Alley Oop


L’altra metà del Sole

30 Marzo 2018

Serena Ortolani: sottorete vinco anche da mamma

scritto da

    “Quando ho capito che la pallavolo poteva diventare la mia professione? Non l’ho ancora capito. Io, ancora oggi, continuo semplicemente a giocare”. Si presenta così Serena Ortolani, in questa stagione opposto della Saugella Team Monza ma negli ultimi quindici anni in giro per l’Italia a calcare i palazzetti lungo tutto lo stivale. Un metro e ottantasette centimetri di altezza che a ritrovarseli dall’altra parte della rete, braccia protese, incutono timore. Fuori dal campo, invece, è la dolcezza del sorriso a fare la differenza, unita a un’allegria contagiosa che mentre racconta fa tornare alla mente delle...

30 Marzo 2018

La startup "angelo custode" che aiuta le donne rifugiate a trovare un lavoro

scritto da

  Si chiama Work Wide Women ed è una startup particolare. Non solo perché è tutta al femminile. Il nome richiama immediatamente la tripla W che contraddistingue la Rete (con la R maiuscola) e non è un caso. Perché tra gli obiettivi della società nata nel 2014 c'è soprattutto quello di diminuire la disoccupazione femminile e far sì che le donne si avvicinino all’Information communication technology (Ict), un settore in cui a livello globale le posizioni sono ricoperte per l’85% da uomini, ma dove la domanda di figure professionali è in costante e incessante crescita. Ora, già questo varrebbe più di molte altre...

30 Marzo 2018

Care ragazze, io “non ce l’ho fatta”, e vi spiego perché

scritto da

    Si sente sempre più parlare di donne: sui media, nei convegni e sui social. L’ondata è quasi travolgente: la questione sembra aver raggiunto la dimensione di “massa critica” e straborda in ogni settore: si contano le donne in politica, si assegnano le prime poltrone “importanti”, ci si annotano le promesse non mantenute, le copertine delle riviste sono piene di role model, fioriscono liste di esperte per ogni materia e professione. Donne intorno ai 40 anni che si sono guadagnate carriere luminose, donne che “ce l’hanno fatta”. Nonostante l’enorme impegno di conquistarla, quella poltrona, e poi di...

29 Marzo 2018

Genitori-bancomat? No, grazie. Educazione finanziaria tra dono, relazione e mente

scritto da

    Di questi tempi si parla molto di denaro e trappole mentali, come nel bel libro di John Searle e Maurizio Ferraris “Il denaro e i suoi inganni” da poco pubblicato. Si parla un po’ meno di behavioral economics applicata all’educazione finanziaria di bambini e adolescenti. Per molti genitori il tema è carico di preoccupazioni: le difficoltà a provvedere al necessario, l'ardua gestione delle pressioni esterne – dalla pubblicità ai coetanei - sull’insorgere dei primi desideri di acquisto, il complesso avvicinamento all’online e alla moneta dematerializzata, la sfiducia verso il futuro. Anche quando non sia...

29 Marzo 2018

Teaming: il crowfunding sociale che costa solo 1 euro al mese arriva in Italia

scritto da

Raccogliere fondi per una buona causa costa poco. Anzi pochissimo: appena 1 euro al mese. Una cifra quasi simbolica e che è stata scelta per indicare quanto donare sia un'azione alla portata di tutti e non solo di chi ha grandi disponibilità economiche. È questa l'idea alla base di Teaming: la piattaforma online in cui le associazioni no profit, ma anche i privati che vogliono sponsorizzare un’iniziativa socialmente utile, possono raccogliere fondi a lungo termine. È sufficiente infatti donare 1 euro al mese e tutti i soldi versati sono  devoluti interamente alla causa, senza alcun tipo di commissione o costo di...

28 Marzo 2018

Caro bimbo straniero, da oggi un premio nascita anche a te

scritto da

    Il premio mamme arriva anche per le straniere in Italia. La strada per arrivarci è stata legale e tortuosa, ma alla fine si è giunti al dunque. È di questi giorni, infatti, la notizie secondo cui la Corte d’appello di Milano ha respinto l’appello dell’INPS contro l’ordinanza del Tribunale di Milano che – accogliendo un ricorso di ASGI, APN e Fondazione Piccini – aveva ordinato all’Istituto di riconoscere il premio nascita a tutte le mamme straniere regolarmente soggiornanti e non soltanto alle mamme lungo-soggiornanti o titolari di protezione internazionale. Tradotto in numeri: 24.500 mamme straniere...

28 Marzo 2018

"Donne di Sport": la festa dello sport femminile italiano di Alley Oop - L'altra metà del Sole

scritto da

    Una grande festa dello sport femminile italiano. La presentazione dell’ebook “Donne di Sport” di Alley Oop, in un Auditorium del Museo delle Culture (MUDEC) gremito, si è trasformata in un omaggio alle tante affermazioni che le atlete azzurre hanno saputo regalare allo sport nazionale e internazionale. Un evento unico nel suo genere che ha visto dialogare insieme atlete di discipline differenti, molte delle quali non si erano mai conosciute prima. Maria Beatrice Benvenuti (arbitra di rugby), Monica Boggioni (nuoto paralimpico), Sara Cardin (karate), Elisa Di Francisca (fioretto), Sara Gama (calcio) e Cecilia...

28 Marzo 2018

Volete la parità? Restate single

scritto da

    Dirò una cosa impopolare. Dirò una cosa che divide le donne, lo so. Una di quelle cose che ci mettono l’una contro l’altra e ci impediscono di fare squadra come fanno gli uomini, che sanno portare a casa meglio di noi il risultato. Ma quando ci si imbatte in certi dati fare lo struzzo non aiuta. Meglio prenderne atto e confrontarsi con la realtà, naturalmente con l’obiettivo di migliorarla. Il dato è questo: l’Università di Princeton ha paragonato gli stipendi di uomini e donne dividendo tra donne-con e donne-senza figli, e si è accorta che quello che comunemente chiamiamo gender gap in realtà è un...

27 Marzo 2018

Monica Boggioni: quando nuotare è più facile che camminare

scritto da

    Record mondiali ed europei a pioggia, un bottino di sei medaglie alla prima partecipazione a un Campionato del Mondo, la vittoria all’esordio nella World Series. Tutto ottenuto con un allenamento agonistico iniziato solo quattro anni fa. Monica Boggioni, 19enne di Pavia, racconta i suoi risultati con una naturalezza e una semplicità disarmanti. “Ho iniziato a nuotare all’età di due anni per motivi medici. Sono nata con una diplegia spastica agli arti inferiori e i dottori fin da subito hanno consigliato ai miei genitori di portarmi in piscina. A cinque anni ho subito un primo intervento chirurgico e i dottori si sono...

27 Marzo 2018

Sara Cabitza, la donna che progetta le monoposto della Formula 1

scritto da

Il campionato di Formula 1 è appena iniziato. Il gran premio di Melbourne ha inaugurato la nuova stagione. La prima senza le «ombrelline» e le grid girls, le bellissime ragazze che in pista reggevano il cartello con la posizione in griglia del pilota e lo riparavano dalla pioggia o dal sole con un ombrello. Liberty Media, società che ha acquisito il Circus iridato delle corse, ha dichiarato a fine gennaio che le modelle presenti prima dell’inizio della gara nelle aree adiacenti alla linea di partenza erano parte di «una tradizione chiaramente in contrasto con i valori della odierna società moderna» si legge nel comunicato...