

scritto da

    Il loro nome di battaglia è Brigata Viganò, lottano contro l’oblio che ha ricoperto la vita e le opere di una donna combattente, la scrittrice partigiana Renata Viganò, una delle voci più limpide della Resistenza italiana. Sono cinque studentesse dell’Università di Bologna: Dafne Carletti, Sofia Fiore, Margherita Occhilupo, Marta Selleri, Elena Sofia Tarozzi. Cinque amiche ventenni con la passione per la storia e la letteratura che hanno dato vita a un collettivo partendo dal lavoro comune di recupero del racconto breve “La bambola brutta”, piccolo testo che Renata Viganò, autrice del bestseller tradotto in 14...

25 Aprile 2018

Mamme, quanti errori con i figli maschi

scritto da

    Chissà quando, dopo essere stato un bambino adorabile, ci si tramuta in un uomo deprecabile? Eppure a guardare indietro si vede solo un filo rosso che si srotola. La fisicità e il gioco di esercitare la violenza. La capacità di fare gruppo e poi di esercitare un potere di genere. La negazione dei sentimenti e la derisione guascona del femmineo. Eppure i bambini crescono con le madri, principalmente, in Italia e nel mondo. Che siano allora le madri a trasmettere, inconsapevolmente, una certa struttura di relazione di genere, quella stessa che viene denunciata come odiosa e ingiusta? La madri talvolta sembrano...

25 Aprile 2018

Paolo Borrometi, giornalista sotto scorta: "Resto libero di pensare e scrivere"

scritto da

  “Non arrendetevi mai ai desiderata degli editori, lottate per vedere pubblicati i vostri articoli. Noi giornalisti abbiamo una cosa che è sovrana su tutte: la notizia. Se siamo davanti a una notizia dobbiamo fare di tutto per scriverla. Troppo spesso aspettiamo i comunicati stampa, invece è importante parlare con le persone. Troppo spesso siamo noi stessi a essere remissivi nei confronti degli editori e dei direttori. Dobbiamo sempre ricordarci che l’articolo 21 della Costituzione sancisce il diritto/dovere a informare ma, guardando l’altra faccia della medaglia, è soprattutto il diritto della gente a essere informata....